F1 GP Messico, gara: la parola a Force India, Williams, Renault e Toro Rosso

Ritiro amaro per il beniamino di casa, Sergio Perez
F1 | GP Messico, gara: la parola a Force India, Williams, Renault e Toro Rosso
di 29 ottobre 2018, 20:35

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Force India, Williams, Renault e Toro Rosso dopo il Gran Premio del Messico.

FORCE INDIA

11 | SERGIO PEREZ

"È un vero peccato ritirarsi nel mio Gran Premio di casa - specialmente quando le cose sembravano davvero buone in gara. Penso che avessimo almeno il settimo posto in tasca. A volte nelle corse hai queste grandi delusioni, quando c'è un problema con la macchina. Oggi sono stati i freni a costringermi a ritirarmi e abbiamo dovuto parcheggiare la macchina. Fino ad allora era stata una gara davvero entusiasmante per me - ho avuto un ottimo primo giro, precedendo Fernando [Alonso], e poi alcune buone battaglie con le Sauber. Stavo controllando la mia gara, occupandomi delle gomme, e ho pensato che avremmo raccolto dei buoni punti. Mi dispiace per la squadra e per i fan che sono stati incredibili questa settimana. Mi fanno sempre sentire molto orgoglioso e oggi mi hanno dato un sostegno incredibile".

31 | ESTEBAN OCON

"Questa è stata probabilmente la peggior gara della mia intera carriera in Formula 1 finora. Niente è andato come volevamo ed è stato solo un pomeriggio terribile. Sono andato a fianco di Carlos [Sainz] alla terza curva, ma ho visto che stava per entrarci lui. Ho frenato per evitare una collisione, ma abbiamo comunque avuto un contatto e mi si è rotta l'ala anteriore. È un peccato perché avevamo una buona strategia e un'auto veloce, ma oggi non era il nostro giorno fortunato. Dimentichiamo questa gara e torniamo più forti in Brasile".

WILLIAMS

18 | LANCE STROLL

"E' stato un peccato non essere potuti andare a punti oggi, magari con un solo pit-stop - so che Sergey ci è riuscito - ma eravamo in una posizione leggermente diversa. L'ultrasoft nel primo stint è degradata molto rapidamente, quindi abbiamo dovuto seguire una strategia a due soste, poi comunque siamo riusciti a gestire le Supersoft".

35 | SERGEY SIROTKIN

"Un ottimo lavoro di squadra oggi. Ho avuto un buon ritmo e negli ultimi giri sono riuscito a prendere le macchine davanti a me, prima che le gomme si surriscaldassero e ci ho messo tre giri per riportarle alla finestra ottimale. Ero deluso di non poter essere più aggressivo nella lotta, verso la fine della gara.".

RENAULT

27 | NICO HULKENBERG

"Abbiamo avuto due ottimi fine settimana di fila con molti punti. Da parte mia, è stata una gara molto calma e solida, anche se un po' solitaria. Abbiamo dovuto gestire la macchina e le gomme durante la gara e tutta la squadra ha fatto un buon lavoro per tutto il weekend. E' stato un peccato perdere Carlos, altrimenti avremmo potuto avere ancora il sesto e il settimo posto e un altro buon bottino di punti per la squadra. Tuttavia, abbiamo esteso il nostro vantaggio sia nel campionato piloti sia in quello costruttori, quindi è molto positivo".

55 | CARLOS SAINZ JR.

"Oggi è stato un gran peccato. Senza preavviso, la macchina si è spenta. E 'davvero frustrante, dopo aver fatto una buona partenza nel primo giro, ma queste sono le corse. Non abbiamo avuto troppi problemi di affidabilità in questa stagione. Investigheremo il problema e andremo avanti. Continueremo a lottare, mireremo a segnare punti negli ultimi due round e cercheremo di conquistare il quarto posto nel Campionato Costruttori. Meritavamo di più, ma almeno Nico è andato a punti, quindi non è un brutto risultato per la squadra. Congratulazioni a Lewis Hamilton per il suo quinto titolo".

TORO ROSSO

10 | PIERRE GASLY

"Prima di tutto, congratulazioni a Lewis per aver vinto il campionato – un altro grande risultato per lui – e ben fatto anche a Max! Per quanto riguarda la mia gara, aver chiuso in zona punti è una bella sensazione. A causa della penalità siamo partiti in ultima posizione, in P20, dunque è stato dura raggiungere i primi dieci: alla fine, però, ce l’abbiamo fatta. Sono davvero felice di aver conquistato un punto. Fa morale in squadra, specialmente dopo un paio di gare difficili. Mi sentivo a mio agio in macchina, ho fatto delle belle battaglie e la strategia è stata quella giusta: abbiamo fatto tutto quello che potevamo. Non è stata una gara facile e la gestione delle gomme è stata cruciale oggi, dunque era necessario avere una strategia intelligente e spingere al momento giusto, restando concentrati e puliti nella guida per far durare questi pneumatici. Nelle prossime gare, in Brasile e ad Abu Dhabi, dovremmo essere in grado di partire nelle nostre normali posizioni che conquisteremo in qualifica, dunque possiamo provare a lottare e cercare di riprenderci la nostra posizione dalla Sauber".

28 | BRENDON HARTLEY

"Ho fatto una buona partenza. Alla curva 4 c’è stata un po’ di confusione, ho bloccato i freni e ho spiattellato le Supersoft. Sfortunatamente, siamo stati costretti a rientrare al primo giro e dopo ho fatto effettivamente una gara con una sola sosta. Penso che sia stata una buona gara con un’ottima gestione delle gomme. Mi sono difeso tenacemente da Ocon ed è un peccato essere stato penalizzato di 5 secondi per esserci toccati. Senza il danno alla vettura e la penalità, avrei chiuso in P10. E senza quel flat spot al primo giro, avrei avuto il passo per fare ancora meglio. Il ritmo di questo weekend è molto incoraggiante, ma il risultato finale un po’ deludente".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.