F1 | GP Germania 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso

F1
GP Germania 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso

Doppio ritiro per la Renault, primo punto per la Williams con Kubica di 29 Luglio 2019, 08:30

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Force India, Williams, Renault e Toro Rosso dopo il Gran Premio di Germania.

RACING POINT

11 | SERGIO PEREZ

F1 | GP Germania 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 1

“Prima di tutto, devo scusarmi con la squadra perché ho fatto un errore. Oggi ho gettato via una grande opportunità per ottenere punti importanti per la squadra. La prima regola in queste condizioni non è quella di sbagliare e invece l'ho fatto. Sono estremamente deluso da me stesso. Guardare la gara dal garage è sempre difficile, ma sono felice che Lance abbia fatto una gara così bella. Avevamo bisogno di quei punti ed è stata una spinta per tutti. Penso che abbiamo sicuramente fatto un passo in avanti questo fine settimana. Ora non vediamo l'ora che arrivi l'Ungheria, dove speriamo di poter essere più forti”.

18 | LANCE STROLL

F1 | GP Germania 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 2

"Sono davvero contento di questo risultato. Che giornata fantastica! Il quarto posto è fantastico, considerando tutto quello che è successo questo pomeriggio. Stavo correndo sul retro per gran parte della gara; mi sono girato un paio di volte e abbiamo bucato cinque volte! Per quanto sia speciale arrivare quarto, sono deluso dal fatto che il podio sia sfumato. Penso che un momento critico sia stato l'errore che ho commesso alla Curva Otto con curve slick, che è quando Daniil [Kvyat] è riuscito a passarmi. Abbiamo fatto del nostro meglio per tenere le auto più veloci dietro. La gara di oggi mostra perché non dovresti mai arrenderti, perché non è mai finita finché non è finita. È bello vedere quanto questo risultato significhi per la squadra ed è stato così speciale vedere il team festeggiare quando ho attraversato la linea del traguardo. Questo importante risultato è per tutti i membri del team".

WILLIAMS

63 | GEORGE RUSSELL

F1 | GP Germania 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 3

"È stato estremamente impegnativo. Non erano le condizioni ideali per nessuno là fuori ed è stata una lunga gara. Avremmo dovuto montare le slick durante la penultima Safety Car, ma penso che abbiamo adottato l'approccio più conservativo quando avremmo dovuto rischiare di più. Non è che abbiamo fatto la scelta sbagliata, ma abbiamo avuto l'opportunità di fare la scelta giusta. È stato il miglior risultato dell'anno".

88 | ROBERT KUBICA

F1 | GP Germania 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 4

"Oggi è stata una gara folle e le condizioni della pista erano molto scivolose. Sono riuscito a portare la monoposto fino alla fine senza errori, il che è stata la cosa più importante. Sebbene correre in condizioni bagnate e mutevoli non sia cosa nuova per me, sono passati nove anni. Sicuramente questa gara ha rinfrescato la mia memoria".

RENAULT

27 | NICO HULKENBERG

F1 | GP Germania 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 5

"È difficile da mandare giù. Sono arrabbiato per me stesso, per il team e per la Renault, perché oggi meritavano un risultato eccellente. È uno di quei giorni in cui devi farcela, e sono solo distrutto da come è finita soprattutto di fronte al pubblico di casa. L'ultima curva era insidiosa perché era umida. Ho perso il posteriore, sono andato in testacoda quindi sono andato sull'asfalto nero. Era come il ghiaccio lì e a quel punto non riuscivo a fermare la macchina. Stavamo facendo un lavoro fenomenale, la strategia era molto difficile, quindi fa male e farà ancora più male domani”.

3 | DANIEL RICCIARDO

F1 | GP Germania 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 6

“Oggi abbiamo avuto un guasto allo scarico, che ha causato il ritiro. Ho visto un sacco di fumo uscire dal retro della macchina e questo ha terminato la nostra giornata. È certamente un peccato. Ho guardato il resto della gara e mi è sembrato tutto molto divertente là fuori. Mi sarebbe piaciuto correre, perché c'erano opportunità per punti importanti. È deludente, ma guarderemo alla prossima settimana. È un risultato complessivo difficile per la squadra, ma speriamo che l'Ungheria sarà migliore per noi".

TORO ROSSO

23 | ALEXANDER ALBON

F1 | GP Germania 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 7

“È stata una bella gara! All’inizio ero un po’ intimorito nel capire come si sarebbe comportata la macchina sul bagnato su questa pista. Sono contento anche per come mi sono comportato io, perché questa è stata la mia prima volta al volante di una F1 in condizioni simili. Il ritmo è stato davvero buono, siamo stati un po’ fortunati e abbiamo avuto un tempismo perfetto nel fare il nostro primo pit-stop, ero davvero entusiasta di correre in P4. Pensavo: “Ok, andiamo!”. Sfortunatamente, al secondo pit-stop siamo stati colti alla sprovvista e abbiamo fatto un giro in più rispetto a Dany per passare dalle gomme da bagnato a quelle da asciutto, quindi quattro vetture ci hanno superato. È buffo, è come se la P6 fosse un risultato deludente dopo aver corso per la P4 per un bel po’. Il team ha fatto un lavoro straordinario, la strategia è stata eccezionale e siamo riusciti a riscattarci dopo una qualifica difficile”.

26 | DANIIL KYVAT

F1 | GP Germania 2019: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso 8

“È incredibile tornare sul podio in quella che potremmo definire una ‘seconda carriera’. Pensavo non sarebbe mai più successo nella mia vita, quindi sono ancora più felice. Sto provando così tanta emozione che devo ancora metabolizzare tutto! Questo è un risultato fantastico per noi, sono passati 11 anni dall’ultimo podio della Toro Rosso con Sebastian a Monza. È stata una giornata meravigliosa, sono felicissimo. Grazie a tutta la squadra, è stata una giornata semplicemente incredibile. Ero più pronto che mai a combattere per queste posizioni. Quest’anno mi sento più maturo, sono lucido e pronto a combattere all’apice, penso di averlo dimostrato a oggi: a me stesso, così come agli altri. Spero che questa possa presto diventare un’abitudine! Questo genere di gare non è facile, la prima chiamata anticipata ai box è stata difficile da fare, ma è stata una scelta condivisa con la squadra: si vince o si perde insieme. Oggi abbiamo vinto insieme!”

Condividi