F1 GP Italia, qualifiche: la parola a Mercedes, Ferrari e Red Bull

Prima fila tutta rossa, dietro di loro, le due Mercedes
F1 | GP Italia, qualifiche: la parola a Mercedes, Ferrari e Red Bull
di 01 settembre 2018, 22:00

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull dopo le qualifiche del Gran Premio d'Italia.

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON

"È stata una sessione di qualifiche emozionante! Abbiamo migliorato l'auto durante la notte e sono davvero contento di dove eravamo oggi. Sono davvero orgoglioso dei miei ragazzi per aver spinto così forte - oggi abbiamo spremuto assolutamente tutto fuori dalla macchina. Sapevo che le Ferrari sarebbero state in grado di tirare fuori un po' di velocità in più, ma penso che il secondo posto sarebbe stato possibile oggi. Ho perso forse mezzo decimo nell'ultima curva e questa è la differenza tra terzo e secondo. Domani dobbiamo lottare duramente. Il ritmo sul long run delle Ferrari sembrava più veloce del nostro, quindi non sarà facile, questo è sicuro. Devo studiare molto stasera per capire come posso affrontare almeno una delle Ferrari al primo giro. È fantastico che Valtteri sia dietro di me, quindi possiamo davvero esercitare pressione sulle Rosse".

77 | VALTTERI BOTTAS

"L'intera giornata è stata abbastanza difficile per me. Abbiamo apportato alcune modifiche al set-up in FP3; abbiamo perso prestazione in frenata ed è diventato molto facile arrivare a bloccare le ruote. Ovviamente, su questa pista ad alta velocità devi essere in grado di fidarti dei tuoi freni; sfortunatamente, non sono mai stato davvero in grado di farlo. Questo weekend non è finito, la gara è domani e faremo di tutto per mettere sotto pressione le Ferrari e sfidarle. Vedremo cosa possiamo fare in termini di strategia e penso che il primo giro sarà interessante perché potremmo essere in grado di ottenere un po' di effetto trainante nella curva 1".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL

“Sono un po’ deluso” commenta Seb “perché non sono riuscito a fare la pole ed ho fatto alcuni errori, il mio giro non è stato del tutto pulito, ma comunque mettere entrambe le macchina in prima fila è un ottimo risultato per tutta la squadra. Per domani penso che avremo il passo giusto in gara e speriamo di partire bene, il che è sempre importante, soprattutto qui. La gara è lunga, per cui tutto può succedere, ma lavoreremo duro e faremo del nostro meglio. La macchina è forte, per cui dovrebbe andare bene. Sono contento del risultato, così come per i tifosi; speriamo di raggiungere lo stesso risultato anche domani”.

7 | KIMI RAIKKONEN

“La macchina è andata bene per tutto il weekend e sapevamo che sarebbe stata una battaglia serrata. Tutti e tre i settori ovviamente sono stati cruciali; finora la differenza non era mai stata grandissima, per cui si trattava solo di capire chi avrebbe fatto tutto al meglio: ed oggi sono stato io. E’ fantastico ottenere la pole al Gran Premio di casa di fronte ai nostri tifosi. Quando guidi non riesci a sentirli, ma riusciamo a vederli mentre ci acclamano e oggi ci hanno dato un grande sostegno. Come squadra abbiamo fatto un ottimo lavoro, non avremmo potuto fare di meglio. Sono molto contento di questo risultato, ma purtroppo non ci garantisce nulla per domani. Metà del lavoro è stato svolto, ma domani è il giorno più importante. Di certo abbiamo una buona macchina e la posizione migliore dalla quale partire. La gara è lunga e molte cose possono accadere. Dobbiamo fare un lavoro perfetto e speriamo che domani andrà altrettanto bene".

RED BULL

3 | DANIEL RICCIARDO

"Domani partiremo o dal fondo o dalla penultima fila, quindi abbiamo deciso di non rischiare di mettere più km sul nuovo motore. Le Ferrari e Mercedes sono troppo veloci. Ho fatto un giro per superare la Q1 e il nuovo motore sembrava funzionare abbastanza bene. Questa mattina non siamo stati così veloci, ma abbiamo apportato alcune modifiche che sembravano funzionare per questo pomeriggio. Il giro che ho fatto è stato incoraggiante e avendo fatto quel giro ho più fiducia in gara domani, abbiamo un set up migliore e dovrebbe essere divertente. È incredibile vedere quanto sia avvincente il circuito in questo momento. Penso che non ci sia molto vento ed è piuttosto bello, anche senza carico aerodinamico sulla nostra macchina, le velocità sono piuttosto alte e questo è il motivo per cui i tempi sono così veloci. Non penso sia importante con quale pneumatico iniziamo domani perché le mescole sono molto simili”.

33 | MAX VERSTAPPEN

”Monza è la pista più difficile per noi, quindi il quinto posto era quello che ci aspettavamo già prima del weekend. È abbastanza normale dove siamo, quindi non è una delusione, abbiamo solo cercato di fare le qualifiche migliori che potevamo. Non possiamo davvero fare molto di più. Ho notato una differenza con il nuovo motore oggi, forse un decimo e mezzo, è un piccolo miglioramento e almeno sono contento di questo, ma di sicuro abbiamo bisogno di passi molto più grandi per essere davvero competitivi. Abbiamo cercato di massimizzare il risultato, ma sono abbastanza lontano dai ragazzi davanti. Penso che il divario tra Mercedes e Ferrari sia troppo grande per fare molto domani, ma vedremo cosa accadrà. Non sai mai cosa succede davanti a te, devi solo essere lì. Avremo una strategia a una sosta, credo come tutti".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.