F1 GP Gran Bretagna, libere: la parola a Mercedes, Ferrari e Red Bull

di 06 luglio 2018, 22:47 Condividi

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull dopo le prime prove libere del Gran Premio di Gran Bretagna.

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON

"L'atmosfera è fantastica - il tempo è fantastico e la folla è stata incredibile oggi. E' la pista migliore del mondo, sembra di guidare un jet da guerra in pista, ma è anche la pista più accidentata che abbia mai visto; è come il Nordschleife! Con le velocità attuali e la forza gravitazionale, penso che sarà la gara più fisica dell'anno. Oggi ero sulle gomme Soft e Medium; le Soft meglio delle Medium, e sembrano durare - il che è impressionante se si osservano le forze e i carichi che devono affrontare su questa pista. Sarà molto, molto ravvicinato questo weekend, le Ferrari sono davvero veloci".

77 | VALTTERI BOTTAS

"La pista è molto diversa rispetto agli anni precedenti - c'è molta aderenza grazie al nuovo asfalto, ma allo stesso tempo un sacco di dossi. Fortunatamente, non sembra influenzarci in termini di prestazioni, ma solo nelle curve più veloci, ma non è un grosso problema dato che abbiamo anche guadagnato aderenza con il nuovo asfalto, le gomme Soft hanno funzionato bene, abbiamo riscontrato alcuni problemi di surriscaldamento, e ci aspettiamo condizioni simili sabato e domenica. Le Ferrari sembrano davvero competitive, mi aspetto che troveremo più performance per domani, ma sarà davvero ravvicinata come lotta".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL

“La situazione è difficile da definire, perché non abbiamo visto molto, dedicandoci soprattutto alla raccolta di dati, e per giunta il tempo è limitato tra le due sessioni. Ma la cosa importante è che oggi è stato un buon venerdì. Tutto quello che abbiamo messo sulla macchina sembra funzionare e sono stato contento da subito del bilanciamento della monoposto, trovando un buon ritmo sin dall’inizio. Si è parlato molto della terza zona DRS: per noi è più facile aprire l’ala rispetto alle squadre più piccole, le cui monoposto hanno probabilmente meno deportanza. Comunque vedremo quello che accadrà in gara. Credo che la differenza maggiore oggi sia dovuta al nuovo asfalto e … alla fantastica estate inglese!”.

7 | KIMI RAIKKONEN

“E’ stato un venerdì normale. Abbiamo provato diverse cose e soluzioni varie e imparato il più possibile. Di certo c’è ancora del lavoro da fare, ma finora le cose stanno andando bene. Il lavoro fatto sull’asfalto lo ha reso leggermente sconnesso in alcuni punti, si avvertono vibrazioni per tutto il tracciato. E’ una sensazione strana, ma alla fine è meglio così rispetto a prima. Questa pista ha molte parti che mi piacciono e il grip è migliorato con il nuovo asfalto. Non so se la nuova zona DRS possa creare opportunità di sorpasso: credo dipenda da quanto possa fare o meno la macchina. Durante le prove ho chiuso il flap; penso sia troppo rischioso mantenerlo aperto e non fa poi una grande differenza nel tempo sul giro. Ora vedremo cosa riusciremo a fare domani”.

RED BULL

3 | DANIEL RICCIARDO

"In realtà è stato piuttosto caldo per essere Silverstone, caldo a cui non siamo abituati. Oggi non siamo stati abbastanza veloci. Cercheremo di migliorare alcune cose che, si spera, ci metteranno un po' più avanti domani, ma per ora Ferrari e Mercedes sembrano davvero forti. Faremo ciò che possiamo ma al momento non siamo al loro passo. Mantenere le gomme in buone condizioni in queste condizioni insolitamente calde è fondamentale. Non penso che possiamo aspettarci troppo in qualifica e se vogliamo qualificarci in terza fila dobbiamo davvero capire come rendere le gomme più durature e quindi speriamo di avere una possibilità domenica".

33 | MAX VERSTAPPEN

"Nella FP1 ho avuto un problema con il cambio, ma non so esattamente quale sia, ancora. Nella FP2 penso di essere stato un po' troppo veloce con la gomma dura. La sensazione è buona e la macchina sta funzionando abbastanza bene, ma stiamo perdendo molto tempo sui rettilinei. Mi aspettavo con la nuova superficie che sarebbe stato molto più agevole ma non è andata così, alcuni dei dossi sono davvero grandi, ma comunque, è sempre molto bello guidare su questa pista con curve così veloci. Ovviamente non è l'ideale perdere una sessione, ma mi sentivo fiducioso già in FP1. Sembra che non possiamo lottare per la pole, ma ci riproveremo domani e almeno ho due set di gomme morbide, il che è positivo. La FP3 è ancora abbastanza lunga per capire l'auto e le gomme e comunque avrò i dati di Daniel da oggi. Andrà tutto bene".

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.