F1 Gran Premio degli Stati Uniti 2018: anteprima, statistiche, record ed orari di Austin

Primo match point per Lewis Hamilton per chiudere il mondiale. La Ferrari prova a rimandare la festa
F1 | Gran Premio degli Stati Uniti 2018: anteprima, statistiche, record ed orari di Austin
di 18 ottobre 2018, 09:00

Il primo match point è arrivato. Lewis Hamilton, questa domenica, potrebbe laurearsi campione del mondo per la quinta volta in carriera. Il Gran Premio degli Stati Uniti, diciottesima prova del mondiale 2018, potrebbe regalare il titolo all'inglese così come successo nel 2015.

48° GRAN PREMIO DEGLI STATI UNITI
Circuit Of The Americas - AUSTIN

Round 18/21 - 19/20/21 ottobre 2018
994° Gran Premio

Siamo arrivati, dunque, alla resa dei conti. Ad Austin Lewis Hamilton può chiudere con i giochi con tre Gran Premi di anticipo: in caso di vittoria, basterà una doppietta Mercedes a rimandare di un altro anno i propositi di titolo di Sebastian Vettel e della Ferrari. Sono infatti 68 i punti che separano l'inglese dal tedesco e basterà chiudere con almeno 76 punti di vantaggio per avere la matematica certezza di raggiungere Juan Manuel Fangio a quota cinque titoli iridati.

A Suzuka, due settimane fa, l'ennesima doppietta Mercedes ha chiuso le speranze già ridotte al lumicino della Ferrari di ricucire il distacco in classifica generale. L'incidente tra Sebastian Vettel e Max Verstappen nelle fasi iniziali della corsa ha generato ulteriori polemiche nei confronti del tedesco, dopo una stagione condizionata sia dagli errori del pilota che da imprecisioni strategiche da parte del team. Il caso delle qualifiche giapponesi è eclatante, con le Ferrari mandate in pista con le gomme intermedie con pista asciutta. 

Austin sembra il luogo ideale per Lewis Hamilton per chiudere la pratica mondiale. L'inglese ha vinto sei volte il Gran Premio degli Stati Uniti, con la prima ad Indianapolis nel 2007 (ultima edizione disputata nel circuito ricavato all'interno del catino) e le successive cinque presso il Circuit Of The Americas, le ultime quattro consecutive.

Nella pausa tra Giappone e Stati Uniti è stato ufficializzato il passaggio dell'ormai futuro campione F2 George Russell in Williams. Inoltre, Stoffel Vandoorne lascerà la Mclaren accasandosi in Formula E. Il belga ha già partecipato ai test di Valencia di questi giorni. 

Il Gran Premio degli Stati Uniti si disputa sul Circuito delle Americhe, un autodromo permanente costruito appositamente per ospitare la Formula 1 e il Motomondiale. La gara inaugurale si svolse, con grande successo, nel 2012. Il layout del tracciato è stato disegnato da Tavo Hellmund, ex pilota e promoter del Gran Premio, e dall'ex campione del mondo della classe 500 Kevin Schwantz, il tutto con la supervisione dell'architetto Tilke, padre dei circuiti di nuova generazione.

Il tracciato è caratterizzato da una prima curva con una salita molto ripida e un'uscita cieca; un primo settore con curve medio-veloci, un secondo settore con un lungo rettilineo al termine del quale è possibile sorpassare. Infine, un ultimo settore con curve lente. Il tracciato ha riscosso subito le simpatie dei piloti e anche da parte degli appassionati il riscontro è stato positivo.

La Formula 1 sembra aver trovato la sua casa definitiva negli States dopo un lungo girovagare che nel corso degli anni l'ha portata a far rombare i motori su vari tracciati: Sebring, Riverside, Watkins Glen, Dallas, Detroit, Phoenix, Las Vegas, Indianapolis. Ma si trattava, tolto forse il tracciato di Watking Glen, sempre di soluzioni di ripiego mai troppo amate. Solo nel 2010 finalmente si decise la costruzione di un autodromo permanente dedicato appositamente alla Formula 1.

La Mercedes tenterà di portare a casa la doppietta necessaria a chiudere i giochi, mentre la Ferrari proverà in qualche modo a rimandare la festa mondiale di Hamilton. 

Per questo appuntamento Pirelli porta in pista gomme Ultrasoft, Supersoft e Soft. Qualifiche e gara saranno trasmesse in diretta anche da TV8.

 

LA MAPPA

circuit_of_the_americas

I NUMERI DEL GRAN PREMIO

DATI TECNICI

Nazione: Stati Uniti
Circuito: Circuit Of The Americas
Posizione: Google Maps
Lunghezza del circuito: 5,516 km
Giri da percorrere: 56
Distanza totale: 308,896 km
Numero di curve: 20
Senso di marcia: antiorario
Mescole Pirelli: ultrasoft/supersoft/soft
Primo Gran Premio: 1908 (Leggi la storia)

I RECORD

Giro gara: 1:37.766 - S Vettel - Ferrari - 2017
Distanza: 1h33:50.991 - L Hamilton - Mercedes - 2017
Vittorie pilota: 6 - L Hamilton
Vittorie team: 10 - Lotus
Pole pilota: 5 - A Senna
Pole team: 10 - Lotus
Km in testa pilota: 1.417 - M Schumacher
Km in testa team: 2.848 - Lotus
Migliori giri pilota: 5 - S Vettel
Migliori giri team: 11 - Ferrari
Podi pilota: 7 - M Schumacher
Podi team: 24 - Ferrari

IL GIRO DI PISTA

Saliamo a bordo con Lewis Hamilton e la sua Mercedes per un giro di pista al COTA. Il video è relativo alla pole 2017.

LA GARA 2017

PIRELLI: LA PREVIEW


GOMME: LE SCELTE DEI PILOTI


ALBO D'ORO

Year Circuit Date Winning Driver Team Laps
40 2018 Circuit of The Americas 21 ottobre Finlandia Kimi Räikkönen Italia Ferrari 56
39 2017 Circuit of The Americas 22 ottobre Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 56
38 2016 Circuit of The Americas 23 ottobre Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 56
37 2015 Circuit of The Americas 25 Ottobre Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 56
36 2014 Circuit of The Americas 2 Novembre Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 56
35 2013 Circuit of The Americas 17 Novembre Germania Sebastian Vettel Austria Red Bull 56
34 2012 Circuit of The Americas 18 Novembre Regno Unito Lewis Hamilton Regno Unito McLaren 56
33 2007 Indianapolis Motor Speedway 17 Giugno Regno Unito Lewis Hamilton Regno Unito McLaren 73
32 2006 Indianapolis Motor Speedway 2 Luglio Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 73
31 2005 Indianapolis Motor Speedway 19 Giugno Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 73
30 2004 Indianapolis Motor Speedway 20 Giugno Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 73
29 2003 Indianapolis Motor Speedway 28 Settembre Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 73
28 2002 Indianapolis Motor Speedway 29 Settembre Brasile Rubens Barrichello Italia Ferrari 73
27 2001 Indianapolis Motor Speedway 30 Settembre Finlandia Mika Häkkinen Regno Unito McLaren 73
26 2000 Indianapolis Motor Speedway 24 Settembre Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 73
25 1991 Phoenix street circuit 10 Marzo Brasile Ayrton Senna Regno Unito McLaren 81
24 1990 Phoenix street circuit 11 Marzo Brasile Ayrton Senna Regno Unito McLaren 72
23 1989 Phoenix street circuit 4 Giugno Francia Alain Prost Regno Unito McLaren 75
22 1980 Watkins Glen International 5 Ottobre Australia Alan Jones Regno Unito Williams 59
21 1979 Watkins Glen International 7 Ottobre Canada Gilles Villeneuve Italia Ferrari 59
20 1978 Watkins Glen International 1°Ottobre Argentina Carlos Reutemann Italia Ferrari 59
19 1977 Watkins Glen International 2 Ottobre Regno Unito James Hunt Regno Unito McLaren 59
18 1976 Watkins Glen International 10 Ottobre Regno Unito James Hunt Regno Unito McLaren 59
17 1975 Watkins Glen International 5 Ottobre Austria Niki Lauda Italia Ferrari 59
16 1974 Watkins Glen International 6 Ottobre Argentina Carlos Reutemann Regno Unito Brabham 59
15 1973 Watkins Glen International 7 Ottobre Svezia Ronnie Peterson Regno Unito Lotus 59
14 1972 Watkins Glen International 8 Ottobre Regno Unito Jackie Stewart Regno Unito Tyrrell 59
13 1971 Watkins Glen International 3 Ottobre Francia François Cevert Regno Unito Tyrrell 59
12 1970 Watkins Glen International 4 Ottobre Brasile Emerson Fittipaldi Regno Unito Lotus 108
11 1969 Watkins Glen International 5 Ottobre Austria Jochen Rindt Regno Unito Lotus 108
10 1968 Watkins Glen International 6 Ottobre Regno Unito Jackie Stewart Francia Matra 108
9 1967 Watkins Glen International 1°Ottobre Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus 108
8 1966 Watkins Glen International 2 Ottobre Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus 108
7 1965 Watkins Glen International 3 Ottobre Regno Unito Graham Hill Regno Unito BRM 110
6 1964 Watkins Glen International 4 Ottobre Regno Unito Graham Hill Regno Unito BRM 110
5 1963 Watkins Glen International 6 Ottobre Regno Unito Graham Hill Regno Unito BRM 110
4 1962 Watkins Glen International 7 Ottobre Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus 100
3 1961 Watkins Glen International 8 Ottobre Regno Unito Innes Ireland Regno Unito Lotus 100
2 1960 Riverside International Raceway 20 Novembre Regno Unito Stirling Moss Regno Unito Lotus 75
1 1959 Sebring Raceway 12 Dicembre Nuova Zelanda Bruce McLaren Regno Unito Cooper 42

GLI ORARI


Da quest'anno il nostro Fantapronostici diventa FantaF1 e si trasferisce sul nostro Forum. Registrati o collegati per poter giocare con noi.

Per i testi, anteprima a cura di Domenico Della Valle. Riassunto storico a cura di Francesco Ferrandino. Mappa circuito e grafica orari a cura di Francesco Ferraro. Impaginazione a cura di Alessandro Secchi.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.