F1 GP Germania: Vettel in pole con la Ferrari ad Hockenheim! Hamilton fermo in Q1

Il tedesco si prende di forza la Pole all'ultimo giro, con record della pista. L'inglese resta a piedi e partirà arretrato
F1 | GP Germania: Vettel in pole con la Ferrari ad Hockenheim! Hamilton fermo in Q1
di 21 luglio 2018, 16:24

Con un fantastico giro finale Sebastian Vettel ottiene la sua 55a pole position di carriera nelle qualifiche del Gran Premio di Germania.

Il tedesco della Ferrari, con il tempo di 1:11.212, stabilisce anche il nuovo record della pista che resisteva dal 2004 nelle mani di un altro tedesco, Michael Schumacher. Al fianco di Vettel partirà la Mercedes di Valtteri Bottas, mentre Kimi Raikkonen sarà in seconda fila affiancato da Max Verstappen.

Colpo di scena per Lewis Hamilton, che durante le fasi finali della Q1 resta appiedato dalla sua Mercedes dopo un'uscita di pista e deve ritirarsi dalle qualifiche. L'inglese, a meno di novità sul fronte componenti, partirà 14°.

CRONACA

Q1 | Sono le Sauber e le Williams ad uscire per prime in pista con gomme ultrasoft. Il tracciato si è asciugato anche grazie alle Porsche Supercup che hanno girato per le loro qualifiche in precedenza. È di Sirotkin il primo tempo che viene sopravanzato rapidamente da Leclerc ed Ericsson. Si portano poi in testa in sequenza le Force India e le Haas, mentre Vandoorne segnala problemi durante i cambi marcia. Tocca poi ai big: le Ferrari si mettono in prima e seconda posizione con Vettel (1:12.765) e Raikkonen (a 29 millesimi). Seguono le Mercedes di Hamilton (a 2 decimi e mezzo) e Bottas (a mezzo secondo). Hulkenberg è quinto davanti a Grosjean ed alle due Sauber di Leclerc ed Ericsson. Con un secondo giro migliorano tutti in testa con Vettel che ora comanda con 185 millesimi su Raikkonen. Il finlandese però non ci sta e con un ulteriore giro si riporta al vertice con 1:12.505. Alle loro spalle ci sono Bottas, Grosjean, Hamilton e Leclerc. La lotta per non essere esclusi passa in secondo piano quando Lewis Hamilton procede lento con il cambio in panne e deve abbandonare la sua monoposto, spingendola poi per aiutare i meccanici a portarla in zona di sicurezza. Restano esclusi Ocon, Gasly, Hartley, Stroll e Vandoorne. Da un replay si vede l'uscita di pista di Hamilton in curva 1, con diversi salti della Mercedes sulle sconnessioni fuori dalla riga bianca e sull'erba, che può essere costata il problema tecnico alla W09. Poco dopo il fuoripista il suo ingegnere gli consiglia infatti di fermarsi.

Q2 | Si inizia con Hamilton che torna mestamente nei box mentre Bottas, le Haas e le Sauber tornano in pista. Ricciardo, che dovrà partire dal fondo, è già alle interviste nonostante abbia passato la Q1. Bottas piazza subito il primo tempo in 1:12.152 seguito da Magnussen e Grosjean. Verstappen ed Alonso sono in pista con gomme soft. Fuori pista di Ericsson che finisce nella ghiaia alla Sachs: lo svedese, però, riesce riportare la Sauber in pista senza insabbiarsi, pur sporcando parecchio il tracciato. Ne pagano le conseguenze le Ferrari di Raikkonen e Vettel che perdono tempo nel terzo settore, restando così alle spalle di Bottas. Viene data bandiera rossa per permettere ai commissari di ripulire la Sachs dalla ghiaia portata in pista da Ericsson. Si torna in regime di bandiera verde quando mancano ancora sette minuti al termine della sessione. Ericsson va subito in pista dato che a causa dell'errore precedente non ha ancora un tempo cronometrato. Lo svedese è seguito da Verstappen, che un tempo ce l'ha ma è in nona posizione. Lo svedese si porta al decimo posto, l'olandese sale in seconda posizione a 36 millesimi da Bottas. La battaglia per passare in Q3 premia ancora una volta Charles Leclerc, che porta la Sauber all'ottavo posto. Restano esclusi Alonso, Sirotkin, Ericsson appunto, Hamilton e Ricciardo.

Q3 | Due Ferrari, due Haas, una Mercedes, una Red Bull, due Renault, una Sauber ed una Force India sono ammesse all'ultima sessione. Tutti fuori tranne Perez per il primo giro cronometrato. 1:11.880 è il tempo di Kimi Raikkonen, superato dall'1:11.709 di Valtteri Bottas ma soprattutto dall'1:11.539 di Sebastian Vettel che si porta in pole provvisoria con 170 millesimi di vantaggio sulla Mercedes e 341 sull'altra Ferrari. Max Verstappen porta la Red Bull al quarto posto, seppur ad otto decimi dalla pole provvisoria. Kimi Raikkonen è il primo a tentare il giro per la pole: il finlandese si ferma a soli otto millesimi dal tempo di Vettel! Valtteri Bottas tenta l'affondo portandosi momentaneamente davanti alle due Ferrari con 1:11.416 ma Vettel sta arrivando. Il tedesco compie un giro perfetto e si riprende la pole con 1:11.212, il nuovo record della pista. Bottas partirà in prima fila, in seconda ci saranno Raikkonen e Verstappen. In terza le Haas di Magnussen e Grosjean. Quarta fila per le Renault di Hulkenberg e Sainz, quinta per Leclerc e Perez.

Seguono i tempi delle qualifiche.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.