F1 GP Ungheria, Qualifiche: la parola a Mercedes, Ferrari e Red Bull

Le dichiarazioni dei top team, al termine delle qualifiche ungheresi
F1 | GP Ungheria, Qualifiche: la parola a Mercedes, Ferrari e Red Bull
di 28 luglio 2018, 20:49

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull, dopo le Qualifiche del Gran Premio d'Ungheria, dodicesima prova del mondiale di F1 2018. La pioggia spariglia completamente le carte all'Hungaroring, permettendo a Lewis Hamilton e alla Mercedes di monopolizzare in maniera inattesa la prima fila, grazie anche all'ottimo lavoro di Valtteri Bottas. Solo seconda fila per una Ferrari ancora delusa, con Kimi Raikkonen subito avanti a Sebastian Vettel. Poco da sorridere in casa Red Bull, con Max Verstappen 7° e Daniel Ricciardo solo 12°.

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON


"La pioggia è stata una benedizione per noi. Credo che sull'asciutto difficilmente avremmo fatto meglio del terzo posto. Ci siamo concentrati al meglio per fare il nostro lavoro e la pioggia ci ha consentito di fare la pole. È stata una sessione molto complicata, iniziata con pista quasi asciutta e poi finita sotto il diluvio. Siamo riusciti ad essere perfetti in ogni scelta poiché, in queste condizioni, se esci in pista un minuto prima o dopo, puoi rovinare tutto. E, quando ti dicono alla radio che hai un solo giro, sai che hai appunto solo un giro per fare la differenza. Ho sentito via radio tutta la passione nella voce del mio ingegnere, che poi rappresentava la passione di tutto il mio team. Era un risultato che tutti abbiamo voluto fortemente. Adesso domani dovremo dare il meglio per tener dietro le Ferrari, che sono velocissime".

77 | VALTTERI BOTTAS


"È stata una sessione frenetica, nella quale il team ha mostrato tanta precisione e un timing perfetto, reagendo in maniera appropriata alle condizioni meteo. Io e Lewis abbiamo fatto molto bene la nostra parte, ma c'è un bel pò di merito del team in questa prima fila tutta Mercedes. Era facile commettere errori e tutto si è deciso nell'ultimo tentativo. Io ero convinto di aver fatto un buon giro, anche se avevo avuto ben poca aderenza in accelerazione. Passato sul traguardo, ho saputo di essere in pole, anche se poi Lewis mi ha battuto. Ero e sono alquanto deluso, ma allo stesso tempo sono anche contento per aver portato a casa questa doppietta. A Budapest, la posizione in partenza significa molto, in ottica gara e penso che avremo un’ottima opportunità per ottenere il massimo domani".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL


"Non credo sia stata una brutta sessione in generale, però non siamo stati abbastanza veloci. Le condizioni erano insidiose ed è stato difficile spremere il massimo dalla macchina, ma penso che i miei giri in generale siano stati positivi. Sul bagnato non eravamo così a nostro agio come sull'asciutto, per cui abbiamo un po' di lavoro da fare. Oggi non è stata una sessione semplice, ma credo che abbiamo fatto bene fino all'ultimo. Ovviamente ci è mancato qualcosa, ma è così che è andata. Vedremo cosa ci porterà la gara di domani: la partenza è importante, ma la gara dura ben 70 giri, e penso che saremo a posto. Partirò dalla seconda fila, per cui ci concentreremo su ciò che bisogna fare da quella posizione. Comunque abbiamo una buona macchina, funzionante in qualsiasi condizione, e questa è la cosa più importante".

7 | KIMI RAIKKONEN


"In generale, posso dire che questo weekend la macchina si è comportata bene in tutte le situazioni. Queste qualifiche sono state un bel pò complicate da gestire, ma mi sono davvero divertito a guidarla. La velocità c'era e la macchina andava bene sul bagnato. Rispetto a quanto visto altre volte in passato, soprattutto su certe piste, oggi eravamo più competitivi. Sono contento, ripeto, perché ultimamente in queste condizioni avevamo sempre faticato. In Q3, con pneumatici usati eravamo i più veloci ma, una volta montato il set nuovo, siamo stati sfortunati con il traffico. Sono rimasto bloccato dietro un'altra macchina e con la pioggia non sono riuscito ad avere un giro pulito. Non potevamo far nulla, visto il poco tempo a disposizione. E' un peccato, poiché il grip con i nuovi pneumatici era ottimo. Sono sicuro che avevamo tutte le possibilità di fare la pole. D'altra parte, comunque, possiamo essere soddisfatti, poiché finalmente lottiamo ad armi pari anche sul bagnato".

RED BULL

3 | DANIEL RICCIARDO


"All’inizio della Q2 stava arrivando la pioggia, quindi sostanzialmente il primo in pista ha ottenuto le migliori condizioni. Durante il mio primo giro, Stroll si è girato davanti a me, e ho beccato una bandiera gialla nel settore numero due, non potendo migliorare il giro. Poi la pioggia è andata aumentando e non ho potuto fare niente. Sono stato sfortunato. Nella Q1 ce l'abbiamo fatta di un soffio, anche perché abbiamo dovuto usare la Soft. In quelle condizioni, si sa che più una gomma è morbida più offre grip. Non siamo nella posizione giusta, essendo dodicesimi, ma abbiamo solo avuto sfortuna. Superare sarà difficile, ma troverò un modo per risalire domani".

33 | MAX VERSTAPPEN


"Il mio problema principale oggi è stato la mancanza di grip, specialmente nel T3. Il feeling con la gomma Intermedia non era poi così male, ma quando siamo passati alle Full Wet la situazione si è complicata. La macchina non ha reagito come pensavamo e dobbiamo capire perché soffre in queste condizioni. Solitamente sul bagnato mi sento abbastanza a mio agio, ma oggi sono stato in grado di fare ben poco. Penso che, a causa della pioggia, abbiamo perso l'opportunità di fare una qualifica davvero ottima, quindi è un po' frustrante. In PL3 non eravamo andati bene, ma avevamo apportato delle modifiche al setup che, secondo me, ci avrebbero giovato molto in qualifica, senza la pioggia. Sono comunque fiducioso per domani, ma partire settimo qui non rende per nulla le cose facili. In gara dovrebbe essere asciutto e molto caldo; vedremo cosa succederà".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.