F1 GP Stati Uniti, qualifiche: Hamilton Pole #81, Vettel 2° partirà 5°, Raikkonen in prima fila

L'inglese si prende la pole per 61 millesimi su Vettel (che sconterà 3 posizioni) e 70 su Raikkonen
F1 | GP Stati Uniti, qualifiche: Hamilton Pole #81, Vettel 2° partirà 5°, Raikkonen in prima fila
di 21 ottobre 2018, 00:12

È ancora Lewis Hamilton a far segnare la pole, la sua numero 81, nelle qualifiche del Gran Premio degli Stati Uniti. L'inglese della Mercedes si prende il record della pista in 1:32.237 con 61 millesimi sulla Ferrari di Sebastian Vettel e 70 su quella di Kimi Raikkonen. Per via della penalità ricevuta ieri, il tedesco scalerà in quinta posizione sulla griglia dietro alla Rossa del compagno, alla Mercedes di Valtteri Bottas ed alla Red Bull di Daniel Ricciardo. Qualifica inaspettatamente tirata nelle fasi finale, con Lewis Hamilton che ha dovuto sudare non poco per portare a casa la partenza al palo nella gara di domani. Con otto punti in più su Sebastian Vettel l'inglese sarà Campione per la quinta volta. Sfortunato Max Verstappen: l'olandese ha dovuto abbandonare ai box la sua Red Bull dopo un problema alla sospensione posteriore destra durante la Q1. Partirà 15°, a meno di ulteriori sviluppi su eventuali sostituzioni meccaniche. Bene Ocon, sesto, così come Leclerc, ancora in Q3. Il monegasco partirà nono.

CRONACA

Q1 | Il primo a uscire per le qualifiche è Brendon Hartley, seguito dal compagno di squadra Gasly. Seguono Ferrari, Williams e Sauber. Il primo tempo è di Hartley in 1:36.943. Arrivano poi le Ferrari a portarsi in testa con 1:34.938 (Raikkonen) e 1:34.569 (Vettel). Il tempo di Gasly viene tolto per essere andato largo in curva 19, la penultima. Escono anche le Mercedes di Hamilton e Bottas per i loro primi giri veloci. Leclerc si porta momentaneamente in terza posizione, in attesa degli altri big. Max Verstappen infatti porta via la terza posizione al monegasco con un buon tempo, a 197 millesimi da Vettel. Migliora Raikkonen ed arrivano le Mercedes: Hamilton si porta in testa con 1:34.176 davanti a Bottas per 342 millesimi. Problema per Max Verstappen: la sua Red Bull ha la sospensione posteriore destra piegata e l'olandese deve tornare ai box. Intanto ottimo Gasly nono con Hartley 15° e per ora salvo. Mestamente nelle ultime cinque posizioni le Mclaren e le Williams, intervallate dalla Sauber di Ericsson. Si parte con gli ultimi giri veloci e tutti sembrano migliorarsi: restano comunque esclusi coloro che erano già nelle ultime cinque posizioni. Alonso, Sirotkin, Stroll, Ericsson e Vandoorne sono fuori dalle qualifiche. Ottimo Gasly settimo.

Q2 | Il problema sulla monoposto di Verstappen non è riparabile: nonostante abbia superato la Q1, l'olandese non prenderà parte alla Q2. Le Mercedes e la Ferrari di Vettel escono su gomme supersoft. Raikkonen esce sulle ultrasoft. Il primo a lanciarsi è Valtteri Bottas. Il finlandese fa segnare 1:33.702 e viene sopravanzato a parità di mescola da entrambe le Ferrari. Raikkonen si mette in testa con 1:32.884, Vettel è secondo a 195 millesimi. Hamilton è lento in questo primo giro e fa segnare il quarto tempo a 1.2 da Vettel. L'inglese compie un altro giro e si porta a sei decimi da Raikkonen in terza posizione. Ricciardo è quinto, Leclerc sesto. Le Toro Rosso non hanno ancora un tempo ma, dovendosi comunque schierare in fondo al gruppo per i cambi alle loro Power Unit, effettuano giusto un giro senza far scattare i cronometri. Piloti in pista per l'ultimo tentativo che deciderà chi andrà in Q3. Tranne Raikkonen e Ricciardo sono tutti dentro. Restano esclusi Carlos Sainz, Kevin Magnussen, Pierre Gasly, Brendon Hartley e Max Verstappen. 

Q3 | Due Ferrari, due Mercedes, due Force India, una Red Bull, una Haas, una Renault ed una Sauber a giocarsi l'ultima parte delle qualifiche del Gran Premio degli Stati Uniti. Dentro subito tutti tranne Leclerc, che ha solo un treno di gomme ultrasoft nuove per effettuare un tentativo. 1:32.686 è il primo tempo di Bottas. Hamilton scende a 1:32.567. Raikkonen è terzo prima che Vettel scavalchi lui e Bottas per la seconda posizione. Hamilton è davanti di 88 millesimi su Vettel e 119 su Bottas. Poi Raikkonen, Ricciardo, Grosjean. Si parte per l'ultimo giro: Bottas si porta in seconda posizione, Raikkonen si mette momentaneamente in pole position ma poi arriva Lewis Hamilton a portarsela a casa in 1:32.237 mentre Sebastian Vettel sale in seconda posizione a 61 millesimi, con Kimi a 70 e Bottas a quasi quattro decimi. Ricciardo è quinto: Raikkonen, Bottas e l'australiano saliranno di una posizione per la penalità di Vettel, che partirà quinto. Ocon sesto davanti a Hulkenberg, Grosjean, Leclerc e Perez.

Segue il risultato delle qualifiche.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.