F1 | GP Francia 2019, Gara: Mercedes, Ferrari, Red Bull

F1
GP Francia 2019, Gara: Mercedes, Ferrari, Red Bull

Dominio imbarazzante di Hamilton e della Mercedes. Bottas 2° davanti a Leclerc e Verstappen di 23 Giugno 2019, 20:54

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull al termine del Gran Premio di Francia 2019. Un weekend completamente dominato dalla Mercedes, che piazza la 50.esima doppietta della sua storia. Lewis Hamilton non lascia nemmeno le briciole, sfiora il Grand Chelem e tocca quota 79 vittorie in carriera. Valtteri Bottas viene schiantato, finisce a -36 in classifica e per poco non rischia il 2° posto sotto l'attacco di Charles Leclerc, ottimo 3° di una Ferrari annaspante, che vede Sebastian Vettel 5° (con giro record). Max Verstappen fa il massimo con la sua Red Bull (4°), mentre Pierre Gasly sprofonda, chiudendo 11° (poi 10°, grazie alle penalità inflitte a Daniel Ricciardo).

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON

F1 | GP Francia 2019, Gara: Mercedes, Ferrari, Red Bull 1

"Corro davvero da tanto tempo, ma non ne ho mai abbastanza. E' sempre una sfida essere al vertice e trovare il limite con questa monoposto. Questo è un circuito fantastico, con alcune sezioni molto tecniche; dall'esterno può sembrar facile, ma non lo è affatto, quando tutto è al limite. Perciò, quando ho potuto ho cercato di risparmiare pneumatici, propulsore e carburante. Avevo del blistering abbastanza accentuato soprattutto all'anteriore, ed ero un pò preoccupato. Ma sono arrivato in fondo e non ci sarei riuscito senza questo incredibile team. Sono orgoglioso di tutti e felicissimo di far parte di questo gruppo. Questo è il miglior inizio di sempre per noi, e dobbiamo godercelo".

77 | VALTTERI BOTTAS

F1 | GP Francia 2019, Gara: Mercedes, Ferrari, Red Bull 2

"In fin dei conti è stata una gara abbastanza tranquilla. Avevo scommesso sulla partenza, ma anche Lewis è partito bene, e non ho avuto opportunità di passare. Lui è stato velocissimo oggi, e io ho provato a tenere il passo; purtroppo i miei pneumatici anteriori hanno cominciato ad andare in pezzi, sia quando montavo le medie che quando, nel secondo stint, avevo le hard. Nel finale eravamo molto preoccupati per il blistering, e ho dovuto rallentare; avevo del margine, ma volevamo essere sicuri di arrivare al traguardo. Alla fine, però, Lewis ha avuto molto margine e ha gestito meglio gli pneumatici; è un qualcosa al quale guardare e dal quale imparare. Come team, sono orgoglioso del lavoro svolto e di questa nuova doppietta".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL

F1 | GP Francia 2019, Gara: Mercedes, Ferrari, Red Bull 3

"La mia è stata una gara abbastanza solitaria, ad eccezione del caos iniziale, dove ci siamo fatti un pò sorprendere dallo spegnimento dei semafori. E' stato divertente lottare con i ragazzi della McLaren, prima Lando poi Carlos; il primo stint è andato abbastanza bene e stavo colmando il divario da Max e Charles. Nel secondo, al contrario, ho avvertito qualche problema di bilanciamento e non mi sono trovato molto a mio agio con la monoposto. Questo 5° posto credo fosse il massimo possibile oggi, anche perché sia io sia Charles che Max viaggiavamo praticamente sullo stesso passo gara. Con il giro veloce almeno abbiamo ottenuto un punto in più. Quel che dobbiamo capire è perché abbiamo faticato così tanto venerdì, con alcune delle novità che abbiamo portato che non hanno funzionato come ci aspettavamo. So bene che tutti a Maranello stanno lavorando duramente e con tanta passione, ma non siamo ancora abbastanza competitivi. Lewis ha avuto vita facile anche oggi, e la colpa è nostra; tocca a noi migliorare".

16 | CHARLES LECLERC

F1 | GP Francia 2019, Gara: Mercedes, Ferrari, Red Bull 4

"Nel complesso il mio weekend è stato positivo. Sono soddisfatto soprattutto per essere riuscito ad avvicinare il secondo posto di Valtteri nel finale, anche se concretamente non sono mai riuscito ad attaccarlo. Penso che siamo riusciti a massimizzare il potenziale della nostra monoposto. Dopo alcune gare così così, finalmente tutto è filato via liscio, a partire dalle libere, proseguendo in qualifica, e per finire in gara. La strategia è stata perfetta, sia come tempismo nei pit stop che come gestione degli pneumatici, soprattutto nel secondo stint. Il duro lavoro ripaga sempre, e l'abbiamo dimostrato. Ora ci spostiamo in Austria, dove spero di poter dare seguito a questo risultato".

a

RED BULL

10 | PIERRE GASLY

F1 | GP Francia 2019, Gara: Mercedes, Ferrari, Red Bull 5

"E’ stata una giornata molto lunga e difficile, e sono molto deluso, soprattutto perché correvo in casa. Ieri ho faticato a trovare grip, e purtroppo è stato lo stesso anche in gara. Al momento non so la risposta, ma dobbiamo analizzare tutti i dati a disposizione e capire perché oggi non abbiamo mai avuto il passo giusto. Ho provato a fare qualunque cosa nell'abitacolo, ma la monoposto scivolava troppo. Questo weekend non ho mai avuto il feeling giusto con la monoposto e, con l’Austria già alle porte, dovremo lavorare sodo per mettere tutto assieme e tirar fuori una prestazione migliore. L’aspetto positivo è che anche la Honda sta spingendo forte sullo sviluppo del propulsore".

33 | MAX VERSTAPPEN

F1 | GP Francia 2019, Gara: Mercedes, Ferrari, Red Bull 6

"E’ stata una gara abbastanza solitaria nel complesso, ma l’avere Charles a tiro mi ha spronato a spingere al massimo per eguagliare i suoi tempi sul giro. Anche se non stai combattendo direttamente con qualche avversario devi sempre spingere al massimo. Il nostro secondo stint è stato abbastanza buono; poi, intorno ai 6 o 7 giri dalla fine, non ho avuto più grip con gli pneumatici, soprattutto con al posteriore. Penso di aver sfruttato un pò troppo gli pneumatici per provare a stare il più vicino possibile a Charles; ma possiamo dirci soddisfatti di essere giunti davanti ad una Ferrari e per essere arrivati 4° su una pista a noi sfavorevole. Il nostro obiettivo è vincere, ma oggi non è stato possibile e questo è il massimo risultato che potevamo ottenere. Dobbiamo lavorare sodo su tutto il pacchetto per essere in grado di lottare per la vittoria".


Condividi