F1 Lowe: "Sirotkin il migliore disponibile sulla piazza"

Il Direttore Tecnico della Williams spiega l'ingaggio del pilota russo di 31 gennaio 2018, 09:00 Condividi
F1 | Lowe:

Tra i dieci team che prenderanno parte al prossimo Mondiale di Formula 1, la Williams è stata l'ultima ad ufficializzare la line-up 2018, ingaggiando Sergey Sirotkin al fianco del confermato (e blindatissimo) Lance Stroll. Com'è noto, il pilota moscovita l'ha spuntata in un duello a distanza con il favorito delle folle, Robert Kubica, grazie ma non solo alla consistente dote economica portata con sé (si vocifera di circa 15 milioni di sterline).

A spiegare il perché lo storico team inglese abbia scelto Sirotkin ci ha pensato Paddy Lowe, presente ad un evento congiunto della Williams con la SMP Bank, principale sponsor dell'ex pilota Renault, tenutosi a Mosca. "Lo abbiamo scelto perché per noi è il migliore tra quelli che avevamo disponibili" - sottolinea il DT della Williams ad Autosport.com - "Siamo fiduciosi sul fatto che si mostrerà molto veloce, consistente e calmo nel suo lavoro; tutte qualità che lo condurranno lontano".

Avere una coppia di piloti così giovane ed inesperta è una scommessa un po' troppo azzardata, secondo molti addetti ai lavori. Lowe non è particolarmente d'accordo: "Non parlerei di scommessa, anche se siamo consapevoli del fatto che possano esserci svantaggi. Sergey dovrà affrontare una curva di apprendimento impegnativa durante il suo anno d'esordio, soprattutto su circuiti dove non ha mai guidato. Ma uno dei vantaggi nell'avere un pilota molto giovane, se si dimostra un gran pilota, è che stai facendo un investimento sul lungo termine, sia in termini di futuro che di eventuali successi e del team e del pilota".

"Il nostro punto di vista è che in Sergey abbiamo trovato una futura stella, e speriamo di poter lavorare a lungo con lui, conquistando molti successi insieme" - prosegue l'ex Mercedes - "Non vogliamo mettergli troppa pressione addosso, ma siamo convinti che guiderà bene. D'altronde, l'ha già dimostrato sia con la nostra macchina che in passato. Nella sua prima stagione in GP2 concluse al terzo posto, diventando il miglior rookie. Penso sia un buon esempio delle sue qualità".

In conclusione, Lowe confida nel fatto che Sirotkin saprà adattarsi in fretta alla nuova realtà: "Gli pneumatici sono più difficili da gestire e le monoposto raggiungono picchi di performance mai visti in questo sport. Tutto ciò rappresenta una sfida per Sergey ma, allo stesso tempo, abbiamo visto cosa è stato capace di fare quando lo abbiamo messo in macchina ad Abu Dhabi. Siamo fiduciosi che farà un ottimo lavoro".

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.