F1 GP Singapore, qualifiche: la parola a Force India e McLaren

di 18 settembre 2016, 10:45
F1 | GP Singapore, qualifiche: la parola a Force India e McLaren

Vi riportiamo le parole di Force India e McLaren Honda al termine delle qualifiche del Gran Premio di Singapore.

Force India

Nico Hulkenberg: "Non sono del tutto soddisfatto dell'ottavo posto. Credo che ci fosse più velocità nella monoposto - forse due, tre decimi - ma è stata una sessione disordinata e non siamo riusciti a estrarre il massimo dalle qualifiche. Abbiamo sempre ritenuto la Q3 un obiettivo realistico, ma abbiamo affrontato una forte concorrenza, soprattutto da parte della Toro Rosso. È stato molto difficile trovare il mio ritmo, perché ho avuto un problema al software in Q1 e poi le bandiere gialle in Q2. Considerando tutte le circostanze, l'ottavo posto è un risultato ragionevole e penso che siamo in forma per la gara".

Sergio Perez: "È stata una sessione molto difficile per me - più o meno come il resto del weekend finora. Abbiamo avuto un paio di problemi tecnici di ieri e abbiamo dovuto fare qualche compromesso con il set-up per ottenere un feeling migliore con la monoposto. La sessione finale è stata molto serrata. Sono deluso della penalità subita, perché ho rallentato in regime di bandiera gialla. La gara sarà molto lunga e la possibilità di una Safety Car è molto elevata: potrà succedere di tutto e dobbiamo cogliere ogni opportunità".

McLaren Honda

Fernando Alonso: "Da un lato, sono contento entrare in Q3, era il nostro primo obiettivo, ma il nostro prossimo obiettivo è quello di essere competitivi in gara. Ciononostante, il nostro passo non era ancora buono, abbiamo faticato. Speriamo di poter migliorare per la gara però. La strategia di gara sarà la chiave. Sarà importante avere una buona partenza e avere una buona posizione al termine del primo giro. Sarà probabilmente una gara dove limiteremo i danni, ma vediamo cosa succederà".

Jenson Button: "Fino alla qualifica, il nostro weekend era stato davvero difficile, ma abbiamo fatto alcune modifiche alla macchina, e mi sentivo veramente bene. Ci sono volute un paio di modifiche di set-up e ho ritrovato la mia fiducia, così ho potuto ottenere il meglio dalla macchina in qualifica. Nel mio ultimo tentativo in Q2, sono andato largo all'uscita della curva 14 e ho appena toccato il muro in uscita. L'impatto ha rotto la ruota posteriore sinistra e mi ha causato una foratura - è stata colpa mia. La Q3 era possibile. Il nostro passo gara indica che la gara sarà difficile per noi, ma ci potrebbero essere Safety Car e un po' di azione, quindi potrà succedere di tutto".

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.