F1 | GP di Azerbaijan 2019: griglia di partenza, penalità e set a disposizione

F1
GP di Azerbaijan 2019: griglia di partenza, penalità e set a disposizione

Prima fila tutta Mercedes con Bottas davanti a Hamilton. Vettel 3°, Leclerc 9° di 28 Aprile 2019, 09:30

Segue la griglia di partenza del Gran Premio di Azerbaijan 2019, quarto appuntamento della stagione 2019 di Formula 1 che scatterà alle ore 14.10 italiane dal circuito di Baku, in diretta su Sky Sport F1 HD. Qui l'anteprima con gli orari.

Pole position, l'ottava in carriera, per Valtteri Bottas. Il pilota finlandese della Mercedes ha girato in 1:40.495 ottenendo anche il record della pista. Al suo fianco, staccato di soli 59 millesimi, il compagno di squadra Lewis Hamilton, superato proprio nelle ultime battute delle qualifiche.

Seconda fila per la Ferrari di Sebastian Vettel, staccata di tre decimi, davanti alla Red Bull di Max Verstappen. Ottima quinta posizione per la Racing Point di Sergio Perez davanti all'altrettanto buona Toro Rosso di Daniil Kvyat.

Quarta fila per la McLaren di Lando Norris, che precede l'Alfa Romeo di Kimi Raikkonen. Quinta per la seconda Ferrari di Charles Leclerc e l'altra McLaren di Carlos Sainz. Il monegasco della Ferrari è entrato in Q3 grazie al giro completato prima di picchiare contro le barriere, provocando la seconda bandiera rossa delle qualifiche. 

PENALITÁ

Dieci posizioni di penalità per Antonio Giovinazzi per il montaggio della terza centralina elettronica. L'italiano dell'Alfa Romeo partirà 18°. Pierre Gasly invece partirà dalla pitlane con la sua Red Bull. Al venerdì il francese non si è fermato al peso obbligatorio incappando in una prima penalità che lo costringe ad iniziare il GP dall'uscita box. Inoltre è stato squalificato dalle qualifiche per aver ecceduto il limite massimo di carburante consentito. 

LA GRIGLIA

Segue la griglia completa ad opera di Sauro Torreggiani. 

LE GOMME A DISPOSIZIONE

Ecco i set a disposizione dei piloti per la gara dopo le prove libere e le qualifiche.

LE POSSIBILI STRATEGIE DA PIRELLI

"La strategia più veloce è chiaramente a una sosta, soft- medium o in alternativa medium-soft, con primo stint da 25 giri su soft per i piloti che partiranno con questa mescola. Coloro che sceglieranno la medium per la prima parte di gara, il primo stint potrebbe durare circa 26 giri, ma la finestra per il pit stop è piuttosto ampia, quindi i dati sono solo indicativi. In realtà, i piloti potrebbero fermarsi per la sosta dal giro 15 in poi. Come abbiamo visto nelle scorse edizioni della gara in Azerbaijan, l’ingresso della safety car, sempre molto probabile su questo tracciato, può influire molto sulla strategia. Sulla carta, una tattica a due soste è decisamente più lenta."

Condividi