F1 GP Monaco, qualifiche: Ricciardo pole pazzesca, poi Vettel ed Hamilton

L'australiano domina il sabato di Montecarlo con Record della pista di 26 maggio 2018, 16:13 Condividi
F1 | GP Monaco, qualifiche: Ricciardo pole pazzesca, poi Vettel ed Hamilton

Un indemoniato Daniel Ricciardo demolisce il record della pista di Montecarlo e con il tempo di 1:10.810 conquista la pole position del Gran Premio di Monaco, davanti a Sebastian Vettel e Lewis Hamilton. Un Ricciardo impressionante, che da giovedì guida il gruppo con la sua Red Bull e che anche al sabato pomeriggio ha fatto quello che ha voluto con una scioltezza incredibile.

Prima fila per Sebastian Vettel, che all'ultimo giro disponibile è riuscito a portare la Ferrari al fianco del suo ex compagno in Red Bull. Seconda fila per la Mercedes di Lewis Hamilton e per l'altra Ferrari di Kimi Raikkonen. Dietro Bottas, quinto, un ottimo Esteban Ocon con la Force India. 

All'ottimo piatto della bilancia di Ricciardo si contrappone quello di Max Verstappen, che a causa dell'incidente del mattino in FP3 non è riuscito a prender parte alle qualifiche. L'olandese partirà dal fondo della griglia proprio dove questo rende impossibile sperare in un buon risultato alla domenica. 

CRONACA

Q1 | Si inizia con la notizia che sulla Red Bull di Max Verstappen è stato sostituito il cambio. L'olandese partirà con cinque posizioni di penalità e la monoposto è ancora ai box quando la sessione inizia. I tempi si susseguono rapidamente con il consueto problema del traffico che spesso disturba i giri veloci. Anche in testa alla classifica il nome del leader si rinnova frequentemente fino a quando Daniel Ricciardo stampa un 1:12.013 che lo porta comodamente in testa alla sessione. A sei minuti dal termine Verstappen è ancora ai box e sembra proprio che i meccanici Red Bull non riescano a riparare in tempo la RB14 per fare almeno un tempo. In pericolo di esclusione Bottas, 13° a quattro minuti dal termine. Il finlandese però si rifà alla fine e si porta in terza posizione, dietro Vettel e davanti Hamilton. Tutti spingono alla fine e gli esclusi sono Hartley, Ericsson, Stroll, Magnussen e Verstappen. 

Q2 | Sorpresa delle Mercedes che si lanciano in pista con ultrasoft, gli unici al momento. I primi giri mostrano che la gomma viola forse non è ideale: Hamilton è nono, Bottas 12°. Ricciardo, invece, è ancora al top con 1:11.353 davanti a Vettel e Raikkonen. Le Mercedes rientrano ai box per montare le Hypersoft ed escono a cinque minuti dal termine quando sono entrambe a rischio esclusione con Sirotkin, Leclerc e Grosjean. Sia Hamilton che Bottas prendono il via per il loro giro a pista praticamente libera e possono quindi spingere. Hamilton di porta in terza pozisione, Bottas in quinta e quindi le due Frecce d'Argento si salvano. Ricciardo e Raikkonen si migliorano ancora, Vettel resta terzo poi le due Mercedes e le due Force India. Chiudono la top ten e vanno in Q3 Alonso, Sainz e Gasly, bene con la Toro Rosso. Restano esclusi Hulkenberg, Vandoorne, Sirotkin, Leclerc e Grosjean.

Q3 | Il primo tempo è di Sainz in 1:12.266. Arrivano poi Bottas, Hamilton e Daniel Ricciardo a prendersi la prima pole con l'australiano che annienta il record della pista con il tempo di 1:10.810. Sarà difficilissimo superarlo perché nemmeno Vettel si avvicina. Hamilton è a 451 millesimi da Daniel, Seb a 453, Raikkonen a 456: in tre in cinque millesimi. Quiete di un paio di minuti e poi tutti in pista per provare con l'ultimo giro veloce. Vettel migliora, Hamilton anche ma entrambi non riescono a fare abbastanza per scavalcare Ricciardo, che conquista la pole position del Gran Premio di Monaco. Prima fila per Sebastian Vettel, seconda per Hamilton e Raikkonen. Bottas è quinto davanti a Ocon, ottimo sesto con la Force India. Quarta fila con Alonso e Sainz, quinta con Perez e Gasly.

Seguono i tempi delle qualifiche.

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.