F1 GP Francia, FP1: Hamilton e la Mercedes subito davanti a tutti

L'anglo-caraibico precede Bottas e Ricciardo nella prima sessione di libere a Le Castellet
F1 | GP Francia, FP1: Hamilton e la Mercedes subito davanti a tutti
di 22 giugno 2018, 14:05

Si apre nel segno della Mercedes il weekend del Gran Premio di Francia, che torna in Formula 1 a distanza di 10 anni dall'ultima volta, all'epoca in quel di Magny-Cours. Sono infatti Lewis Hamilton e Valtteri Bottas (pilota a girare di più, 29 tornate per lui) a piazzarsi nelle prime due posizioni della classifica. L'inglese è il più veloce, in 1:32.231; il finnico segue a +0.120, con la Red Bull di Daniel Ricciardo in 3° posizione a +0.296.

Inizio più lento per le due Ferrari, che non scendono al di sotto dell'1:33, con Kimi Raikkonen (+0.772) che è al momento più rapido di Sebastian Vettel (+0.941), fermo a lungo per delle modifiche all'anteriore. Con il sesto tempo c'è un positivo Romain Grosjean, su Haas (+1.087), il quale precede la Red Bull di Max Verstappen (+1.100), a sua volta fermo ai box per un pò, stavolta a causa della sostituzione del fondo.

Completano la top-10 la Toro Rosso di Pierre Gasly (+1.454), la Force India di Sergio Perez (+1.488) e la Haas di Kevin Magnussen (+1.877). Il francese ed il messicano hanno ottenuto la migliore prestazione personale con mescola Supersoft. Tanti gli errori durante questa prima sessione, tra lunghi e soprattutto testacoda (in particolare in curva 6, la Sainte-Baume), che hanno visto come protagonisti anche le due Ferrari e le due Sauber, con Leclerc (13° a +2.282) giratosi ben due volte.

Spavento per Hamilton, che per poco non tamponava Vandoorne alla staccata della Chicane Nord. Ericsson, da parte sua, ha provocato una bandiera rossa ad un paio di minuti dalla bandiera scacchi: lo svedese ha perso la sua Sauber alla staccata della Beausset e, nonostante l'ampia via di fuga, è finito pesantemente contro le barriere, danneggiando la sua C37, con tanto di principio d'incendio, prontamente spento dai marshall.

Seguono i tempi di sessione.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.