F1 Hamilton: "Voglio essere ancora più costante dello scorso anno"

Il Campione in carica punta Fangio e vede una Red Bull pericolosa a Melbourne
F1 | Hamilton:
di 22 marzo 2018, 15:00

La conferenza stampa del giovedì di Melbourne, appuntamento che inaugura la stagione 2018, ha visto i riflettori accendersi in particolare sul Campione del Mondo in carica, Lewis Hamilton, che quest'anno cercherà di battere Sebastian Vettel nella corsa ai cinque titoli mondiali di Juan Manuel Fangio.

Un Hamilton al quale tutto ciò non sembra interessare particolarmente: "Io penso solo a abbattere nuove barriere, a spingere al massimo e a sfruttare al massimo tutto il mio potenziale. Sinceramente, ancora non so al 100% quello di cui sono capace, ed è quello che voglio scoprire".

Il nativo di Stevenage punta ad un 2018 ancor più all'insegna della continuità, rispetto ad un 2017 che, comunque, l'ha sempre visto finire a punti: "Il titolo dello scorso anno è stata una combinazione di vari elementi. La pressione messaci dai nostri rivali ha reso l’annata più completa Noi, però, lavoriamo per fare ancora meglio. C'è chi dice che la costanza di rendimento non sia il mio forte; penso di aver dimostrato il contrario nel 2017, ma capisco che tante persone abbiano sempre  bisogno di titoloni. Il mio obiettivo quest’anno è essere ancora più costante dell’anno scorso, visto che questa caratteristica è stata la chiave per vincere il mio quarto titolo".

Come Vettel, anche Hamilton pensa che la loro rivalità costituisca una grande fonte di stimoli: "Se vuoi davvero essere il migliore, devi battere piloti come Seb, uno dei più grandi di tutti i tempi. Per me è un privilegio essere in Formula 1, poter guidare per un team come Mercedes e poter essere ai vertici di questo sport. Quando arrivi alla fine della tua carriera, tutto quello che vuoi sapere è di aver lottato contro i migliori".

Più che Vettel e la Ferrari, però, in vista di domenica Hamilton sembra temere di più la Red Bull: "Sinceramente, vedo Daniel sorridere un pò troppo, più del solito comunque. Sarà interessante capire in pista come saremo messi nei confronti dei nostri rivali. Ovviamente è dura fare previsioni, ma sembra proprio che la Red Bull abbia fatto un ottimo lavoro. Loro hanno sempre avuto più carico aerodinamico degli altri e penso possano essere dei rivali molto complicati da battere. Da domani cominceremo a capire".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.