F1 GP Giappone, qualifiche: la parola a Mercedes, Ferrari e Red Bull

Mercedes in prima fila a Suzuka, pole #80 per Hamilton. Disastro Ferrari, Verstappen 3°
F1 | GP Giappone, qualifiche: la parola a Mercedes, Ferrari e Red Bull
di 06 ottobre 2018, 16:27

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull, dopo le Qualifiche del Gran Premio del Giappone, diciassettesima prova del mondiale di F1 2018. A Suzuka, Lewis Hamilton e la Mercedes confermano il gran momento, con l'inglese in pole per l'80.esima volta ed il team di Brackley che monopolizza la prima fila, con Vallteri Bottas 2° (+0.299). Il sabato nipponico si trasforma in un'altra Caporetto per la Ferrari, che sbaglia strategia ad inizio Q3 (intermedie montate in luogo delle Supersoft) e condanna Kimi Raikkonen alla 4° posizione (+1.761) e Sebastian Vettel addirittura all'8° (+4.432). Ringrazia anche Max Verstappen, 3° (+1.297), mentre Daniel Ricciardo (15°) maledice l'ennesimo problema tecnico di questa sua tribolatissima stagione.

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON


"Le qualifiche sono iniziate bene, anche se poi, guardando fuori il box, ti accorgi che sta cominciando a piovere, che la pista diventa sempre più insidiosa, con un paio di macchine che si girano. Era complicato capire se la pista sarebbe stata asciutta o bagnata, anche perché questo weekend non eravamo mai scesi in pista con la pioggia. In Q3 sembrava stesse per piovere, ma noi siamo rimasti un pò di più nel box, aspettando che gli altri facessero la prima mossa. Nel complesso, penso che abbiamo preso una decisione perfetta come squadra. Il fatto di non aver potuto fare un secondo tentativo ha tolto un pò di suspence, ma abbiamo svolto un grande lavoro come tempistiche, senza errori. Nonostante ci fosse molta pressione, siamo rimasti calmi, concentrati ed uniti,facendo un ottimo lavoro di squadra. L'avventura con questa squadra continua ad essere meravigliosa e non penso che la pole position #80 sia un punto d'arrivo, ma una pietra miliare, e ne sono molto orgoglioso. Gli ultimi sei anni con il team sono stati incredibili e sono davvero orgoglioso di tutti, grato per il duro lavoro di ciascuno nel team che mi ha permesso di venir fuori e sfruttare le mie capacità".

77 | VALTTERI BOTTAS


"Per prima cosa, voglio congratularmi con Lewis. L'80.esima pole è un grandissimo risultato e merita tanto rispetto per questo. La monoposto è stata fantastica finora, velocissima per tutto il weekend, anche se ho avuto qualche problema in PL3, sia come feeling che come sottosterzo. In qualifica, ed in Q2 soprattutto, le cose sono migliorate decisamente. In Q3 mi è mancato poco, perdendo qualcosa nel T2 e nel T3, ma nel complesso mi sono divertito molto al volante. Tutti nel team dovrebbero essere orgogliosi di quanto fatto oggi, della monoposto che abbiamo e di come tutto il team ha dimostrato di funzionare. Ogni singola decisione è stata giusta e tutti erano calmi. Dall'esterno può essere sembrato tutto frenetico, ma in realtà nel team la situazione era assolutamente tranquilla. Abbiamo semplicemente seguito la nostra strategia, operando le scelte giuste. Ed abbiamo ottenuto un gran risultato".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL


"Ad inizio Q3 mi è stato chiesto se fossi d'accordo con la decisione diuscire con le intermedie, e ho risposto di si. Chiaramente la scelta si è rivelata sbagliata, ma sarebbe anche potuta andare diversamente. Pensavamo che la pioggia potesse intensificarsi, ma purtroppo non è successo. Se avesse piovuto anche solo cinque minuti prima, la storia sarebbe stata molto diversa. Detto ciò, non è stata una sessione positiva come timing, e ci è già successo un altro paio di volte in questa stagione di trovarci in situazioni simili. Siamo una squadra, quindi ora accettiamo insieme le conseguenze. Domani è un altro giorno e, anche se sappiamo che non sarà facile partendo da dietro, credo che non sarà impossibile riuscire ad ottenere un buon risultato".

7 | KIMI RAIKKONEN


"E' stata una qualifica complicata, in condizioni miste. In Q3, abbiamo pensato che la pioggia sarebbe arrivata prima, decidendo quindi di uscire con le gomme intermedie. Purtroppo non è successo e siamo rimasti abbastanza danneggiati. Siamo rientrati per montare le Supersoft, ma in curva 14 ho toccato un cordolo bagnato, finendo un pò largo e perdendo del tempo. La quarta posizione non è l'ideale, ma almeno siamo riusciti a mettere insieme un giro decente, nonostante l'errore. Ma saremmo potuti essere facilmente terzi. È un peccato non essere riusciti a fare meglio, poiché il feeling con la macchina stava migliorando sempre di più, giro dopo giro. Di sicuro domani sarà difficile, ma faremo del nostro meglio".

RED BULL

3 | DANIEL RICCIARDO


"Subito dopo aver superato l'ultima chicane per cominciare il tentativo veloce in Q2, ho capito immediatamente che qualcosa non andava. Non avevo piena potenza e sentivo che il turbo o qualcosa di simile avesse dei problemi. Sono tornato ai box per provare a riparare il problema, ma non c'è stato niente da fare. Poi ha cominciato a piovere e, se anche fossimo riusciti a tornare in pista, non penso saremmo riusciti a fare un giro veloce. E ciò sarebbe stato ancor più frustrante. Sono alquanto stufo di questo momento. Faccio tutto il possibile e mi applico al meglio delle mie possibilità, ma non funziona. Spero che le cose girino a mio favore al più prest. E' una situazione che mi fa arrabbiare molto, perché non dipende da me. Fosse così, o dall'esser diventato più lento, sarebbe sicuramente diverso. Comunque ogni gara fa storia a sé. E voglio dare il meglio di me per il team da qui alla fine della stagione".

33 | MAX VERSTAPPEN


"Oggi non abbiamo commesso nessun errore come squadra, né in pista né fuori. Siamo riusciti ad ottimizzare il setup della macchina e le condizioni in Q3, portandoci ad una posizione in griglia decisamente buona per domani. È stato fondamentale passare dalle intermedie alle slick all'inizio della Q3; così siamo usciti davanti alle Ferrari, riuscendo ad impostare un tempo sul giro molto veloce. Rispetto a ieri ho avuto un feeling con macchina e pneumatici decisamente migliore, e il duro lavoro dei ragazzi durante la notte mi ha permesso di poter fare una buona sessione di qualifiche. Credo che la Mercedes sia troppo veloce per noi in gara, ma con una buona partenza chissà. Sebastian cercherà sicuramente di rimontare in fretta, per cui ad un certo punto potremo trovarci a dover difendere la posizione. Io farò di tutto per mantenerla. Noi dobbiamo preparare la migliore strategia possibile e, speriamo, finire sul podio".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.