F1 | GP Italia 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso

F1
GP Italia 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso

Ottimo quarto e quinto posto per la Renault di 09 Settembre 2019, 08:45

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Racing Point, Williams, Renault e Toro Rosso dopo il Gran Premio d'Italia.

RACING POINT

11 | SERGIO PEREZ

F1 | GP Italia 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 1

“Un altro buon risultato e oggi abbiamo portato a casa alcuni punti importanti. È stata un'ottima ripresa di quello che è stato un fine settimana difficile in testa alla gara, soprattutto con i problemi nelle qualifiche. Penso che alla fine tutto abbia funzionato per noi, grazie a una forte strategia del team e con l'uscita della Virtual Safety Car. È stata una gara difficile, in particolare gli ultimi 15-20 giri con Verstappen così vicino e che mi ha messo sotto pressione. Dovevamo spingere il più possibile. Abbiamo fatto alcuni buoni passi avanti con la macchina di recente e sono ottimista nell'andare avanti, perché ci saranno altre nuove parti in arrivo per Singapore. Speriamo che questo ci rimetta in battaglia per continuare a segnare punti regolari da adesso fino alla fine dell'anno".

18 | LANCE STROLL

F1 | GP Italia 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 2

"È difficile da accettare. Avremmo dovuto segnare parecchi punti oggi. Tutto è andato storto quando Vettel è tornato in pista in modo molto aggressivo e mi ha colpito. Sono abbastanza arrabbiato con lui per quello che è successo. Ho cercato di evitarlo andando a sinistra, ma ha continuato ad andare avanti e alla fine ci siamo toccati: ero nel posto sbagliato nel momento sbagliato. Ho fatto tutto il possibile per evitarlo e non c'era davvero nulla che potessi fare, anche alla velocità che stavo andando. Mi ha preso, mi sono girato e mi sono trovato nella direzione sbagliata. È stato davvero un disastro. Non riuscivo a vedere Pierre: stavo solo cercando di allontanarmi dalla pericolosa posizione in cui Vettel mi ha costretto. Al settimo posto eravamo piuttosto forti, con un discreto gap dall'ottavo, ci stavamo allontanando dalla McLaren e avevamo le Renault a portata. Ci sono ancora molte gare e molti miglioramenti in arrivo. Così vanno le corse"

WILLIAMS

63 | GEORGE RUSSELL

F1 | GP Italia 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 3

"Il nostro ritmo è stato sorprendente, soprattutto considerando che Monza è uno dei tre peggiori circuiti dell'anno per noi con la nostra velocità in rettilineo. Abbiamo sicuramente alcuni aspetti positivi da portare a casa, dimostra che abbiamo fatto un buon lavoro con il set-up, con le gomme, con tutto il resto sotto il nostro controllo. Penso che possiamo essere abbastanza soddisfatti del risultato".

88 | ROBERT KUBICA

F1 | GP Italia 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 4

"Non è stato facile, nel complesso il weekend è stato altalenante. In generale, la gara è iniziata abbastanza bene, ma poi ho lottato con la gomma anteriore sinistra in curva. Abbiamo avuto alcune battaglie e ho cercato di difendermi per quanto possibile, ma ho faticato a rimanere vicino alle altre macchine. Ho fatto del mio meglio ed è andata così".

RENAULT

27 | NICO HULKENBERG

F1 | GP Italia 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 5

"Sono molto contento di questo risultato. È bello avere un risultato del genere e speriamo che possa dare un po' di slancio nelle restanti sette gare. Il team lo merita perché è stato un anno difficile per noi con alcuni momenti difficili. È una bella ricompensa per tutte le persone coinvolte. Per me è stata una gara semplice. Ho iniziato bene con due sorpassi e sono riuscito a mantenere una buona posizione in pista. Da lì si trattava di mantenere il tutto, di non fare errori e di mantenere la calma. Alla fine ho avuto una certa pressione, ma sono riuscito a respingerla. Un ottimo risultato di squadra con Daniel!”

3 | DANIEL RICCIARDO

F1 | GP Italia 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 6

“Oggi ce lo meritavamo. Corrisponde al mio miglior risultato di sempre qui a Monza e farlo con la Renault è fantastico. Ho visto tante battaglie dietro di me e ho pensato che ci potesse essere una grande opportunità per andare a punti. Sono davvero felice per me stesso e anche per la squadra. Ottenere il miglior risultato del team da quando è tornato in Formula 1 in quarta e quinta posizione su un circuito di potenza completa, è una gratificazione per la Renault e il suo duro lavoro. Il ritmo in gara è stato davvero buono ed è una bella ricompensa per il team. Il risultato è atteso da tempo quest'anno; Sono molto soddisfatto ora!".

TORO ROSSO

10 | PIERRE GASLY

F1 | GP Italia 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 7

“Partendo dalla P17, sapevamo di avere davanti una gara tutta in salita. È stata una giornata piuttosto movimentata, siamo partiti davvero bene e nei primi giri eravamo in P13. Le cose sembravano andare per il verso giusto, almeno fino a quando Stroll non è uscito di pista e ci è tornato proprio mentre stavo passando io. Ho dovuto evitarlo andando nella ghiaia, perdendo due posizioni e un sacco di tempo. Il conto l’abbiamo pagato alla fine della gara, considerando che abbiamo chiuso a soli tre secondi dalla P9. Non ci voleva, ma penso che abbiamo comunque mostrato delle buone performance per tutto il weekend e abbiamo avuto il ritmo per finire in zona punti pur partendo dalle retrovie. Non vedo l’ora di avere un fine settimana pulito, senza alcuna penalità, così da poter tirare fuori il massimo”.

26 | DANIIL KYVAT

F1 | GP Italia 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 8

“Oggi avevamo tutte le carte in regola per una gara straordinaria: stavamo lottando con la Red Bull Racing nel momento in cui mi sono ritirato, quindi c’erano buone possibilità di andare a punti. Tuttavia, il nostro sport è anche questo: a volte, anche se fai un ottimo lavoro, qualcosa in macchina non va e sei costretto a fermarti. Stavo tenendo gli stessi tempi sul giro degli altri attorno a me e avevo gomme più fresche, quindi ero fiducioso di poter finire tranquillamente nella top 10. Peccato perdere punti preziosi, ma abbiamo vissuto diverse domeniche positive, quindi sappiamo che possiamo lottare per dei buoni risultati. Adesso pensiamo a Singapore”.


Condividi