F1 GP Singapore, qualifiche: la parola alla Mercedes e Ferrari

F1 | GP Singapore, qualifiche: la parola alla Mercedes e Ferrari
di 18 settembre 2016, 09:45

Vi riportiamo quanto dichiarato dalla Mercedes e la Ferrari al termine del Gran Premio di Singapore.

Mercedes

Nico Rosberg: "È stata una fantastica qualifica per me. Penso che questo giro sia nella mia Top 3 assoluta. Mi sono sentito un tutt'uno con la monoposto, il che è davvero raro. In passato, abbiamo visto che a Singapore la pole è importante, quindi sono nella migliore posizione possibile per la gara. Sappiamo che c'è un sacco di pressione e che arriverà da Daniel della Red Bull, che inizierà con le gomme SuperSoft. Questa sarà una battaglia dura, ma sono abbastanza sicuro di aver scelto la strategia giusta. Possiamo essere molto orgogliosi di quanta qualità ci sia in squadra. Abbiamo imparato molto dall'anno scorso. Abbiamo colmato questa lacuna e siamo molto soddisfatti".

Lewis Hamilton: "Non è stato il mio weekend finora. Io non ho fatto molti buoni giri in pista. Non c'è un motivo particolare. Solo che non sono stato in grado di mettere tutto insieme. La Curva 7 non è più difficile di qualsiasi altra curva in pista, chiede molto da un punto di vista dei freni, ma tutto qui. Ho avuto un problema con la sospensione nelle prove libere, ma in qualifica era tutto a post. Nico ha fatto un ottimo lavoro e ha mostrato il potenziale della vettura oggi. Sono stato in questa situazione per la maggior parte dell'anno, quindi è nulla di nuovo. Farò quello che posso da qui. È difficile sorpassare qui, ma crediamo di aver fatto la scelta giusta da un punto di vista della strategia. La Red Bull andrà più a lungo sulle SuperSoft - ma Nico probabilmente controllerà la gara da subito e renderà difficile passare".

Ferrari

Kimi Raikkonen: "Oggi abbiamo ottenuto più o meno quello che potevamo dalla nostra macchina. Ovviamente è un po' deludente. La quinta posizione non è l'ideale, ma ero abbastanza contento del mio primo giro in Q3 e la vettura si è comportata bene. Nell'ultimo tentativo sapevo di dover spingere un po' oltre il limite, nel tentativo di migliorare, ma non ha pagato. Ho fatto alcuni errori, sono andato largo alla Curva 1. Non c'è alcun problema con la macchina, ci manca solo grip e a Singapore fa una grande differenza. Domani dobbiamo fare una buona partenza e poi costruire la gara da lì, ci saranno diversi modi di usare gli pneumatici tra le squadre. La gara sarà molto lunga, e di solito succede molto in pista".

Sebastian Vettel: "Già nel primo giro, alla Curva 1, è successo qualcosa. Poi, alla 2, fino alla Curva 5, ho sentito che la macchina non era la stessa. Non sappiamo cosa sia successo inizialmente ho pensato che fosse un problema davanti, ma sentivo qualcosa di rotto. Io non avevo sentito nulla di rotto in FP3. Sono tornato ai box, sono riuscito, ma non c'era niente da fare, perché non ero veloce abbastanza e non c'era modo di sistemare il problema in pochi minuti. Abbiamo una lunga gara davanti a noi, con molte Safety Car davanti a noi. Anche se non è la situazione ideale, possiamo fare una buona gara".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.