F1 | GP Francia 2019, qualifiche: Mercedes, Ferrari, Red Bull

F1
GP Francia 2019, qualifiche: Mercedes, Ferrari, Red Bull

Un'altra prima fila tutta Mercedes di 22 Giugno 2019, 21:30

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull dopo le qualifiche del Gran Premio di Francia.

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON

"Non è un tracciato facile e Valtteri è stato veloce per tutto il weekend, quindi sono davvero felice di aver estratto tutto il potenziale della monoposto; il team ha fatto un lavoro fantastico. Il vento si è alzato e ha cominciato a soffiare il vento in pista pista, nell'ultimo giro i miei tempi sono saliti di quasi mezzo secondo ma ho perso solo nell'ultima curva, ma ero ancora il mio migliore, che è la cosa principale, sono davvero felice, abbiamo lavorato molto duramente e nel complesso, questo è un bel lavoro di squadra. Domani sarà un altro giorno caldo e le gomme saranno una sfida, ma sono entusiasta di vedere come andrà a finire".

77 | VALTTERI BOTTAS

"Nel complesso, è stato un buon fine settimana per me finora, ma Lewis ha fatto alcuni giri molto veloci in Q3, che sfortunatamente non sono stato in grado di eguagliare. Non sono riuscito a ottenere la combinazione tra le curve 8 e 9. Ho perso un decimo e mezzo nel primo tentativo in Q3, diversamente, i nostri tempi erano molto simili: nel secondo tentativo, non avevo una monoposto da seguire sui rettilinei, il che ha reso quasi impossibile migliorare. Domani sarà impegnativo, le temperature previste saranno molto alte, il che renderà il tutto difficile per le gomme, quindi non sarà facile, ma i punti vengono dati domani".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL

“Non è andata in modo ideale, oggi. È stata una sessione strana, in quanto non ho avuto un feeling costante con la monoposto e non ho pertanto potuto estrarre il massimo del potenziale. In sostanza dunque non posso dirmi soddisfatto.
Nell’ultimo giro non riuscivo proprio a sentire la stessa vettura che avevo avuto in altri momenti della qualifica ed è per questo che non ci siamo qualificati dove avremmo dovuto essere. La nostra macchina è migliore di dove ci siamo classificati. D’altra parte, non vedo l’ora che arrivi domani. Sarà difficile gestire le gomme, ma in gara solitamente le cose si sistemano, quindi è tutto molto più semplice e regolare. Vediamo cosa ci porterà la domenica”.

16 | CHARLES LECLERC

“Fino a questo momento è stato un buon weekend perché mi sono sentito bene nella vettura a cominciare dalla prima sessione di prove libere. Nelle ultime settimane quello che mi ero ripromesso di fare era lavorare sulla mia capacità di gestire la vettura al variare delle condizioni dell’asfalto in qualifica, dal Q1 al Q3. Sotto questo aspetto posso dire di essere soddisfatto della mia prestazione e di aver fatto un passo in avanti. D’altro canto non siamo ancora dove vorremmo essere a livello di performance assoluta e in rapporto con i nostri avversari. Abbiamo ancora molto lavoro da fare, ma cercherò di azzeccare la partenza per dar fastidio a Lewis e Valtteri domani in gara”.

a

RED BULL

10 | PIERRE GASLY

"È stata una qualifica difficile nel complesso. In FP3, siamo stati più competitivi, ma abbiamo apportato alcune modifiche dopo la sessione e le qualifiche sono state difficili in quanto ho faticato con il grip. Sono abbastanza deluso dal nono posto, perché penso che abbiamo chiaramente di più di questo, ma è qui che siamo e dovremo combattere domani. Inizieremo la gara con la gomma più morbida, quindi sappiamo che non sarà facile, ma il long run va bene. Dovremo guardare alla strategia e vedere cosa possiamo fare per far durare questi pneumatici il più a lungo possibile, in modo da poter lottare per risalire e recuperare alcune posizioni. Sono pronto a spingere al massimo".

33 | MAX VERSTAPPEN

"Dopo aver apportato alcuni miglioramenti alla vettura, abbiamo avuto una buona qualifica rispetto alle prove libere. In Q3 penso che avremmo potuto essere più vicini alla Ferrari, ma il mio ultimo giro non è stato molto pulito. Qualcosa è successo nelle ultime curve e l'auto ha avuto un comportamento strano, quindi dobbiamo verificarlo, altrimenti penso che avremmo potuto essere più vicini alla Ferrari. Al momento, sembra che la McLaren sia molto vicina ma dovremmo avere tre o quattro decimi su di loro. Ancora una volta, abbiamo massimizzato la nostra posizione in griglia ed è bello essere in seconda fila e partire con la gomma media. Penso che abbiamo bisogno di un po' di fortuna per un podio, come l'anno scorso, in quanto questa non è la nostra pista, ma domani sarà tutto basato sulla gestione delle gomme. Non sono sicuro che potremo combattere con la Mercedes, ma spero che potremo farlo con la Ferrari. Naturalmente, vogliamo ottenere un bel risultato e vedremo dove potremo arrivare".

Condividi