F1 GP Stati Uniti, libere: le dichiarazioni di Mercedes, Ferrari e Red Bull

Hamilton vola, Red Bull competitive. Ferrari lontanissime e Vettel penalizzato
F1 | GP Stati Uniti, libere: le dichiarazioni di Mercedes, Ferrari e Red Bull
di 20 ottobre 2018, 10:08

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull, dopo le prove libere del venerdì del Gran Premio degli Stati Uniti, diciottesima prova del mondiale di F1 2018. Sotto la pioggia di Austin, è sempre Lewis Hamilton a fare il bello ed il cattivo tempo, rifilando in entrambe le sessioni grossi distacchi ai rivali, in primis Valtteri Bottas e le due Red Bull. Per ora a distacchi siderali le Ferrari, con Sebastian Vettel che deve affrontare anche la grana di una penalità di tre posizioni in griglia per non aver rallentato abbastanza in regime di bandiera rossa durante le FP1.

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON


"Oggi non è successo molto, ed è stato un peccato, vista la quantità di gente arrivata in circuito. Il tempo era brutto in mattinata, anche se sembrava che la pista potesse asciugarsi nel pomeriggio; invece poi è venuto a piovere di nuovo. Abbiamo girato poco nelle PL1, dato che avevamo bisogno di conservare i set da bagnato fino alle FP3, ed anche perché non c'era molto da imparare sul bagnato. Nelle FP2 ho aspettato a lungo prima di uscire, per vedere se la pista fosse cambiata. La macchina è andata ancora bene, ma la pista sembrava un po' più complicata rispetto al mattino. Le intermedie hanno offerto un ottimo grip, ma la sensazione è che si consumino in fretta. Per le qualifiche sarà fondamentale individuare il crossover tra intermedie e full wet, poiché si può perdere tanto sbagliando scelta. Nel complesso, comunque, sono soddisfatto. Mi piace guidare su questa pista, anche sul bagnato".

77 | VALTTERI BOTTAS


"Una giornata noiosa, in attesa che la pioggia finisse di cadere. Più pneumatici usavamo, meno ne avremmo avuti per le qualifiche, ragion per cui per noi è meglio girare di più domani (oggi ndr). Nonostante le cattive condizioni, la macchina mi ha trasmesso un ottimo feeling e credo possiamo essere veloci sia sul bagnato che sull'asciutto, anche se sarà difficile per tutti impostare il set-up in vista della gara. Bisognerà basare tutto sui dati del simulatore e sul lavoro in fabbrica. Abbiamo pneumatici diversi rispetto allo scorso anno e anche l'asfalto è cambiato. Quindi ci sono molti punti interrogativi che renderanno difficile trovare il set-up e la strategia giusta per la gara. Anche se otteniamo una buona qualifica, non ci sono garanzie per domenica. Ciò renderà il weekend davvero interessante".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL


"Non c'è molto da dire e da imparare da una giornata come quella di oggi (ieri ndr). Non abbiamo messo insieme un buon numero di giri ma possiamo dire che, nel complesso, non eravamo competitivi. La penalità? Credo che gli stewards siano stati molto precisi nel dire che avrei dovuto rallentare fino a 27.7 secondi nel T1. Ho visto la bandiera rossa e mi sono guardato un pò attorno per capire cosa fosse successo tra curva 9 e 10; poi ho rallentato per rispettare le regole. Secondo loro, al contrario, non l'ho fatto abbastanza, e non posso farci molto. Le regole sono chiare e le conosciamo, anche se penso che una situazione del genere, accaduta con questo tipo di condizione meteorologica... Sul bagnato comunque si va più lenti del normale".

7 | KIMI RAIKKONEN


"Non è accaduto molto oggi. Le condizioni non erano semplici e abbiamo cercato di girare il più possibile, grazie al set extra che potevamo usare senza esserne penalizzati, essendo quello che poi dovevamo restituire. Gli altri possono essere usati in qualifica ed in gara, per cui la loro disponibilità è limitata e andavano preservati. I tempi? Non vi ho prestato attenzione, poiché alla fine della sessione pomeridiana, dopo che avevo ottenuto il mio miglior tempo sulle full wet, sono poi passato alle intermedie usate in precedenza, ed erano erano piuttosto usurate. Tra le due sessioni abbiamo fatto qualche progresso, ma la situazione non è facile da decifrare. Avevamo alcune novità da testare ma, date le condizioni, abbiamo imparato poco. Ora proveremo a fare del nostro meglio".

RED BULL

3 | DANIEL RICCIARDO


"Per questo fine settimane ho una sensazione positiva. Sono concentrato e non voglio ancora pensare all’anno prossimo. Il mio obiettivo è quello di provare a fare ancora bene con la Red Bull ed ottenere il meglio da qui ad Abu Dhabi. Ho una bella opportunità qui ad Austin e spero di salire sul podio domenica. La Renault? Il mio lavoro con loro non è ancora cominciato, non ci penso".

33 | MAX VERSTAPPEN


"Questi venerdì bagnati sono sempre alquanto noiosi. Era importante uscire e capire come eravamo messi in queste condizioni, anche se per pochi giri. Abbiamo provato alcune cose e raccolto un pò di dati, ma è sempre difficile sotto la pioggia capire come l'auto risponda a questi cambiamenti. Mi sentivo in forma alla fine delle FP2; quindi se domani (oggi ndr) sarà bagnato, o lo sarà in gara, credo di poter essere competitivo. Dopo una giornata come questa ci sono ancora molte incognite. Dobbiamo pensare solo a fare del nostro meglio in qualifica, qualunque sia il meteo, e metterci nella migliore posizione possibile per domenica".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.