F1 La Hankook fa sul serio e lancia la sfida a Pirelli

Il gommista sudcoreano, secondo i rumors, ha acquistato una Williams del 2011 per i test
F1 | La Hankook fa sul serio e lancia la sfida a Pirelli
di 04 ottobre 2018, 10:00

Ci sono novità sulla corsa alla fornitura unica di pneumatici in Formula 1 nel quadriennio 2020-23. Poco più di una decina di giorni fa, Liberty Media aveva ufficializzato i contendenti, ovvero l'attuale fornitore, Pirelli, e gli sfidanti, i sudcoreani di Hankook.

Stando a quanto riportato nelle ultime ore da Auto, Moto und Sport, la Casa di Daejeon ha intenzione di provare con tutte le sue forze ad aggiudicarsi il bando. La FIA avrebbe visitato nei giorni scorsi, tramite dei suoi rappresentanti, lo stabilimento principale in Corea del Sud, rimanendo piacevolmente colpiti dalle strutture e dai programmi stilati da Hankook allo scopo.

A conferma della serietà dell'impegno dei sudcoreani, arriva la notizia dell'acquisto di una Williams FW33 del 2011 e, al contempo, di una monoposto di F2 modificata apposta per affrontare dei test in pista, i quali sono già cominciati con, a quanto si apprende, un pilota impegnato in Formula E. Anche dal punto di vista delle sperimentazioni Hankook si sta muovendo bene, ingaggiando Hirohide Hamashima, ex direttore della Bridgestone.

Liberty Media sta conducendo le discussioni commerciali con i partecipanti del bando; un processo che, pur non avendo un termine ufficiale, dovrebbe vedere la sua conclusione per la fine del mese in corso, una volta valutate a dovere entrambe le offerte. Nel weekend di Sochi, Mario Isola, Responsabile Racing Car della Pirelli, non si è voluto sbottonare: "Il nostro presidente ha già chiarito la nostra posizione e io non ho intenzione di aggiungere nulla. Abbiamo il nostro punto di vista e faremo un’offerta. Penso che Pirelli abbia svolto un buon lavoro negli ultimi otto anni e abbia sempre rispettato le richieste ricevute".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.