F1 | GP Spagna 2019, gara: Mercedes, Ferrari, Red Bull

F1
GP Spagna 2019, gara: Mercedes, Ferrari, Red Bull

Impressionante quinta doppietta Mercedes di 13 Maggio 2019, 08:00

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull dopo il Gran Premio di Spagna.

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON

"È stata una giornata incredibile per il team, abbiamo portato gli aggiornamenti qui e tutti hanno lavorato duramente per rendere tutto questo possibile, sono molto orgoglioso di tutti e sono grato per il loro duro lavoro. Quando le luci si sono spente, la mia partenza iniziale è stata abbastanza buona e siamo stati molto vicini fino alla Curva 1. Penso che la Ferrari fosse di fianco a noi a un certo punto, quindi è stata una grande battaglia e anche un momento decisivo in gara, poi ho dovuto solo tenere la testa bassa e concentrarmi. Voglio dedicare questa vittoria a Harry, un ragazzino chi mi ha mandato un messaggio oggi, è stata la mia fonte d'ispirazione, avrebbe potuto scegliere un altro pilota, che lui nei giorni più difficili mi abbia inviato un messaggio del genere è davvero un onore ed è molto apprezzato. Ti mando amore, Harry".

77 | VALTTERI BOTTAS

"All'inizio ho avuto un problema con la mia frizione, quindi il mio tentativo di fuga è stato davvero scarso, tutto il duro lavoro del weekend è stato perso all'inizio, ma a volte va così, siamo una squadra forte e indagheremo sulla causa del problema per assicurarci che non si ripeta più in futuro; per me personalmente non è stato il massimo, ma dal punto di vista della squadra è stato davvero un buon fine settimana. Congratulazioni a Lewis per la vittoria, oggi ha avuto un buon ritmo di gara. Il team ha un livello incredibile in questo momento; non vedo l'ora di correre a Monaco, è una pista così unica e una sfida completamente diversa, quindi è difficile dire chi sarà la squadra più forte in pista".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL

“Oggi abbiamo più o meno ottenuto il massimo che si poteva. È stata ovviamente una gara deludente per noi perché speravamo di essere molto più veloci. Alla partenza ho provato ad attaccare le macchine davanti, ma ho spiattellato una gomma e ho compromesso la mia gara. Non si vince la gara alla prima curva, lo so, ma ho pensato che almeno potevamo rimescolare le cose con la Mercedes ed essere più in lotta con tutti. Per il resto Charles ed io abbiamo cercato di non intralciarci e di collaborare il più possibile. Siamo ancora all’inizio della stagione e affrontiamo gara per gara, ma penso che possiamo solo migliorare da dove siamo ora. So che tutta la squadra sta lavorando a testa bassa”.

16 | CHARLES LECLERC

“Questa gara è stata piuttosto complicata per noi. Nel complesso il primo stint è stato positivo per me, poi le cose si sono fatte più difficili. Abbiamo tentato una strategia che ci permettesse di fare la gara con una sola sosta montando gomme dure ma con l’ingresso della Safety Car abbiamo capito che saremmo stati in difficoltà al restart e ci siamo fermati per montare un set di medie. Sia nel secondo che nel terzo stint ho faticato e ho perso un po’ del feeling che avevo con la vettura. Credo che abbiamo parecchio lavoro da fare davanti a noi, ma questo non ci spaventa: siamo pronti a spingere al massimo per recuperare il gap dai nostri rivali. In questo fine settimana abbiamo raccolto molti dati che ci torneranno utili e altrettanto faremo nei prossimi giorni, ai test”.

a

RED BULL

10 | PIERRE GASLY

"Il primo stint è andato bene ma verso la fine ho iniziato a lottare con il grip e il degrado. Avevamo un sacco di detriti di gomma nell'ala anteriore, il che significava che il passo è peggiorato nel secondo stint. Ho provato a spingere il più possibile, ma non sono riuscito a tenere il passo con le Ferrari davanti a me. Alla ripartenza ho cercato di sorpassare Charles, ma non sono riuscito a mantenere il sorpasso. E' stata una bella lotta. Alla fine, è bene segnare qualche punto. Il test è in arrivo martedì, quindi possiamo provare altre cose e continuare a spingere. Guardando avanti, penso che abbiamo un buon potenziale su alcuni dei prossimi tracciati, che dovrebbero adattarsi meglio alla nostra vettura".

33 | MAX VERSTAPPEN

"Sto cercando di massimizzare tutto quello che ho e sono contento del risultato di oggi. Siamo di nuovo arrivati in P3, che al momento è piuttosto rappresentativo del nostro ritmo, ed è bello prendere più punti. Sapevo di avere buone probabilità nella gara di combattere con la Ferrari e questo è quello che abbiamo fatto. All'inizio è stato tutto piuttosto frenetico con tre vetture che sono entrate in curva, quindi ho deciso di stare indietro, ma alla fine ho avuto una buona traiettoria dalla curva 2 alla curva 3. Prendere la P3 in quella curva è stato molto cruciale, perché da lì in poi ho potuto fare il mio passo e la mia strategia, che ha funzionato bene. Le Mercedes erano fuori portata, ma siamo ovviamente felici di salire sul podio. Tutti sono molto motivati a colmare il divario e nei prossimi test proveremo alcune cose che possono darci una direzione ancora migliore su come lavorare".

Condividi