F1 GP Italia, gara: la parola alla Ferrari

di 05 settembre 2016, 09:30 Condividi
F1 | GP Italia, gara: la parola alla Ferrari

Vi riportiamo quanto dichiarato dai piloti della Ferrari al termine del Gran Premio d'Italia.

Kimi Raikkonen: "Penso che oggi siamo stati più vicini ai nostri avversari di quanto ci aspettassimo dopo le qualifiche. Ovviamente, avevamo tattiche diverse, ma abbiamo fatto tutte le cose giuste, la scelta giusta con le gomme e la gara più veloce che potevamo fare. Abbiamo avuto una buona velocità, ma non siamo stati abbastanza veloci per ottenere una posizione migliore. La quarta posizione non è esattamente quello che stavamo cercando, ma questo non è il circuito più facile per noi contro la Mercedes, e abbiamo fatto il nostro massimo. Con Sebastian, eravamo più o meno l'uno dietro l'altro, quando corri contro il tuo compagno di squadra, sai bene cosa sta per fare. Dopo la partenza è stato un po' complicato, mi sono avvicinato dopo il primo pit-stop, ma poi è stato in grado di allontanarsi. Negli ultimi fine settimana sembra che stiamo andando nella direzione giusta, ora dobbiamo continuare a provare a migliorare, dando sempre il massimo. Ogni gara è una storia diversa, un piccolo errore qua e là di qualcuno ci potrebbe dare una possibilità, chi lo sa".

Sebastian Vettel: "Ovviamente sono molto felice per tutto il team. Si tratta di una gara molto speciale per noi, stare in piedi sul podio qui a Monza, è semplicemente fantastico. Ma di sicuro stiamo sempre puntando al gradino più alto. Ben fatto ai nostri avversari, sono stati in una gara a sé per tutto il tempo. Tuttavia, abbiamo fatto del nostro meglio, questo è il risultato perfetto per noi, tutto il weekend è stato molto regolare, nessun problema con la macchina. Abbiamo portato un aggiornamento al motore, e grazie ai ragazzi a Maranello, per il loro sostegno. Sento che le cose stanno cambiando: ci vorrà ancora un po', ma stiamo andando nella direzione giusta. E in un giorno come questo, ci si rende conto che la vita va goduta, e questo sostegno è incredibile. Abbiamo i migliori tifosi al mondo, è difficile trovare le parole giuste. Questo podio qui, non è il mare Adriatico, è un mare di tifosi... Abbiamo avuto una stagione dura, avevamo grandi aspettative, ci siamo sottoposti a una pressione grossa, abbiamo fatto anche degli errori, ma la cosa più importante è rimanere una squadra, rimanere insieme. Abbiamo un sacco di gare davanti, sappiamo di avere una buona macchina, purtroppo non è ancora abbastanza veloce per essere in grado di dire che 'abbiamo la macchina migliore', ma sono sicuro che un giorno lo saremo".

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.