F1 GP Stati Uniti, gara: la parola a Force India, Williams, Renault e Toro Rosso

Ottimo risultato per la Renault
F1 | GP Stati Uniti, gara: la parola a Force India, Williams, Renault e Toro Rosso
di 23 ottobre 2018, 08:00

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Force India, Williams, Renault e Toro Rosso dopo il Gran Premio degli Stati Uniti.

FORCE INDIA

11 | SERGIO PEREZ

"Ho fatto una buona partenza, sono riuscito a stare fuori dai guai e ho beneficiato del caos che mi circondava. Abbiamo provato ad allungare il primo stint ma forse ci siamo fermati un po' troppo tardi. Il nostro pit stop non è stato il massimo e sono finito nel traffico, il che mi ha fatto perdere Magnussen di vista. Sono stato in grado di sorpassarlo alla curva 1 mentre lasciava i box. L'ho seguito per il resto della gara e, anche se mi sono avvicinato, non ho avuto opportunità di attaccarlo. Non penso che oggi saremmo stati in grado di sfidare la Renault, ma sono deluso di non aver sorpassato Magnussen".

31 | ESTEBAN OCON

"E ' stata una gara difficile questo pomeriggio. Ho perso alcune posizioni all'inizio. Ho deciso di lasciare andare gli altri perché i rischi erano troppo grandi secondo me. Dopo di che, è stato difficile contrattaccare perché le vetture avversarie erano già in vantaggio. Dopo il pit-stop, avevo Kevin [Magnussen] dietro di me. Era veloce e non è stato facile tenerlo dietro. Sono contento di aver raccolto ancora punti, ma dobbiamo assolutamente rivedere il nostro weekend e vedere dove possiamo migliorare per le gare che verranno".

WILLIAMS

18 | LANCE STROLL

"E 'stata una giornata terribile, ho avuto un contatto con Alonso al primo giro, non credo che mi abbia visto davvero e quindi ha girato. Dopo di che la mia gara è finita Non ho visto il filmato, ma penso che sia stato un incidente di gara, sono solo deluso dal risultato".

35 | SERGEY SIROTKIN

"E 'stata una gara difficile, ho avuto una partenza molto buona e guadagnato molte posizioni, ho avuto qualche danno sul fondo nel corso del primo giro. Avevo un buon ritmo, considerato il danno e potevo stare al passo con le macchine davanti e tutto sembrava a posto, ma dopo il pit stop qualcosa non ha funzionato. Non avevamo le prestazioni per competere e tenere gli altri dietro. Ho cercato di arrivare alla fine della gara senza perdere troppe posizioni, non penso che avremmo potuto fare molto meglio ".

RENAULT

27 | NICO HULKENBERG

"Oggi è stato il miglior risultato di squadra da quando sono con Renault, quindi sono contento, un ottimo lavoro da parte di tutti quelli del team. Abbiamo dimostrato che il ritmo di gara della nostra monoposto è molto buono e siamo ancora molto competitivi. E’ stato anche dimostrato quanto sia importante avere una buona posizione per le qualifiche e un primo giro pulito. Tutto è ancora possibile per noi e abbiamo preso un sacco di punti. Ma mancano ancora tre gare, quindi dobbiamo continuare a fare un buon lavoro".

55 | CARLOS SAINZ JR.

"In generale sono contento di come abbiamo concluso il weekend. È stato un ottimo risultato per la squadra, che è esattamente ciò che ci serviva. E’ stato un fantastico lavoro di squadra. Ho fatto una grande partenza e sono arrivato alla prima curva davanti alle tre vetture che avevo davanti. In seguito, si è trattato esclusivamente di gestione dei pneumatici e risparmio di carburante. Sono contento per la settima posizione e felice di vedere i grandi sforzi di tutta la squadra ripagati, oggi".

TORO ROSSO

10 | PIERRE GASLY

"È stata una domenica lunga e difficile. Sapevamo che, partendo dalla P19, la gara sarebbe stata dura. Dopo il caos del primo giro, abbiamo urtato dei detriti che hanno danneggiato un po’ il fondo. Da quel momento in avanti ho cercato di fare tutto quello che potevo, ma abbiamo subìto un’enorme perdita in termini di aderenza per il resto della gara. Abbiamo optato per una strategia a due soste, ma non potevamo fare molto oggi. Il ritmo sul giro di qualifica era davvero buono, quindi ci sono anche degli aspetti positivi di questo weekend. Solo che è un peccato non aver potuto lottare adeguatamente questa volta, ma spero di poterlo fare in Messico, con una qualifica pulita e poi ottenendo un buon risultato in gara per la squadra".

28 | BRENDON HARTLEY

"Sono davvero soddisfatto della mia prestazione e per come è andata la gara di oggi, premiata con due punti. Sono stato aggressivo quando serviva esserlo e ho fatto un buon lavoro con le gomme: il team, dai box, mi ha dato buone informazioni e i meccanici hanno fatto un bel pit-stop: un gran gioco di squadra! Partire dall’ultima posizione e arrivare in nona è il massimo che potevamo fare oggi, sono contento della grinta mostrata in pista e per il risultato finale. Anche se nelle ultime gare non sono arrivati punti, sono sempre stato molto competitivo: sono motivato e ottimista per il resto della stagione e non solo".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.