F1 GP Italia, qualifiche: la parola a Force India, Williams, Renault e Toro Rosso

Errore grave per Sergio Perez, eliminato in Q1
F1 | GP Italia, qualifiche: la parola a Force India, Williams, Renault e Toro Rosso
di 02 settembre 2018, 11:20

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Force India, Williams, Renault e Toro Rosso dopo le qualifiche del Gran Premio d'Italia.

FORCE INDIA

11 | SERGIO PEREZ

"Sono molto deluso di essere uscito in Q1. È frustrante, perché abbiamo avuto così tanto potenziale questo fine settimana e invece siamo fuori dopo un solo giro. È molto difficile da digerire: pensavamo di essere al sicuro ma abbiamo sottovalutato quanto la pista si sarebbe evoluta in pochi minuti. Dobbiamo ammettere che abbiamo commesso un errore come squadra: era sbagliata la scelta di non uscire, ma avrei dovuto fare anche un giro migliore durante il mio primo tentativo. Ho perso un po' di tempo e questo ci ha reso vulnerabili. Il piano per domani è di minimizzare il danno che abbiamo fatto oggi. La nostra macchina ha un buon passo, proprio come la scorsa settimana, ma sarà dura".

31 | ESTEBAN OCON

"E' stata una sessione molto combattuta e in realtà speravo in un po' più dell'ottava posizione, perché penso che la sesta fosse realizzabile oggi. Speriamo di recuperare le posizioni domani, perché il nostro ritmo è forte e ci dovrebbero essere opportunità di sorpasso".

WILLIAMS

18 | LANCE STROLL

"Per metabolizzare un buon risultato come questo andrò e darò un abbraccio ai miei ragazzi. A volte si entra in un certo ritmo e tutto va per il verso giusto, e oggi è così che è andata. Siamo stati in forma fin dalla Q1 in poi, ho fatto un buon giro in Q2 per entrare in Q3 e poi ho fatto quello che potevo e il decimo posto era il massimo. Domani sarà una giornata impegnativa senza dubbio, ma la mia mentalità è sempre la stessa e ho intenzione di farcela e dare il massimo, in qualunque modo vada".

35 | SERGEY SIROTKIN

"Non è stata la sessione migliore per me. Le prestazioni di ieri erano molto più promettenti di quelle di oggi. Penso che abbiamo perso un po' delle prestazioni di base e, onestamente, penso che abbiamo perso molto tempo. E' stata una perdita di tempo pura in alcune aree e avevo un altro bilanciamento in curva, quindi la macchina andava un po' ovunque. E' stata una sessione dura e non sono troppo felice".

RENAULT

27 | NICO HULKENBERG

"Sapevamo che sarebbero arrivate le penalità, quindi non abbiamo fatto molti giri. La posizione di partenza offre una certa flessibilità per la scelta delle gomme e per le mescole, ma dobbiamo essere realisti - non sarà facile. I sorpassi, anche se non impossibili, non sono neanche immediati. Voglio solo fare una gara pulita domani e cercare di recuperare il maggior numero di posizioni possibile".

55 | CARLOS SAINZ JR.

"È un regalo di compleanno più che buono! Sono molto contento di questo. Abbiamo cambiato l'ala posteriore prima delle qualifiche, quindi siamo andati in sessione con delle incognite. Abbiamo avuto un buon passo sin da subito. Oggi mi sentivo molto più a mio agio in macchina e la strategia in Q3 era perfetta. Oggi è un risultato soddisfacente. La squadra ha lavorato duramente e siamo in una buona posizione per lottare per i punti di domani".

TORO ROSSO

10 | PIERRE GASLY

"Oggi è stato incredibile, prima delle Qualifiche pensavamo che non saremmo entrati neanche in Q2 e invece abbiamo raggiunto addirittura la Q3! Partire in P9 mi fa sentire alla grande: tutto è andato benissimo durante la qualifica. Sono riuscito a prendermi del margine, rimanendo in scia e mettendo insieme uno dei miei giri migliori in questa stagione. Penso che in Qualifica meglio di così non si potesse fare ed è fantastico esserci riusciti nel weekend della gara di casa per la Toro Rosso. Non mi sentivo completamente a mio agio, ieri in macchina, ma siamo riusciti a fare i giusti miglioramenti alla monoposto e oggi la guidavo molto meglio. Comunque, la seconda metà del lavoro dobbiamo farla domani. Dalla griglia alla prima curva la strada è lunga, quindi sarà cruciale fare una buona partenza. Poi si tratta di essere sempre al posto giusto al momento giusto, perché sarà una lotta serrata. Quando parti un po’ più avanti in griglia, corri qualche rischio in meno. Quindi cercherò di tenermi lontano dai guai e di spingere il più possibile".

28 | BRENDON HARTLEY

"Oggi in Qualifica la lotta era davvero molto serrata: eravanmo tutti molto vicini. Il mio giro non è stato poi così male, ma ho fatto un piccolo errore alla Curva 1. Per il resto è stato pulito. Se avesse piovuto, avremmo potuto approfittarne, dato che ieri eravamo abbastanza competitivi sul bagnato. La macchina andava bene: il team ha fatto un ottimo lavoro per migliorarla e per mettere sia me che Pierre a nostro agio. A centro gruppo le prestazioni erano incredibilmente vicine, cosa davvero bella per la F1, ma purtroppo frustrante per me. Fra me e Pierre c’era circa un decimo di secondo: è valso ben sei posizioni fra di noi. Certo, è deludente per me essere 18esimo perchè vorrà dire fare ancora di più domani, ma grazie a un paio di penalità ad altrettanti piloti davanti a me, dovrei partire un po’ più avanti".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.