F1 GP d'Austria, pole position per Valtteri Bottas davanti a Hamilton e Vettel

Quinta pole per il finlandese con record della pista a Spielberg
F1 | GP d'Austria, pole position per Valtteri Bottas davanti a Hamilton e Vettel
di 30 giugno 2018, 16:12

Valtteri Bottas conquista la quinta pole position di carriera con il miglior tempo nelle qualifiche del Gran Premio d’Austria.

Il pilota finlandese si prende anche il record della pista con il tempo di 1:03.130, soli 19 millesimi più veloce rispetto al compagno di squadra e campione in carica Lewis Hamilton.

Seconda fila tutta Ferrari con Sebastian Vettel in terza posizione a tre decimi da Bottas, seguito da Kimi Raikkonen a mezzo secondo dal pole lap. Verstappen quinto, buon Grosjean sesto davanti a Daniel Ricciardo.

CRONACA

Q1 | Il primo tempo è di Hartley in 1:05.871, seguito dalle coppie Williams e Sauber che si mettono davanti a lui in quest’ordine: Sirotkin, Stroll, Leclerc ed Ericsson. Tocca poi a Mercedes e Ferrari: Hamilton si mette in testa con 1:04.294 davanti a Vettel con 53 millesimi di distacco, Bottas con 245 e Raikkonen con 404. Leclerc migliora e si porta a 9 decimi, mentre escono anche le Red Bull.

Bottas migliora si porta in testa con 1:04.175, Verstappen si pone tra le due Ferrari in quarta posizione mentre Ricciardo resta anche dietro le due Haas di Grosjean e Magnussen, in ottava. Leggero largo di Leclerc nella parte finale con i soliti delimitatori gialli a far perdere qualche pezzo di ala anteriore alla Sauber, sempre meglio che quanto capitato alla Toro Rosso di Gasly ieri con la rottura della sospensione anteriore sinistra. La lotta per andare in Q2 è interessante anche perché i venti piloti sono racchiusi in un secondo e sette decimi. Ancora miglioramenti in testa: Hamilton si riprende la prima posizione in 1:04.080 con 95 millesimi su Bottas. Raikkonen e Verstappen metto dietro Vettel. Seguono Grosjean, Ricciardo e Magnussen.

La sessione si conclude con le esclusioni di Vandoorne, Perez, Sirotkin, Hartley ed Ericsson. I piloti sono racchiusi in un secondo e quattro.

Q2 | Si inizia con relativa calma: il primo a scendere in pista è Charles Leclerc dopo più di mezzo minuto dall’inizio della sessione. Tocca poi a Gasly, Mercedes e Ferrari con le Frecce d’Argento su gomme supersoft al posto delle ultrasoft. Il miglior tempo va a Lewis Hamilton in 1:03.577 davanti a Bottas (179 millesimi di distacco), Vettel e Raikkonen. Grosjean e Magnussen sono in quinta e sesta posizione in attesa delle Red Bull. Verstappen infatti si mette in quinta posizione mentre Ricciardo è momentaneamente lento e resta fuori dalla top ten. Con un secondo tentativo si porta in nona posizione ma resta comunque a rischio. Bisogna attendere i due minuti e mezzo dalla fine prima di vedere nuovamente monoposto in pista per l’ultimo assalto alla Q3.

Alla fine, mentre Vettel si porta in testa per 33 millesimi, restano esclusi Ocon, Gasly, Leclerc, Alonso e Stroll. Vanno in Q3 Mercedes, Ferrari, Red Bull, Haas e Renault.

Q3 | La sessione inizia con un’investigazione su Vettel per aver bloccato Sainz all’inizio del suo giro lanciato. La Renault uscita da curva 1 si è trovata davanti la Ferrari lentissima e ha dovuto uscire di lato per evitarla. Si parte con tutte le vetture in pista tranne le Haas. Il primo tempo è di Verstappen in 1:04.061: l’olandese viene sopravanzato da Raikkonen, Hamilton e Bottas che fa segnare 1:03.264. Ricciardo, quinto, precede Vettel che ha commesso un errore così come Hamilton durante il suo giro. Kimi Raikkonen opta per un altro giro lanciato con il quale si porta momentaneamente in seconda posizione, a quattro decimi da Bottas. Hamilton e Vettel sono quindi attesi per riscattare gli errori del loro primo giro lanciato. Mentre tutti sono ai box le Red Bull provano il secondo tentativo. Sia Verstappen che Ricciardo migliorano con l’olandese che resta davanti all’australiano. Ma il problema per loro è che Romain Grosjean ha messo la Haas davanti, in momentanea quarta posizione.

Si riparte ad un minuto dal termine con Raikkonen che migliora leggermente portandosi sotto quattro decimi da Bottas. Migliorano però anche Vettel, Hamilton e lo stesso Bottas che agguanta la pole per soli 19 millesimi sul compagno Mercedes. Frecce d’Argento in prima fila con dietro Vettel e Raikkonen. Max Verstappen recupera sul filo di lana la quinta posizione su Grosjean mentre Ricciardo sbaglia l’uscita dell’ultima curva e resta in settima posizione. Chiudono la top ten Kevin Magnussen con la seconda Haas e le Renault di Carlos Sainz e Nico Hulkenberg.

Seguono i tempi di sessione

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.