F1 GP Russia, qualifiche: sesta pole per Valtteri Bottas davanti a Hamilton. Ferrari in seconda fila

Ottimo il finlandese che conquista il miglior tempo in una pista amica. Vettel terzo davanti a Raikkonen
F1 | GP Russia, qualifiche: sesta pole per Valtteri Bottas davanti a Hamilton. Ferrari in seconda fila
di 29 settembre 2018, 15:11

È ancora pole Mercedes ma non è Lewis Hamilton a conquistare il miglior tempo nelle qualifiche del Gran Premio di Russia 2018. È infatti Valtteri Bottas a far segnare la migliore prestazione in 1:33.387 su una pista decisamente amica, teatro della sua prima vittoria in F1, lasciando a 145 millesimi il compagno di squadra, dopo un primo tentativo in Q3 nel quale il finlandese ha girato meglio del campione in carica per soli 4 millesimi. Qualifica amara per la Ferrari, che non ha potuto fare nulla per contrastare il dominio Mercedes. Sebastian Vettel è terzo a 556 millesimi davanti a Kimi Raikkonen, quarto ad otto decimi dalla pole. Ottima terza fila per Magnussen ed Ocon, con Leclerc settimo. Partiranno dal fondo le Red Bull di Ricciardo e Verstappen in virtù delle penalità da scontare per sostituzioni di PU e cambio.

CRONACA

Q1 | È Lance Stroll il primo a prendere la via della pista insieme al compagno Sirotkin ed a Kevin Magnussen con la Haas. Fuori subito anche Grosjean e le Ferrari. Il primo tempo è di Magnussen in 1:34.078, seguito da Sirotkin e dalle Ferrari di Raikkonen prima e Vettel dopo che si portano in testa alla classifica. Il tempo del tedesco è 1:33.534. Bottas abbassa di quasi 4 decimi il tempo di Vettel mentre Hamilton sbaglia nel terzo settore ed è decimo. Raikkonen e Vettel si migliorano e si portano a 171 e 306 millesimi dal finlandese della Mercedes, con Hamilton che si rilancia. L’inglese scende a 1:32.825 con il suo secondo tentativo mentre Bottas migliora ancora nel suo terzo giro, in 1:32.964. Raikkonen e Vette sono a 516 e 651 millesimi dalla Mercedes di Hamilton. Escono anche le due Red Bull: nonostante partiranno in fondo alla griglia, Ricciardo e Verstappen si portano in terza e quarta posizione. A sorprendere però è Lewis Hamilton, che con un altro giro lascia Bottas a mezzo secondo e tira uno schiaffo al morale degli avversari. La lotta per la Q2 esclude Hartley, le Mclarene le Williams. Ottimo Leclerc che si piazza settimo tra le Ferrari e le Haas.

Q2 | È Valtteri Bottas ad aprire le danze seguito da Lewis Hamilton. Le Mercedes entrano in pista su gomme ultrasoft così come la Ferrari. Bottas gira in 1:32.744, Hamilton scende a 1:32.595 e si porta in testa. Arrivano poi le Ferrari: Raikkonen si porta a 470 millesimi da Hamilton, Vettel sale in terza piazza a 450. Ocon, quinto, è a sette decimi dalla seconda Ferrari. Meglio di lui fa Leclerc, che si porta a 4 decimi da Raikkonen in quinta posizione. Le Haas di Grosjean e Magnussen scalano in sesta ed ottava posizione. Verstappen, Ricciardo e Gasly restano fermi perché saranno comunque retrocessi in fondo alla griglia. Anche in Renault si rinuncia a girare per conservare gomme. A questo punto vanno in Q3 Ferrari, Mercedes, Sauber, Haas e Force India. Mercedes e Ferrari rientrano in pista con Hypersoft ma abortiscono i relativi giri in modo da partire con le Ultrasoft domani.

Q3 | Subito tutti in pista con gomme Hypersoft per il primo tentativo. Ocon passa per primo sul traguardo in 1:33.413 ma sono le Mercedes a strabiliare tutti. Valtteri Bottas spacca il cronometro in 1:31.528 con Lewis Hamilton che si ferma a soli 4 millesimi dal compagno. Le Ferrari sono lontane: Vettel è terzo a 639 millesimi, Raikkonen quarto a 709. Ottimo Leclerc, sesto davanti a Magnussen. Si torna in pista a tre minuti e mezzo dal termine. Bottas scende a 1:31.387, Hamilton sbaglia e deve abortire il suo giro lasciando la pole al compagno. Vettel migliora ma resta terzo davanti a Raikkonen. Magnussen ottimo quinto davanti ad Ocon, Leclerc, Perez, Grosjean ed Ericsson.

Seguono i tempi delle qualifiche.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.