F1 Gran Premio del Giappone 2016 | ANTEPRIMA

di 05 ottobre 2016, 16:05
F1 | Gran Premio del Giappone 2016 | ANTEPRIMA

32° GRAN PREMIO DEL GIAPPONE - SUZUKA
Round 17/21 - 7/8/9 ottobre 2016
953° Gran Premio

Messo da parte il Gran Premio di Malesia, che ha visto tornare alla vittoria Ricciardo, la Formula 1 sbarca a Suzuka per il Gran Premio del Giappone, abituale appuntamento di inizio autunno e spesso in passato decisivo per le sorti del titolo mondiale, quando chiudeva la stagione.

In Malesia, come si è detto, ha trionfato Ricciardo con Verstappen in seconda posizione. La Red Bull ha centrato una doppietta che mancava dal Gran Premio del Brasile 2013. Ma come si è giunti a tutto ciò? Il weekend si apprestava ad essere un dominio di Hamilton: ottimi tempi nelle prove libere, qualifiche dominate e gara condotta senza intoppi quando, a quindici giri dalla fine, il motore della sua Mercedes l'ha tradito costringendolo al ritiro. La vittoria in Malesia avrebbe riportato l'asso di Stevenage in testa alla classifica, complice anche il tamponamento di Rosberg da parte di Vettel in partenza.

Vettel è stato il protagonista in negativo della gara, sebbene non abbia fatto nemmeno in tempo a completare la prima curva. Il tedesco ha tentato un sorpasso impossibile ai danni di Verstappen e, giunto lungo in frenata, ha colpito Rosberg mandandolo in testacoda. Il ferrarista è stato costretto al ritiro per rottura della sospensione. Molti e assurdi gli errori di Vettel quest'anno, dettati forse dalla consapevolezza di dover provare l'impossibile per cercare di cavare il ragno dal buco nel quale la Ferrari sembra essere precipitata.

Il ritiro di Hamilton è stato una doccia fredda, la gara si avviava ormai alla conclusione e lo strazio del pilota inglese era facilmente percepibile dal triplo "no" urlato con forza alla radio. A Rosberg tutto sommato è andata di lusso: ha concluso terzo e ha allungato ancora sul diretto rivale in classifica. C'è stato anche spazio per delle polemiche post-gara con Hamilton che ha sottolineato come il suo sia stato l'unico degli otto motori Mercedes presenti in pista a rompersi (l'inglese tra l'altro montava un motore totalmente nuovo) e come quest'anno abbia sofferto di una serie incredibile di problemi di natura tecnica.

Il Gran Premio del Giappone si disputa sul tracciato di Suzuka che sorge all'interno di un grande parco giochi a pochi chilometri dal mare. Suzuka, di proprietà della Honda, ha ospitato ininterrottamente la Formula 1 dal 1987 al 2006 quando, per due anni, ha lasciato il posto al tracciato del Fuji di proprietà della concorrente Toyota. Si tratta di un tracciato molto tecnico e molto amato dai piloti e dagli appassionati. Fu progettato dall'architetto olandese Hungenholz ed era destinato ai test che la casa giapponese svolgeva sulle proprie vetture prima di metterle in produzione. Decisamente interessanti la serie di "esse" dopo il traguardo, le due curve Degner da percorrere in successione, il lungo curvone Spoon e la 130R che, nonostante le modifiche degli ultimi anni, resta ancora un punto da brividi. Leggi la descrizione del circuito di Suzuka.

Vista anche la sua collocazione in calendario, in passato spesso Suzuka ha deciso le sorti di vari titoli mondiali. Indimenticabile per i ferraristi la gioia del 2000, con Schumacher che ruppe un digiuno che durava da ventuno anni. Lo scontro Senna-Prost raggiunse l'apice proprio su questo tracciato tra il 1989 e il 1990 a vantaggio rispettivamente del francese e del brasiliano. Leggi la storia del Gran Premio del Giappone.

A Suzuka la Mercedes potrebbe vincere il mondiale costruttori con quattro gare di anticipo, ma tutti gli occhi saranno puntati su Hamilton e Rosberg. L'inglese, bersagliato dalla sfortuna, ha assolutamente bisogno di tornare alla vittoria per rilanciare le sue speranze iridate e augurarsi che magari su Rosberg si riversi un po' della malasorte che pare averlo preso di mira; in Malesia stava accadendo, ma la power unit Mercedes l'ha pensata diversamente.

Per questo appuntamento, Pirelli porta in pista le mescole soft, media e dura. Segue la scelta dei set per i singoli piloti.

pirelli-set-giappone-2016

INFO CIRCUITO

suzuka_international_racing_course

Lunghezza del circuito: 5,807 km
Giri da percorrere: 53
Distanza totale: 307,471 km
Numero di curve: 18
Senso di marcia: orario
Mescole Pirelli: soft/media/dura
Primo Gran Premio: 1976
Apertura farfalla: 67% della percorrenza

RECORD

Giro gara: 1:31.540 - K Raikkonen - McLaren Mercedes - 2005
Distanza: 1h23:53.413 - F Alonso - Renault - 2006
Vittorie pilota: 6 - M Schumacher
Vittorie team: 9 - McLaren
Pole pilota: 8 - M Schumacher
Pole team: 9 - Ferrari
Km in testa pilota: 1.804 - M Schumacher
Km in testa team: 3.095 - McLaren
Migliori giri pilota: 4 - M Schumacher
Migliori giri team: 8 - McLaren, Williams
Podi pilota: 9 - M Schumacher
Podi team: 25 - McLaren

ALBO D'ORO

Year Circuit Date Winning Driver Team Laps
32 2016 Suzuka Circuit 9 ottobre Germania Nico Rosberg Germania Mercedes 53
31 2015 Suzuka Circuit 27 Settembre Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 53
30 2014 Suzuka Circuit 5 Ottobre Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 44
29 2013 Suzuka Circuit 13 Ottobre Germania Sebastian Vettel Austria Red Bull 53
28 2012 Suzuka Circuit 7 Ottobre Germania Sebastian Vettel Austria Red Bull 53
27 2011 Suzuka Circuit 9 Ottobre Regno Unito Jenson Button Regno Unito McLaren 53
26 2010 Suzuka Circuit 10 Ottobre Germania Sebastian Vettel Austria Red Bull 53
25 2009 Suzuka Circuit 4 Ottobre Germania Sebastian Vettel Austria Red Bull 53
24 2008 Fuji Speedway 12 Ottobre Spagna Fernando Alonso Francia Renault 67
23 2007 Fuji Speedway 30 Settembre Regno Unito Lewis Hamilton Regno Unito McLaren 67
22 2006 Suzuka Circuit 8 Ottobre Spagna Fernando Alonso Francia Renault 53
21 2005 Suzuka Circuit 9 Ottobre Finlandia Kimi Räikkönen Regno Unito McLaren 53
20 2004 Suzuka Circuit 10 Ottobre Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 53
19 2003 Suzuka Circuit 12 Ottobre Brasile Rubens Barrichello Italia Ferrari 53
18 2002 Suzuka Circuit 13 Ottobre Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 53
17 2001 Suzuka Circuit 14 Ottobre Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 53
16 2000 Suzuka Circuit 8 Ottobre Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 53
15 1999 Suzuka Circuit 31 Ottobre Finlandia Mika Häkkinen Regno Unito McLaren 53
14 1998 Suzuka Circuit 1°Novembre Finlandia Mika Häkkinen Regno Unito McLaren 51
13 1997 Suzuka Circuit 12 Ottobre Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 53
12 1996 Suzuka Circuit 13 Ottobre Regno Unito Damon Hill Regno Unito Williams 52
11 1995 Suzuka Circuit 29 Ottobre Germania Michael Schumacher Italia Benetton 53
10 1994 Suzuka Circuit 6 Novembre Regno Unito Damon Hill Regno Unito Williams 50
9 1993 Suzuka Circuit 24 Ottobre Brasile Ayrton Senna Regno Unito McLaren 53
8 1992 Suzuka Circuit 25 Ottobre Italia Riccardo Patrese Regno Unito Williams 53
7 1991 Suzuka Circuit 20 Ottobre Austria Gerhard Berger Regno Unito McLaren 53
6 1990 Suzuka Circuit 21 Ottobre Brasile Nelson Piquet Italia Benetton 53
5 1989 Suzuka Circuit 22 Ottobre Italia Alessandro Nannini Italia Benetton 53
4 1988 Suzuka Circuit 30 Ottobre Brasile Ayrton Senna Regno Unito McLaren 51
3 1987 Suzuka Circuit 1°Novembre Austria Gerhard Berger Italia Ferrari 51
2 1977 Fuji Speedway 23 Ottobre Regno Unito James Hunt Regno Unito McLaren 73
1 1976 Fuji Speedway 24 Ottobre Stati Uniti Mario Andretti Regno Unito Lotus 73

Tutti i Risultati del GP del Giappone

ORARI DEL GRAN PREMIO DEL GIAPPONE

Venerdì 7 ottobre
10:00-11:30 (03:00-04:30) Prove Libere 1 - Sky Sport F1 / Rai Sport 1
14:00-15:30 (07:00-08:30) Prove Libere 2 - Sky Sport F1 / Rai Sport 1

Sabato 8 ottobre
12:00-13:00 (05:00-06:00) Prove Libere 3 - Sky Sport F1 / Rai Sport 1
15:00-16:00 (08:00-09:00) Qualifiche - Sky Sport F1 / Rai Due

Domenica 9 ottobre
14:00 (07:00) Gara - Sky Sport F1 / Rai Uno

Vi ricordiamo che avete tempo fino a giovedì sera per inserire i vostri pronostici nel nostro "FantaPronostici" per il GP del Giappone.

Per i testi, anteprima a cura di Domenico Della Valle. Riassunto storico a cura di Francesco Ferrandino. Mappa circuito a cura di Francesco Ferraro. Impaginazione a cura di Alessandro Secchi.

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


-->

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.