F1 GP Messico, Prove Libere 1: Red Bull in testa con Max Verstappen

I piloti motorizzati Renault sfruttano al meglio le Hypersoft a differenza di Mercedes e Ferrari
F1 | GP Messico, Prove Libere 1: Red Bull in testa con Max Verstappen
di 26 ottobre 2018, 19:00

Nella prima sessione di prove libere sul circuito di Città del Messico miglior tempo per Max Verstappen, grazie ad un giro concluso in 1'16"566, davanti al compagno di squadra Daniel Ricciardo, staccato di 483 millesimi. I piloti della squadra austro-inglese hanno così sfruttato al meglio le gomme hypersoft portate in Messico dalla Pirelli.

La Renault ha seguito lo stesso programma della Red Bull e così si è piazzata a sorpresa in terza e quarta posizione con Sainz (+1"270) davanti a Hülkenberg (+1"372). Mercedes e Ferrari invece si sono concentrate sulla mescola ultrasoft e quindi non hanno potuto competere con la Red Bull. In quinta e sesta posizione troviamo Hamilton (che a lungo si è lamentato con i suoi ingegneri per un calo di potenza del suo motore) e Bottas a circa un secondo e mezzo. Dietro a loro hanno concluso Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, protagonista anche di un testacoda in curva 6, causato anche dalla pista ancora molto sporca, a oltre due secondi. La Ferrari inoltre ha sfruttato la prima parte della sessione per svolgere delle prove comparative riguardo due soluzioni diverse del fondo piatto.

In nona posizione segue la Toro Rosso di Brendon Hartley, il quale ha svolto senza problemi il suo programma a differenza del compagno di squadra Gasly, fermo ai box per tutta le sessione dopo aver completato appena due giri; per il francese si prospetta l'ennesimo cambio di power unit e una penalizzazione in griglia che - per ora - è di 15 posti. Chiude la top10 il primo dei giovani piloti in pista qui in Messico, Nicholas Latifi, il quale ha preceduto anche il compagno di squadra in Force India e pilota di casa Sergio Perez, seppur di appena quattro centesimi.

In 12esima posizione ha concluso Antonio Giovinazzi, qui al posto di Charles Leclerc, e vicinissimo alla coppia Force India e davanti a Grosjean e al compagno di squadra Ericsson. A 3" dalla vetta le McLaren di Lando Norris, il quale negli ultimi minuti della sessione ha rischiato di tamponare a ruote fumanti Latifi nonostante il canadese gli avesse lasciato libera la traiettoria interna nelle esse, e di Stoffel Vandoorne che hanno preceduto la seconda di Haas di Kevin Magnussen. Chiudono la classifica le Williams di Sirotkin e Stroll, per ora non molto staccate dal resto del gruppo, e il già citato Gasly, senza tempi cronometrati.

Alle ore 21 si svolgeranno le FP2 e ritorneranno al volante in Force India Ocon al posto di Latifi, in Sauber Leclerc al posto di Giovinazzi e in McLaren Alonso al posto di Norris.

Seguono i tempi della sessione:

Immagine: twitter.com/F1

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.