F1 Miami preme per entrare in calendario nel 2019

Il prossimo 10 maggio si riunirà la Miami City Commission di 04 maggio 2018, 09:30 Condividi
F1 | Miami preme per entrare in calendario nel 2019

Si stanno intensificando i rumors che vorrebbero l'ingresso di un secondo appuntamento made in USA nel calendario di Formula 1. La sede prescelta è Miami e, da quel che trapela, l'intenzione è quella di entrare nel calendario iridato addirittura già dal prossimo anno (ottobre nelle speranze dei vertici della Formula 1) e con un contratto della durata di 10 anni (fino al 2028 quindi).

Benché i residenti sembrino apertamente ostili contro questa opportunità, fra una settimana, il 10 maggio, si terrà un'importante riunione della Miami City Commission, nella quale si discuterà del progetto, che prevede ovviamente la creazione di un circuito utilizzando la rete urbana della metropoli della Florida. In caso di esito positivo, il sindaco di Miami Dan Gelber avanzerà formale proposta a Liberty Media per un contratto.

In passato, Miami ha già ospitato grandi competizioni motoristiche, come la IndyCar e la Formula E (2015). Nel novembre scorso, quando cominciarono i primi contatti tra le autorità cittadine e Liberty Media, i nuovi proprietari della Formula 1 depositarono il marchio e la licenza per il F1 Miami Grand Prix.

In un comunicato apparso sul sito ufficiale della Formula 1, Sean Bratches si è espresso in questi termini: "In giornata, la Miami City Commission ha compiuto un importante passo in avanti, aggiungendo un punto alla loro agenda che, se approvato, porterà la Formula 1 nel centro di Miami la prossima stagione. Apprezziamo l’interesse della comunità per una gara di Formula 1 e siamo impazienti di collaborare con i funzionari locali e le parti interessate per dare vita a questa visione".

"Con oltre mezzo miliardo di fan in tutto il mondo, la Formula 1 è il più grande spettacolo da corsa del pianeta, mentre Miami è una delle città più iconiche e glamour del mondo. Con la sua infrastruttura turistica robusta, Miami è la destinazione perfetta per la Formula 1 e i suoi fan", ha continuato Bratches.

Nello stesso comunicato sono riportate anche le parole di Stephen Ross, uno dei maggiori sostenitori del GP di Miami: "La nostra è una città globale di prima classe, e la Formula 1 è un marchio globale dello stesso livello. In collaborazione con la città di Miami e la contea di Miami-Dade, sono fiducioso di poter organizzare un altro evento globale, destinazione per le persone di tutto il mondo e portatore di valore economico nel sud della Florida. Dal football al calcio, dal tennis agli sport motoristici, Miami merita solo il meglio. E lo stesso vale per la musica, il cibo, l'arte, la moda, lo sport e l'intrattenimento. Ed è esattamente quello che pensiamo di offrire con una gara di Formula 1".

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.