F1 GP Giappone, qualifiche: la parola a Toro Rosso e Renault

di 08 ottobre 2016, 21:45
F1 | GP Giappone, qualifiche: la parola a Toro Rosso e Renault

Vi riportiamo quanto dichiarato da Toro Rosso e Renault al termine delle qualifiche del Gran Premio del Giappone.

Toro Rosso

Daniil Kvyat: "Sono piuttosto felice della mia qualifica. Entrambi i miei giri in Q1 e Q2 sono stati buoni, e non c'era più molto da estrarre dalla monoposto, a essere sincero. Il team attorno a me lavora molto bene, e si meritano questi giri che ho fatto! Vediamo quanto saremo vicini ai punti. Sarà interessante vedere se il tempo mescolerà le carte in tavola, ma non è qualcosa che possiamo comandare, e siamo pronti per qualsiasi scenario. Vediamo cosa potremo fare partendo dalla tredicesima posizione".

Carlos Sainz: "È stata una giornata impegnativa per noi. Ho saltato la FP3 a causa di un guasto alla CU, e quindi mi mancavano dei giri rispetto agli altri, quando siamo arrivati alle qualifiche. Ed è difficile recuperare il proprio passo su questo circuito. Ce l'ho fatta a malapena a entrare in Q2, con un errore alla Spoon, perché sono andato oltre il limite. Sono cose che faccio nelle prove libere, a dire il vero! Speriamo che domani sia una giornata migliore".

Renault

Kevin Magnussen: "Avevamo un buon passo durante la FP3 e sembravamo piuttosto forti anche in vista delle qualifiche. Tuttavia, abbiamo perso velocità, il che è stato sorprendente. O forse gli altri hanno recuperato, dobbiamo ancora verificare. Data la posizione di partenza, un po' di pioggia non sarebbe male!".

Jolyon Palmer: "Da un lato, sono piuttosto contento. Sfortunatamente, la bandiera gialla al mio ultimo tentativo mi è costata qualche decimo, è un po' deludente. Dato il weekend in Malesia, c'è qualche possibilità di andare a punti. La competitività è quella, la gara sarà lunga e la strategia ci darà una mano. Ci sono molte somiglianze rispetto alla volta scorsa, quindi daremo il massimo e vediamo cosa succederà".

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.