F1 | GP Singapore 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso

F1
GP Singapore 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso

Magra soddisfazione per la Renault, un weekend da buttare per la Racing Point di 23 Settembre 2019, 23:00

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Racing Point, Williams, Renault e Toro Rosso dopo il Gran Premio di Singapore.

RACING POINT

11 | SERGIO PEREZ

F1 | GP Singapore 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 1

"Sono molto deluso. È stata una gara molto impegnativa. Eravamo lì ed siamo stati molto pazienti, tenendoci fuori dai guai, che è la priorità numero uno qui. Stavamo andando molto bene fino alla fine ed eravamo in rotta per alcuni punti. Sfortunatamente, abbiamo avuto una perdita d'olio e il team mi ha detto di ritirarmi. È un vero peccato perché oggi credo che i punti fossero possibili".

18 | LANCE STROLL

F1 | GP Singapore 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 2

"La gara è stata piena di eventi ma oggi non è andata per il verso giusto. Ho iniziato bene e stavamo andando bene. Ma dopo la ripartenza della Safety Car ho fatto un errore, mi sono avvicinato un po' troppo al muro e ho forato. A Singapore, si tratta di tenersi lontani dai muretti, quindi dopo è stata dura! Abbiamo perso un sacco di tempo perché dovevamo cercare un nuovo musetto, quindi è stata una spiacevole battuta d'arresto. È sicuramente un weekend da mettere alle spalle".

WILLIAMS

63 | GEORGE RUSSELL

F1 | GP Singapore 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 3

"È stata una corsa da buttare fin dall'inizio; sono stato rimasto schiacciato nella prima curva tra Robert e Daniel (Ricciardo). Mentre la gara procedeva il nostro ritmo sembrava buono, ma poi Grosjean è andato per il sorpasso all'entrata della Curva 8. All'apice eravamo fianco a fianco, ho avuto lo slancio e poi sono arrivato all'uscita che ero molto più avanti rispetto a lui. A quel punto è chi sta all'esterno che deve fare spazio. Successivamente, la sua parte anteriore destra ha colpito la mia sinistra posteriore e io sono finito a muro. Quello che sembrava un weekend abbastanza accettabile si è rivelato un'occasione mancata"

88 | ROBERT KUBICA

F1 | GP Singapore 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 4

"Penso di aver affrontato abbastanza bene tutte le difficoltà che questa gara porta al pilota, alla macchina e alle gomme. Abbiamo avuto un problema di bilanciamento con il set finale di gomme, quindi gli ultimi 20 giri sono stati piuttosto impegnativi. Il risultato non è eccezionale, come ci aspettavamo, ma come obiettivo e risultato personale penso che sia abbastanza, guardando anche a quanto è dura questa gara. So dove ero due o tre anni fa e nessuno avrebbe mai creduto che sarei riuscito a fare una gara così buona".

RENAULT

27 | NICO HULKENBERG

F1 | GP Singapore 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 5

"Sono felice che abbiamo ottenuto qualcosa dalla gara, anche se non è quello che volevamo oggi. Dopo il contatto al primo giro poteva essere difficilissima, ma siamo rimasti calmi, pazienti e siamo riusciti a prendere due punti. Siamo stati un po' fortunati con la prima Safety Car. È sempre ricco di eventi qui e devi rimanere nel gioco. Abbiamo fatto bene a superare - è così difficile farlo qui - quindi possiamo esserne contenti".

3 | DANIEL RICCIARDO

F1 | GP Singapore 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 6

"Oggi è stata lunga ed è un peccato che sia finita così. L'inizio è stato divertente con alcuni buoni sorpassi. Ho acquisito un po' di fiducia lì e sono entrato nel ritmo. Poi tutto si è vanificato con l'incidente e la foratura, il che implicava che la nostra gara fosse più o meno finita lì. Oggi meritavamo un risultato migliore".

TORO ROSSO

10 | PIERRE GASLY

F1 | GP Singapore 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 7

“Questa gara mi è piaciuta tantissimo! Le cose non sono andate proprio come speravamo con l’ingresso della prima safety car, ma l’ultima parte della gara è stata davvero entusiasmante. L’inizio per noi è stato abbastanza positivo e – anche se in quel momento non lo sapevo – abbiamo corso per la seconda posizione alcuni giri prima della sosta! Poi, quando è uscita la safety car abbiamo perso tre o quattro posizioni, è stato piuttosto irritante. Ho dato tutto quel che avevo per poter passare Kimi e poi ho ingaggiato delle battaglie con Kevin e Lance, quindi è bello aver conquistato dei punti. È stata una gara difficile, ma questo è un bel risultato per la squadra in ottica campionato, visto che è piuttosto combattuto. Sono davvero felice per come stanno andando le cose con il team, miglioriamo ogni weekend e dobbiamo continuare a spingere nella stessa direzione per le prossime gare”.

26 | DANIIL KYVAT

F1 | GP Singapore 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 8

“Semplicemente, non era la mia giornata. Quando ti ritrovi ad affrontare gare come questa, puoi solo alzare la mano, prenderti la colpa e passare alla corsa successiva. Oggi potevo andare a punti ma, sfortunatamente, non ci sono riuscito. Sono rimasto bloccato dietro dei piloti e non ho guidato al massimo delle mie potenzialità. Non cerco scuse, ma mi sono anche ritrovato a dover gestire gli specchietti stranamente appannati che non mi aiutavano a difendermi: ho solo dovuto dare più spazio a causa della mancanza di visibilità. Alla fine, il contatto con Kimi ha danneggiato la mia auto, rendendo tutto ancora più complicato, ma la mia gara era già compromessa”.


Condividi