F1 GP Germania, gara: la parola a Haas, McLaren e Sauber

Haas e Sauber a punti con Grosjean ed Ericsson. McLaren ko
F1 | GP Germania, gara: la parola a Haas, McLaren e Sauber
di 23 luglio 2018, 16:15

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Haas, Mclaren e Sauber alla fine del Gran Premio di Germania, undicesima prova del mondiale di F1 2018. Al termine di un GP pazzo e ricco di colpi di scena, Haas e Sauber raccolgono comunque punti importanti grazie rispettivamente a Romain Grosjean (6°) e a Marcus Ericsson (9°). Male le McLaren: Alonso ritirato, Vandoorne ultimo.

HAAS

8 | ROMAIN GROSJEAN


"E' stata una gara divertente, coronata da un risultato positivo. Chiaramente, non abbiamo preso la decisione corretta montando le intermedie, visto che la pista non era bagnata uniformemente e si è anche asciugata in fretta. Una scommessa non riuscita, ma siamo tornati sulle slick e nel finale mi sono divertito tantissimo. Ho pensato solo a dare tutto e a guadagnare il più possibile. Credo che fossimo abbastanza contenti delle posizioni che occupavamo prima dell'arrivo della pioggia, che ha poi scombussolato tutto. Il team meritava una buona gara da parte mia e sono contento di averla fatta".

20 | KEVIN MAGNUSSEN


"Non sono contento dell'esito della mia gara. Non lo sono soprattutto dopo esser stato in 6° posizione praticamente tutto il tempo. La pioggia ha rovinato tutto e non siamo stati in grado di gestire quella situazione al meglio. Abbiamo solo da imparare da quanto è successo, in modo da fare meglio la prossima volta".

MCLAREN

2 | STOFFEL VANDOORNE


"E' stata una gara davvero strana, con una prima parte terribile, dove eravamo praticamente ultimi. Come nel resto del weekend d'altronde. Poi abbiamo avuto un problema al propulsore, tanto che temevo di dovermi ritirare. Siamo comunque riusciti a farlo funzionare nuovamente, anche se ad un numero di giri un pò più basso. Ma almeno ero ancora in gara. Quando è arrivata la pioggia, abbiamo preso la giusta decisione restando sulle slick, e questo mi ha permesso di recuperare delle posizioni. Il 13° posto era il meglio che potevamo ottenere. Adesso la cosa più importante da fare è intervenire sulla macchina e consentirmi di arrivare in Ungheria in condizioni normali".

14 | FERNANDO ALONSO


"E' stata una domenica difficile per noi. Avevamo puntato sulla pioggia e, quando sono cominciate a cadere le prime gocce, ci siamo fermati a montare le intermedie, sperando che l'intensità della pioggia aumentasse. Purtroppo non è successo e ci siamo trovati con gomme da bagnato su pista asciutta. Questo ha distrutto le gomme e ci siamo dovuti fermare nuovamente. La nostra gara, a quel punto, era compromessa. Vero, erano condizioni difficili; ma eravamo fuori dai punti e dovevamo provare qualcosa. Purtroppo è andata male. Negli ultimi giri, quindi, il team mi ha chiesto di fermare la macchina, visto che avevano letto qualcosa di strano nei dati".

SAUBER

9 | MARCUS ERICSSON


"E' davvero soddisfacente tornare a punti. E' stata una gara difficile, soprattutto per la gestione delle gomme. Abbiamo impostato un primo stint lungo sulle Soft e, quando è iniziata la pioggia, abbiamo mantenuto la calma e, insieme al team, ho deciso di star fuori. E' stata dura non commettere errori con una pista così scivolosa, ma ho saputo gestire la situazione. A fine gara ci sono state molte soste ai box ed alcune lotte interessanti in pista. Tutto sommato è stata una gara divertente e il 9° posto è un buon risultato. Ottimo per il team, una grande spinta per tutti noi. Ci presentiamo a Budapest con animo positivo".

16 | CHARLES LECLERC


"La gara per me si è conclusa in modo deludente. Nel primo stint, dopo una buona partenza, sono riuscito a rimanere ai limiti della prima metà della classifica. Avevo un buon feeling con la macchina e, in generale, le prestazioni erano positive. Quando ha iniziato a piovere, sono rientrato per montare le intermedie. Ma la pista era bagnata solo in pochi punti e, in breve tempo, le ho distrutte. Da quel momento in poi, la mia gara si è complicata tantissimo. Ho perso tante posizioni ed è stata durissima far lavorare bene le gomme. E' una sfortuna finire così, ma anche questo fine settimana abbiamo fatto progressi. Ora non vedo l'ora di andare in Ungheria e di tornare in macchina".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.