F1 Il nuovo format di qualifiche non entrerà in vigore prima di Barcellona

F1 | Il nuovo format di qualifiche non entrerà in vigore prima di Barcellona
di 27 febbraio 2016, 10:30

Il nuovo format di qualifica approvato dalle squadre qualche giorno fa non farà la sua comparsa prima della quinta gara stagionale, il Gran premio di Spagna che si terrà a Barcellona nel weekend del 15 maggio.

A confermarlo al quotidiano "The Independent" è stato Bernie Ecclestone in persona, spiegando che dietro a questo rinvio ci sono delle problematiche di natura tecnica. Il sistema di rilevazione dei tempi è infatti affidato alla FOM e il nuovo meccanismo delle qualifiche è particolarmente complicato, tanto che il software che dovrà gestirlo non potrà essere completato prima di alcune settimane.

Da un certo punto di vista questo rinvio aiuterà le squadre, che nei mesi scorsi hanno già dovuto scegliere quali mescole utilizzare nelle prime gare e che, con ogni probabilità, per fare tale scelta si sono basate sul format del weekend in vigore fino all'anno scorso.

"Probabilmente i cambiamenti entreranno in vigore solo al Gran Premio di Spagna. In Australia si correrà con le vecchie qualifiche. Il software deve essere riscritto e questo non è facile" ha detto Ecclestone, il quale ha poi aggiunto che la soluzione cui si è giunti non è quella che auspicava. "Non è quel che volevo: la mia intenzione era introdurre un metodo molto semplice per scompigliare un po' la griglia, in modo tale che il più veloce in qualifica non partisse in pole per poi sparire subito davanti a tutti in gara". Il Padrino della Formula 1 ha poi confermato che avrebbe preferito che fosse applicata l'idea delle penalizzazioni in tempo da applicare a chi si trova ai primi posti nella classifica generale senza però toccare il resto del format delle prove.

Negli ultimi giorni Pat Symonds (Williams) aveva già espresso alcuni dubbi sulla possibilità che il software richiesto fosse pronto in tempo. "Ci sarà molto lavoro da fare: non solo per noi, ma anche per la FOM, che deve riscrivere il software che gestisce il sistema di cronometraggio. È una situazione difficile" aveva detto il direttore tecnico della Williams a Barcellona.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.