F1 | GP Gran Bretagna 2019: Mercedes, Ferrari, Red Bull

F1
GP Gran Bretagna 2019: Mercedes, Ferrari, Red Bull

Doppietta Mercedes, Leclerc a podio, Vettel sedicesimo di 14 Luglio 2019, 22:30

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull dopo il Gran Premio di Gran Bretagna.

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON

"Ricordo la mia prima vittoria qui nel 2008 e la sensazione di uscire da Brooklands e scendere e vedere la folla - l'eccitazione, la felicità e la gioia che sentivo allora erano esattamente le stesse di oggi. Ho fatto così tante gare adesso e penseresti che dopo tante gare, ti saresti prima o poi abituato e la sensazione sarebbe stata molto più debole, ma sembrava che fosse la prima vittoria della carriera. Abbiamo avuto una gara ottima e all'inizio abbiamo avuto una bella lotta. Ho aspettato i pit stop, sperando di poterlo sorpassare ai box, ho allungato il mio primo stint per qualche giro in più, poi è uscita la Safety Car e per me è stato un tempismo perfetto, quindi sono uscito davanti a Valtteri. Sono davvero grato a tutte quelle persone che mi hanno aiutato a raggiungere questo oggi, ho questa incredibile squadra dietro di me ed è davvero incredibile farne parte, superando limiti su limiti ogni fine settimana".

77 | VALTTERI BOTTAS

"Ho avuto un buon inizio di gara e poi un buon duello con Lewis nei primi giri, è stato davvero divertente. Dopo il mio pit-stop, ho controllato il distacco da Lewis, ma poi la Safety Car è uscita e lui ha fatto la sua sosta ed è uscito davanti a me. Speravo che ci potesse essere un'altra opportunità in gara, ma sapevo che le possibilità erano ridotte, perché dovevo fare ancora un'altra sosta. Sono deluso perché la vittoria sarebbe stata sicuramente possibile per me oggi, ma posso sicuramente prendere i lati positivi di questo fine settimana - ho avuto una buona qualifica e il mio passo di gara è sembrato molto buono, è stato anche un altro weekend forte per tutta la squadra. Congratulazioni a Lewis per la vittoria, ha guidato bene. Non vedo l'ora che arrivi la prossima gara a Hockenheim e darò tutto per combattere".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL

“Relativamente all’incidente con Max, si è trattato di un mio errore: a fine gara sono andato a parlargli e mi sono scusato. Pensavo che mi avrebbe lasciato uno spazio all’interno ma non è stato così, mi sono spostato per capire se stava per spostarsi al centro ma è rimasto a sinistra. A quel punto per evitarlo era tardi, ero troppo vicino e così ci siamo toccati. Ferrari e Red Bull sono state molto vicine nelle ultime gare e sapevo che tenere dietro Max non sarebbe stato facile comunque. A parte questo, il nostro passo gara oggi era abbastanza buono, i primi giri sono andati piuttosto bene e poi ho beneficiato dell’ingresso della Safety Car per superare tre monoposto. Non penso che oggi avremmo potuto vincere ma mi dispiace di non aver portato a casa nemmeno un punto”.

16 | CHARLES LECLERC

“Per me è stata una giornata positiva. A livello di divertimento questa è di gran lunga la gara che mi sono goduto di più nella mia carriera di Formula 1. Il duello con Max da dentro l’abitacolo è stato molto divertente, credo che sia stato entusiasmante anche per chi guardava da casa o dagli spalti. In questo senso devo dire che ciò che è accaduto in Austria mi ha permesso di capire quanto posso essere aggressivo in gara e non mi sono fatto certo pregare. Anche con Pierre è stato bello: per sorpassarlo ho dovuto osare perché sui rettilinei era molto veloce. Dal punto di vista tecnico credo che dobbiamo migliorare ancora sul passo gara e sulla gestione delle gomme, perché oggi abbiamo faticato parecchio”.

a

RED BULL

10 | PIERRE GASLY

"L'intero weekend è stato forte dal venerdì alla domenica, con la mia migliore domenica dell'anno. Stiamo combattendo con i ragazzi davanti, ed è dove dovremmo essere e sono davvero felice per il quarto posto, oggi. Ovviamente, essendo competitivo, sono deluso da questo podio così vicino, ma abbiamo fatto un grande passo questo weekend e stiamo lavorando nella giusta direzione. Ho fatto delle buone battaglie con Seb e Charles e ci sono state molte azioni durante la gara. C'è ancora bisogno di lavorare su dei piccoli dettagli per migliorare e fare l'ultimo passo per andare a podio, ma nel complesso non siamo troppo distanti e continueremo a spingere. Se possiamo avere questo tipo di domenica ogni fine settimana, allora le cose saranno decisamente più divertenti".

33 | MAX VERSTAPPEN

"E' un peccato per tutti i membri del team perdere un podio qui, perché la vettura andava molto bene e siamo stati molto veloci in gara. Le battaglie con Charles erano dure, ma giuste, e lui si stava difendendo molto bene. Non volevo rischiare troppo, perché la gara era ancora molto lunga ed eravamo chiaramente più veloci, quindi era solo questione di scegliere il momento giusto ed è stato molto divertente. Ho avuto un passo molto forte e ho preso Seb, l'ho superato e ho difeso alla curva 17, ma Seb ha frenato e mi ha colpito da dietro, ho finito per sbattere contro i cordoli e la ghiaia e ho pensato che la gara fosse finita. Sinceramente non so come ho portato l'auto al traguardo, perché sembrava che il servosterzo non funzionasse e il fondo fosse danneggiato, quindi sono davvero contento di essere arrivato quinto e di essere andato a punti, non sono arrabbiato, ma deluso dato che era una gara difficile e Seb non l'ha fatto apposta, si è anche scusato non appena sono uscito dall'auto, e lo rispetto".

Condividi