F1 GP Singapore, gara: la parola alla McLaren

di 19 settembre 2016, 18:30
F1 | GP Singapore, gara: la parola alla McLaren

Vi riportiamo quanto dichiarato dalla McLaren Honda al termine del Gran Premio di Singapore.

Fernando Alonso: "Settimo era il massimo che potessimo ottenere oggi - eravamo i migliori, dopo le due Mercedes, le due Red Bull e le due Ferrari. Forse non eravamo veramente i quarti più veloci in pista, quindi questo risultato è stato possibile grazie alla buona strategia e una buona partenza.
L'incidente non mi ha condizionato. Ho frenato molto tardi alla prima curva e ho passato Daniil Kvyat e Kimi Raikkonen - bisogna essere fortunati delle volte. Per un po', stavo anche sperando in un podio - se fosse successo qualcosa davanti a me. Ma in realtà era una di quelle gare in cui non è successo niente davanti. Ma, nel complesso, abbiamo fatto del nostro meglio oggi".

Jenson Button: "Mi sarò anche ritirato al giro 43, ma, ad essere onesti, la mia gara è finita al primo giro. Ho avuto una buona partenza e sono arrivato a fianco di Valtteri [Bottas], ma non ho visto Nico [Hulkenberg] in arrivo fino a che non è arrivato proprio di fronte a me, di fronte nel modo sbagliato. Non potevo andare da nessun altra parte, ho toccato Valtteri con la mia ala anteriore, e ciò ha rotto la mia ala anteriore, fondo. Mi sono fermato fermato ai box per cambiare le gomme e montare una nuova ala anteriore, ma la macchina era danneggiata, così mi mancava carico aerodinamico, il che ha reso tutto più difficile. Il motivo per cui ci siamo fermati era che eravamo preoccupati per i freni. Avevamo paura di un guasto, è stata la decisione giusta fermarsi".

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


-->

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.