F1 GP Ungheria: Hamilton domina a Budapest, Vettel e Raikkonen a podio

L'inglese porta a casa un colpo per il mondiale, portandosi a +24 in classifica
F1 | GP Ungheria: Hamilton domina a Budapest, Vettel e Raikkonen a podio
di 29 luglio 2018, 17:04

Lewis Hamilton porta a casa la vittoria numero sessantasette della sua carriera dominando e vincendo per la sesta volta in carriera il Gran Premio di Ungheria, che manda tutti in vacanza per un mese. Sul podio con l'inglese vanno le Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen.

A Maranello non si può gioire: un appuntamento sulla carta favorevole si è trasformato ancora una volta in un successo Mercedes ed ora Lewis Hamilton comanda in classifica generale con 213 punti contro i 189 di Vettel. Raikkonen sale a 146.

La gara si decide, forse, in partenza quando la Ferrari decide di far partire Sebastian Vettel con gomme soft rispetto alle ultrasoft degli altri. L'inversione delle mescole durante la gara non porta i benefici sperati quando il tedesco, complice un pit leggermente lento, esce dai box alle spalle di Bottas. Rimasto dietro il finlandese fino a poco dal termine, il sorpasso sul finlandese è thriller. Bottas, nel tentativo di resistere, colpisce la Ferrari senza provocare fortunatamente conseguenze.

Ottima gara di Raikkonen, terzo con due soste, bene Ricciardo quarto dalla 12a piazza, fantastico Gasly sesto con la Toro Rosso.

CRONACA

Con le qualifiche corse con la pioggia, la strategia per le gomme è libera sin dal via. Fino all'ultimo momento non si conoscono le gomme con cui partiranno i primi.

Alla fine tra i primi dieci solo Vettel e Sainz sono su gomme soft, con tutti gli altri che hanno optato per le ultrasoft. Dall'undicesima piazza in poi tutti su soft tranne Ericsson e Perez su Ultrasoft e Stroll, in partenza dalla pitlane, su medie.

Partenza | spunto regolare dei primi quattro che passano indenni la prima curva, mentre nella seconda Sebastian Vettel recupera subitl la posizione su Raikkonen passandolo all'esterno. Dietro buono lo scatto di Verstappen che si porta alle spalle dei quattro di testa. Seguono Gasly, Magnussen e Sainz che ha perso tre posti. Ricciardo è 16°.

2° giro | subito colpo di scena con la Sauber di Leclerc ferma in pista.

3° giro | primo giro veloce pazzesco di Hamilton che si porta subito a quasi due secondi di vantaggio su Bottas.

4° giro | I replay della partenza mostrano i contatti al via: Ricciardo viene toccato dalla Sauber di Ericsson mentre Leclerc finisce nel panino della Force India venendo a contatto con Perez.

5° giro | Mentre Hamilton scappa Vettel ha raggiunto ormai Bottas. Il finlandese potrebbe anche essere stato istruito di tenere a bada il tedesco della Ferrari.

6° giro | Ottimo il passaggio di Ricciardo su Vandoorne in curva 1 mentre Verstappen procede lento e deve abbandonare la monoposto. Viene attivata la VSC.

7° giro | Si torna in regime di bandiera verde con Ericsson che torna ai box per montare gomme medie. ù

8° giro | Bello il duello tra Ricciardo ed Alonso con il retroscena di Grosjean che passa lo spagnolo, secondo Fernando, prima del ritorno in regime di bandiera verde dalla VSC.

9° giro | Ricciardo completa il sorpasso su Alonso all'inizio del giro. Hamilton ora ha 4 secondi su Bottas e 6 su Vettel, con Raikkonen a 1.5 dal compagno.

11° giro | Problema non da poco per Raikkonen che si ritrova senza possibilità di bere nella gara più calda dell'anno.

13° giro | Ricciardo passa Hulkenberg e si porta in nona posizione. Grosjean avvisa che le sue gomme sono ormai alla frutta.

14° giro | Ricciardo passa anche Hartley portantosi all'ottavo posto.

15° giro | Dentro Raikkonen per la sua prima sosta ai box. Il finlandese monta gomme soft e rientra alle spalle di Magnussen, in sesta posizione. Pit leggermente lento per un problema alla posteriore sinistra.

16° giro | Dentro anche Bottas per coprire la strategia di Raikkonen, mentre Hamilton fa segnare il giro più veloce Ricciardo passa anche Sainz e sale in settima piazza.

17° giro | Raikkonen passa agilmente Magnussen riportandosi in quinta posizione.

18° giro | Bottas si riporta in terza piazza passando Gasly, che si deve ancora fermare così come Hamilton e Vettel, che presumibilmente andrà più lungo dell'inglese.

20° giro | Si accende la lotta tra Magnussen e Ricciardo per la sesta posizione, con il danese che si difende bene al primo tentativo della Red Bull di passare.

21° giro | Il sorpasso arriva all'esterno della seconda curva nel giro successivo, con il danese che resiste in giusto nella prima curva.

22° giro | Raikkonen passa Gasly riportandosi al quarto posto mentre davanti Hamilton comanda con 7 secondi su Vettel e 27 su Bottas. Il tedesco ora sembra più veloce dell'inglese.

23° giro | Piccolo lungo di Vettel che perde un secondo su Hamilton, tornando poi sul suo ritmo.

24° giro | Pit per Hulkenberg, che passa da soft a medie per andare fino in fondo.

26° giro | Dentro Hamilton per il suo pit. Sulla Mercedes vengono montate le soft. Dentro anche Hartley. Hamilton rientra in seconda posizione. Gasly, intanto, è quinto con Ricciardo alle sue spalle. Entrambi si devono fermare. Anche Sainz rientra ai box: medie anche per lui.

27° giro | Ricciardo fulmina Gasly alla prima curva portandosi in quinta posizione. Bottas viene informato via radio circa la situazione di fronte a lui.

28° giro | Giro veloce di Hamilton che si porta a 13 secondi da Vettel, il quale si fermerà più avanti per la sua sosta.

30° giro | Raikkonen recupera su Bottas, il finlandese della Ferrari ora è a 1.9 da quello della Mercedes. Vettel avanza su Hamilton portando il vantaggio a 14.4 secondi.

32° giro | Continua a calare il vantaggio di Bottas su Raikkonen, ora la Ferrari è al limite per poter usare il DRS contro la Mercedes. Iniziano, oltretutto, ad arrivare i doppiati.

33° giro | Dentro Gasly per la sua sosta. Il francese entra davanti alle Mclaren di Alonso e Vandoorne.

35° giro | Vettel è alle prese con alcuni doppiati che gli fanno perdere leggermente tempo su Hamilton. Il vantaggio èra o tornato a 13 secondi dopo 34 giri di corsa sui 70 previsti.

37° giro | I passaggi di Hartley, Grosjean e Sainz sono costati altri tre secondi a Vettel negli ultimi due giri. Ora Hamilton è a 10 secondi con ancora Ocon da doppiare.

38° giro | La situazione ora vede Vettel senza sosta davanti a Hamilton, Bottas, Raikkonen, Ricciardo (zero soste), Gasly, Alonso e Vandoorne (Mclaren che si devono ancora fermare), Magnussen ed Ocon (si deve fermare anche lui).

39° giro | Dentro Kimi per il suo secondo pit. Ancora ancora soft per lui.

40° giro | Dentro finalmente Vettel che monta Ultrasoft e finisce dietro Bottas anche per colpa di un intoppo con l'anteriore sinistra. Ora il tedesco è chiamato al miracolo sul finlandese.

42° giro | Vettel non riesce ad avvicinarsi a Bottas il quale ora, a sua volta, ha a che fare con i doppiati incontrati in precedenza da Vettel.

43° giro | Sainz viene agevolmente passato da entrambi, tocca ora alla Toro Rosso di Hartley.

44° giro | Anzhe il neozelandese viene passato senza problemi, ma la Ferrari fatica ad avvicinarsi alla Mercedes #77. Raikkonen intanto è velocissimo alle spalle di Ricciardo, che si deve ancora fermare.

45° giro | La sosta della Red Bull rimasta in pista arriva adesso, con Ricciardo che parte su gomme ultrasoft.

46° giro | Vettel sembra aver mollato leggermente il colpo su Bottas.

49° giro | A 21 giri dal termine Hamilton comanda con 10 secondi su Bottas, 13 su Vettel e 24 su Raikkonen.

50° giro | Alle spalle dei top 4 abbiamo Ricciardo, Gasly, Magnussen, le Mclaren di Alonso e Vandoorne e Carlos Sainz.

51° giro | Neanche a dirlo e la Mclaren #2 si ferma in uscita dalla prima curva. Viene attivata la VSC.

52° giro | Mercedes fa la finta di uscire per un pit che non c'è: i meccanici tornano ai box. Si torna in regime di bandiera verde. Hulkenberg ha approdfittato epr tornare ai box e montare gomme ultrasoft.

53° giro | Vettel tenta disperatamente di riavvicinarsi a Bottas ma senza successo. Dietro invece Raikkonen gira decisamente più forte del compagno.

55° giro | Bottas ora pare più in difficoltà con il Ferrarista alle calcagna.

56° giro | Il tentativo potrebbe arrivare ma Bottas a sua volta può sfruttare il DRS per doppiare Alonso, portando via tempo a Vettel alle sue spalle.

57° giro | Raikkonen è in arrivo sulla coppia in lotta per la seconda posizione. Bottas avvisa il team che inizia a perdere il posteriore della sua monoposto.

60° giro | Curioso notare che anche con il DRS aperto Vettel resta fuori dalla scia di Bottas. Dietro, intanto, è arrivato Raikkonen mentre in testa Hamilton comanda con oltre 17 secondi di vantaggio su Bottas.

63° giro | Pare non ci sia assolutamente niente da fare: Vettel non riesce ad avvicinarsi quanto basta alla Mercedes di Bottas per tentare l'attacco.

65° giro | Clamoroso. Vettel riesce a passare Bottas nell'allungo tra curva 1 e curva 2 ed il finlandese, nel tentativo di resistere, colpisce il tedesco senza però mandarlo in testacoda, rovinando la parte destra della sua ala anteriore. Raikkonen, alle spalle, rallenta vistosamente per lasciare davanti il compagno.

67° giro | Bottas prosegue nonostante il danno all'ala anteriore quando ormai mancano tre giri alla fine.

68° giro | Non è finita perché il danno all'ala permette a Ricciardo di tornare sotto. Daniel prova l'attacco in curva 1 con la Mercedes che va dritta in frenata e colpisce la Red Bull sulla fiancata destra.

70° giro | Ricciardo, torna sotto ancora e finalmente riesce a passare Bottas per la quarta posizione. Hamilton va a vincere con Vettel e Raikkonen a podio. Dopo Bottas, quinto ed investigato per i due contatti, giunge un fantastico Pierre Gasly con la Toro Rosso. Magnussen, Alonso, Sainz e Grosjean chiudono la top ten.

Segue il risultato di gara.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.