F1 GP di Monaco 2018: Ricciardo è il nuovo Re, vince soffrendo su Vettel ed Hamilton

L'australiano resiste per oltre sessanta giri dopo il pit e vince a Montecarlo
F1 | GP di Monaco 2018: Ricciardo è il nuovo Re, vince soffrendo su Vettel ed Hamilton
di 27 maggio 2018, 17:09

Un incredibile Daniel Ricciardo completa un weekend perfetto vincendo di sofferenza il Gran Premio di Monaco 2018.

Partito in testa, l'australiano della Red Bull ha mantenuto sempre la testa della corsa ma non senza patemi. Rientrato al termine del 16° giro, Daniel soffre un problema alla sua monoposto ad un terzo di gara e deve gestire la sua Power unit ed il cambio con problemi mentre alle sue spalle si forma un trenino con Vettel, Hamilton, Raikkonen e Bottas. I primi quattro girano su Ultrasoft e si sospetta debbano effettuare una seconda sosta, ma via via che i giri passano l'ipotesi di resistere fino in fondo si fa veritiera. L'australiano porta a casa la vittoria con sudore riprendendosi quanto tolto due anni fa quando aveva la gara in pugno. Sul podio vanno Sebastian Vettel e Lewis Hamilton, con Kimi Raikkonen quarto. Max Verstappen recupera fino al nono posto, Charles Leclerc va a sbattere a pochi giri dal termine con un freno esploso. Ritirato Alonso. Ottima gara di Esteban Ocon, sesto, e Pierre Gasly, settimo con la Toro Rosso. Prossimo appuntamento tra due settimane in Canada.

CRONACA

Tempo incerto per l'inizio gara. Nel pregara è piovuto leggermente e le temperature si sono abbassate rispetto al sabato. Intanto Sirotkin pare non sia stato equipaggiato con le gomme entro i tre minuti dall'inizio del giro di formazione. Diversi piloti sono su ultrasoft dopo metà griglia.

Partenza | Tutto lineare nelle prime posizioni con Ricciardo che mantiene la prima posizione davanti a Vettel, Hamilton e Raikkonen. In fondo Verstappen ha passato le due Haas mentre Hartley denuncia problemi all'ala anteriore.

5° giro | Verstappen passa Ericsson portandosi in 17a posizione.

6° giro | Tutto immutato nelle prime posizioni. Ricciardo guida con 1.5 su Vettel, seguono Hamilton, Raikkonen, Bottas, Ocon e Alonso.

7° giro | Stop & Go di 10 secondi a Sirotkin per il mancano montaggio delle gomme entro il segnale dei tre minuti.

8° giro | Verstappen si getta all'interno di Stroll alla chicane del porto e si porta in 16a posizione.

9° giro | Sirotkin si ferma per la penalità e nel frattempo Max passa anche Hartley salendo in 14a.

10° giro | Problema all'anteriore sinistra per Stroll che rientra ai box. Cambio gomme e musetto per il canadese che monta le Supersoft.

12° giro | Rientra Lewis Hamilton che monta Ultrasoft uscendo alle spalle di Esteban Ocon. Va ancora sotto investigazione Sirotkin perché durante lo Stop & Go sono state effettuate delle operazioni sulla Williams.

13° giro | Dai replay si vede Stroll toccare il marciapiede dopo il Casino. Intanto Hartley torna ai box per la sua sosta. La Toro Rosso torna in pista su Ultrasoft. Intanto Hamilton ha passato Ocon con il francese che ha agevolato parecchio la manovra alla chicane del porto.

14° giro | Leclerc ai box per la sua sosta, il monegasco lascia spazio a Verstappen.

15° giro | Dentro anche Grosjean ma soprattutto Vettel, che esce con Ultrasoft davanti a Valtteri Bottas.

17° giro | Ai box anche Sainz e Ricciardo che rientra per coprire la strategia di Vettel. Rientra anche Raikkonen insieme a Bottas. Ricciardo rientra in testa su Ultrasoft così come Raikkonen. Bottas va su Supersoft.

20° giro | Con Alonso ai box e Ocon che si deve ancora fermare, Ricciardo comanda con 2.6 su Vettel, 8 secondi su Hamilton e 12 su Raikkonen.

21° giro | Alonso rientra davanti a Vandoorne e Verstappen: il belga va ai box al termine del giro lasciando spazio alla Red Bull.

23° giro | Vettel sta recuperando su Ricciardo mentre Raikkonen è in ripresa su Hamilton. Tra tutti, il più veloce è Bottas con le Supersoft. Problema per Perez ai box nel montaggio della posteriore destra.

24° giro | Ocon ai box per la sua sosta, nei primi 10 Gasly e Hulkenberg sono gli unici in pista senza soste. Verstappen al momento è decimo.

27° giro | Mentre Hamilton fatica con le Ultrasoft, Gasly è in pista da 27 giri con le Hypersoft.

28° giro | Intanto Ricciardo sta perdendo progressivamente terreno con Vettel che si avvicina. C'è un problema sulla Red Bull!

31° giro | Dai box Red Bull arrivano indicazioni per Ricciardo che riesce a migliorare i suoi tempi. Vettel però è dietro mentre ancora più indietro la situazione è calda con un trenino tra Hamilton, Raikkonen e Bottas.

33° giro | La situazione vede Ricciardo, Vettel, Hamilton, Raikkonen e Bottas racchiusi in 12 secondi. Gasly è sesto a 33 ma si deve ancora fermare. Poi Hulkenberg (anche lui zero soste ma con Ultra), Ocon, Alonso e Verstappen.

35° giro | Ancora indicazioni dalla RB per gestire meglio il problema alla PU. Ancora problemi per Stroll che torna nuovamente ai box.

38° giro | Finalmente ai box Pierre Gasly che monta Supersoft dopo 37 giri con le Hypersoft.

41° giro | Problemi per Vettel ha il volante spento e quindi non vede i settaggi.

43° giro | Gara Thriller con i primi cinque in 9 secondi ed il quinto, Bottas, in teoria con la possibilità di andare in fondo con le Supersoft mentre i primi quattro soffrono con le Ultrasoft.

45° giro | Si prepara un trenino storico con Ricciardo, Vettel, Hamilton, Raikkonen e Bottas. I primi viaggiano lenti, sugli stessi tempi degli ultimi. Sarà importante capire se i primi quattro riusciranno a portare a casa le gomme.

48° giro | Dentro Verstappen per la sua unica sosta. L'olandese monta Hypersoft per gli ultimi 30 giri di gara rientrando con strada libera verso Sainz e Gasly.

52° giro | Dentro Hulkenberg per la sua unica sosta e Sirotkin. Il tedesco esce davanti a Verstappen. Gasly intanto ha raggiunto Alonso che sembra avere qualche problema alla sua Mclaren

53° giro | I primi cinque racchiusi in sei secondi e stanno per arrivare i doppiaggi. Intanto Alonso è costretto a rallentare e fermarsi alla Sainte Devote.

54° giro | Trenino pericoloso con Sainz lento davanti a Hulkenberg e Verstappen.

55° giro | In Renault agevolano il passaggio di Hulkenberg su Sainz che avviene in salita dopo Sainte Devote. Ora Sainz deve gestire Verstappen in rimonta.

58° giro | Bellissimo sorpasso all'esterno di Verstappen su Sainz alla chicane del porto. Dopo aver resistito andando lungo al giro precedente lo spagnolo deve desistere.

61° giro | Appena passato Sainz Verstappen inizia a piazzare giri veloci grazie alle Hypersoft: 14.8 e 14.2 con cui recupera otto secondi in due giri sui primi. Terzo pit per Stroll.

64° giro | Verstappen ha ripreso Hulkenberg e Gasly. Dai box chiedono di passare pulito.

66° giro | Vettel è negli scarichi di Ricciardo ma passare è praticamente impossibile.

69° giro | La situazione pare essere ormai stabilizzata con Ricciardo che comanda su Vettel, Hamilton, Raikkonen e Bottas. I distacchi si sono leggermente dilatati.

72° giro | Colpo di scena al 72° giro: sulla Sauber di Leclerc esplode il freno anteriore sinistro ed il monegasco va a sbattere alla chicane del porto sulla Toro Rosso di Hartley. Entra la VSC.

74° giro | Si torna in Green con Vettel che ha perso tantissimo su Ricciardo per colpa della VSC.

Ultimo giro | Scortato dal doppiato Stoffel Vandoorne Daniel Ricciardo va a vincere il Gran Premio di Monaco davanti a Sebastian Vettel e Lewis Hamilton. Giù dal podio Kimi Raikkonen seguito da Valtteri Bottas. Seguono Esteban Ocon ottimo sesto con la Force India, Pierre Gasly bravissimo settimo con la Toro Rosso, Nico Hulkenberg, Max Verstappen e Carlos Sainz che chiude in top ten.

Sebastian Vettel recupera tre punti in classifica su Hamilton, portandosi a 14 di distacco, 110 contro 96.

Segue il risultato di gara.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.