F1 GP Russia: Valtteri Bottas vince la sua prima in carriera su Vettel e Raikkonen

Il finlandese precede di soli sei decimi la Ferrari del tedesco. Hamilton a oltre mezzo minuto
F1 | GP Russia: Valtteri Bottas vince la sua prima in carriera su Vettel e Raikkonen
di 30 aprile 2017, 15:46

Valtteri Bottas vince il suo primo Gran Premio della carriera conquistando il GP di Russia, davanti alle Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. Gara capolavoro del finlandese che resiste nel finale al ritorno del tedesco. Lewis Hamilton giù dal podio con la seconda Mercedes, a oltre mezzo minuto da Bottas.

La Cronaca

Problemi per Max Verstappen, sulla cui Red Bull si lavora rapidamente ad un'ora dall'inizio della gara per scovare una perdita di liquidi. L'olandese, alla fine, si schiera regolarmente in griglia ma con un punto di domanda sull'affidabilità.

Affidabilità inesistente per la Mclaren di Fernando Alonso, che dopo alcuni team radio in cui lamenta problemi alla parte ibrida molla la monoposto all'ingresso della corsia box, obbligando i piloti già in griglia ad un altro giro di ricognizione.

In partenza Bottas si lancia come una fionda superando entrambe le Ferrari, mentre Hamilton resta quarto. In curva uno Grosjean entra male su Palmer e nella carambola la Haas finisce a muro insieme alla Renault. Ritiro per entrambi e Safety Car in pista, mentre Stroll si gira da solo e Vandoorne rientra per una prima sosta.

La Safety Car rientra all'inizio del quarto giro con Bottas in testa su Vettel, Raikkonen e Hamilton. Passa un giro e il primo colpo di scena arriva dalla Red Bull di Ricciardo, che fuma vistosamente dal freno posteriore destro. L'australiano è costretto a rientrare ai box e ritirarsi. Dopo sei giri abbiamo già sei ritiri.

All'inizio del 7° giro Bottas comanda con 1.9 su Vettel, 4.2 su Raikkonen e 5.8 su Hamilton. Verstappen è 5° davanti a Massa e alle due Force India di Perez e Ocon, con Hulkenberg e Magnussen che chiudono la top ten.

Intanto arrivano due penalità di 5 secondi, per Magnussen e Vandoorne, per i track limits in curva 2.

12° giro: Bottas porta il vantaggio su Vettel a 3.6 e quello su Raikkonen a 7.4. Hamilton quarto a 9.7 mentre dalla quinta posizione di Verstappen il distacco è già vicino ai 20 secondi. 

17° giro: Hamilton inizia a lamentare problemi di surriscaldamento alla sua Mercedes e infatti perde oltre due secondi in due giri su Kimi Raikkonen. Il tutto mentre Vettel fa segnare il giro più veloce e Bottas davanti risponde secco. Il finlandese ha 4.2 su Vettel, 8.4 su Raikkonen e 12.8 su Hamilton. Dal quinto in poi è un'altra gara. 

Rientrati momentaneamente i problemi di temperature Hamilton ricomincia a far segnare giri buoni, tra cui il migliore di gara in 1:38.398. 

22° giro: diversi piloti accusano blistering sulla gomma anteriore sinistra. Dei primi quello messo peggio è sicuramente Verstappen, con un solco che si sta aprendo sulla sua gomma. 

Felipe Massa è il primo a rientrare ai box tra i piloti di testa, all'inizio del 23° giro. 

La situazione sembra cambiare dopo 24 giri con Vettel che inizia a guadagnare su Bottas: 1.4 negli ultimi due giri, altri 8 nel 25° con il tedesco che torna a 3 secondi dalla Mercedes mentre Hamilton perde da Raikkonen ed è a 4.5 dal finlandese dopo essersi riavvicinato nei giri precedenti. Nel 26° giro sono altri sette i decimi recuperati da Vettel.

28° giro: Bottas rientra per la sua sosta con Vettel che prosegue per due giri. All'inizio del 30° è Kimi Raikkonen a rientrare per montare le supersoft, mentre Bottas inizia ad inanellare giri veloci. Un giro dopo rientra Lewis Hamilton, mentre Vettel resta ancora fuori facendo segnare comunque tempi molto buoni. In Ferrari si decide di restare fuori perdendo il meno possibile per poi sfruttare le gomme rosse a fine gara. 

La tattica sembra iniziare a funzionare perché il tedesco non perde e anzi guadagna sul finlandese, mentre Raikkonen è il più veloce in pista. 

Vettel rientra all'inizio del 35° giro per montare le supersoft. Rientra a 4.5 da Bottas con Raikkonen alle sue spalle. Nel primo giro completo Vettel recupera 3 decimi sul finlandese. Stessa cosa nel giro successivo. Ora Vettel è a 4 da Bottas, Raikkonen a 9.8, Hamilton addirittura a 23 secondi.

38° giro: Bottas va lungo in curva 13 e perde 1.5 solo nell'ultimo settore, Vettel torna sotto e recupera ancora. All'inizio del 40° giro Vettel vede davanti a sé la Mercedes, a 2.2 di distanza. Il distacco scende a 1.8 nel giro successivo.

42° giro: Hulkenberg rientra dopo 42 giri per cambiare le sue ultrasoft. Davanti la sfida si fa interessante: Vettel è sotto il secondo e mezzo da Bottas e tenta di arrivare sotto il secondo per entrare in zona DRS. 

All'inizio del 45° giro Bottas ha riportato il distacco a 1.9 su Vettel complice il doppiaggio di Sainz che ha rallentato leggermente la Ferrari. Mancano 8 giri alla conclusione. 

A 4 giri dal termine Vettel le prova tutte e nel secondo settore riesce per la prima volta ad usare il DRS: all'inizio del penultimo giro la Ferrari è sotto il secondo ma solo i doppiati davanti alla Mercedes potrebbe propriziare un tentativo di sorpasso. Invece un'incomprensione con Felipe Massa regala tempo prezioso a Bottas, che va a vincere il suo primo Gran Premio della carriera davanti a Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. Quarto Lewis Hamilton davanti a Max Verstappen e alle due Force India di Perez e Ocon. Nico Hulkenberg, Felipe Massa e Carlos Sainz chiudono la top ten. 

Segue il risultato di gara.

Condividi