F1, la stagione 2015 non è iniziata nel migliore dei modi

F1, la stagione 2015 non è iniziata nel migliore dei modi

di 20 Marzo 2015, 10:30

Dopo il primo weekend di F1 nel 2015, le prime impressioni non sono di certo delle migliori. Tra team che non arrivano neanche alla gara di domenica, Alonso e Bottas K.O. per motivi fisici, le battaglie legali tra Van der Garde e la Sauber, e una Mercedes già dominante, e non ultimo la mancanza del Gran Premio di Germania in calendario, le impressioni generali nel paddock non sono delle migliori.

Secondo Andy Soucek, ex-campione di F2 e commentatore per la radio spagnola, l'inizio non è stato entusiasmante: "Non mi è piaciuto e non mi sono divertito. Sapevamo tutti che la Mercedes avrebbe dominato di nuovo quest'anno, ma abbiamo anche visto quanto siano lontane la Red Bull e la McLaren. E, per quanto la Ferrari sia migliorata quest'anno, non va molto meglio".

Sergio Perez della Force India non è contento di questo rinnovato dominio della Mercedes: "È triste, quando già all'inizio della stagione è chiaro che la Mercedes sarà davanti a tutti. Non va bene per i fan, che spendono molto per i biglietti, per vedere competizione. Non è comunque una situazione nuova, è già successa con la Red Bull negli ultimi anni".

Mika Hakkinen, invece è più comprensivo rispetto agli altri commenti: "Ovvio, agli occhi di alcuni spettatori, è tutto noioso, ma non è colpa della Mercedes. Sono semplicemente riusciti a costruire una monoposto più veloce". L'ex-pilota di F1 è comunque rimasto meravigliato dalle poche monoposto in pista: stata una cosa insolita, e credo che sia dovuto al fatto che non si possa testare adeguatamente le monoposto. La competizione sarebbe molto più equilibrata se ci fossero più test, come in passato".

Condividi