F1 Haas conferma Grosjean e Magnussen per il 2019

Terza stagione consecutiva per il francese e il danese con la squadra americana
F1 | Haas conferma Grosjean e Magnussen per il 2019
di 28 settembre 2018, 09:46

In occasione del Gran Premio di Russia, che partirà a breve con le prime prove libere, il team Haas ha confermato la sua line-up per la stagione 2019. Per il terzo campionato consecutivo saranno Romain Grosjean e Kevin Magnussen gli alfieri della scuderia proveniente dalla Nascar, con l'obiettivo di migliorare le prestazioni di un 2018 già molto positivo.

Il pilota francese nato in Svizzera è stato il primo in assoluto a credere nel progetto Haas, nel 2016, lasciando l'allora Lotus-Renault a cui a sua volta era stato legato per molti anni. Di Grosjean si è parlato poco, in questo mercato piloti, sembrava in procinto di lasciare la F1 per far spazio a nuovi piloti, ma Gene Haas e Günther Steiner gli hanno pienamente rinnovato la fiducia nonostante i molti alti e bassi della stagione in corso.

Con 49 punti in classifica, Kevin Magnussen sta dando finalmente un seguito alle ottime prestazioni mostrate prima di giungere in F1 e replicate solo a sprazzi nella sua stagione d'esordio nel mondiale, quella del 2014 al volante della McLaren. La conferma del figlio d'arte al volante della Haas ha destato sicuramente meno sorpresa rispetto al suo compagno di squadra.

Ecco le parole di Steiner, riportate nel comunicato ufficiale Haas: "Sin dall'inizio, abbiamo avuto bisogno di piloti d'esperienza per lo sviluppo del nostro team e della nostra macchina, in Romain Grosjean e Kevin Magnussen abbiamo due piloti veloci ed esperti. Siamo migliorati drasticamente dalla scorsa stagione, quindi è stata una scelta facile quella di confermare i nostri due piloti. Penso che la barriera dei 100 punti possa essere superata e lo faremo con Romain e Kevin. Entrambi i piloti spingono l'altro a fare meglio, i loro riscontri ci portano a migliorare. Non è una coincidenza il fatto che la loro seconda stagione insieme sia stata anche la nostra migliore, il team Haas sta dando il meglio quest'anno. Avendo confermato Romain e Kevin, il nostro obiettivo è migliorare ancora l'anno prossimo".

Così Grosjean, che dunque si appresta a correre la quarta stagione con Haas: "Fa impressione vedere i risultati raggiunti dal team in così poco tempo. Essendo qui sin dall'inizio sono fiero del tempo, dello sforzo e del sacrificio che abbiamo impiegato per portare il team Haas a questo livello di competitività. Sono felice di continuare con questa squadra, di rappresentare Haas Automation e tutti i nostri partners. Gene Haas ha costruito qualcosa di speciale ma che possiamo anche migliorare, farne parte è un onore".

Kevin Magnussen: "Non sono mai stato in una situazione migliore di questa. Haas è un team legato alle corse, spingiamo tutti per la stessa cosa. Non c'è burocrazia, tutto è molto schietto. Gene Haas rappresenta l'efficienza, lui e Günther hanno creato un ambiente efficiente, che prende il meglio da ogni persona che ci lavora. Crediamo tutti in noi stessi ed è per questo che abbiamo raggiunto certi risultati".

Nelle settimane scorse, Haas ha confermato anche Santino Ferrucci nel ruolo di development driver nonostante i fatti accaduti in F2 a Silverstone. Il pilota statunitense, nel frattempo, si è avvicinato anche al mondo della IndyCar correndo quattro gare con il team di Dale Coyne. Incerto invece il futuro di Arjun Maini, secondo development driver del team, che proprio con Ferrucci si era "scontrato" in Gran Bretagna.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.