F1 GP Cina, qualifiche: la parola a Force India, Williams, Renault e Toro Rosso

Soddisfazione per Force India, delusione in Williams di 14 aprile 2018, 14:35

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Force India, Williams, Renault e Toro Rosso dopo le qualifiche del Gran Premio della Cina, terza prova del mondiale di F1 2018.

FORCE INDIA

11 | SERGIO PEREZ

"Sono molto contento della nostra prestazione come squadra. Il mio giro in Q3 è stato molto buono e sento che abbiamo davvero massimizzato le qualifiche. Il vento è stato molto ostico da affrontare perché è cambiato completamente da ieri e sapevo che poteva offrirci un'opportunità. Sono contento che siamo così vicini ai nostri rivali. La strategia sarà interessante, perché iniziare con le ultrasoft potrebbe non essere l'ideale, ma cercheremo di farle funzionare. Siamo ottimisti: ci stiamo avvicinando sempre di più ad ogni gara, sbloccando le prestazioni della monoposto".

31 | ESTEBAN OCON

"Oggi non sono completamente soddisfatto, perché avrei preferito partire più in alto. Entrare in Q3 era questione di poco più di un decimo. Mostra quanto si sia ravvicinati a metà schieramento. E' un peccato perdere la Q3, ma il lato positivo è che posso iniziare la gara con una scelta libera per quanto riguarda gli pneumatici. L'obiettivo di domani è di andare ancora a punti".

WILLIAMS

18 | LANCE STROLL

"E' stato complicato con entrambe le vetture fuori in Q1. Ad essere onesti non sono contento del risultato, ma siamo stati davvero in difficoltà per tutto il weekend. Sono davvero felice di avvicinarmi un po' per volta, non è bello come in Australia, ma forse un po' meglio rispetto al Bahrain, tuttavia, domani è un altro giorno e tutto è possibile".

35 | SERGEY SIROTKIN

"Siamo arrivati molto vicini alla Q2 e siamo migliorati dal Bahrain, penso che abbiamo continuato a lavorare bene e abbiamo svolto un buon lavoro durante il fine settimana. Siamo arrivati in decima posizione questa mattina, che è straordinario, data la nostra forma al momento. Anche il primo giro in Q1 è stato davvero soddisfacente, ma credo comunque che avremmo potuto ottenere un po' di più, quel di più che ci permettesse di entrare in Q2. Mi dispiace per questo, ma allo stesso tempo stiamo andando avanti, passo dopo passo".

RENAULT

27 | NICO HULKENBERG

"Sono contento di questo, ancora un settimo posto, che probabilmente è il meglio che potessimo fare oggi. Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di qualificazione e questo è positivo. Ho avuto un buon feeling e un buon ritmo su questa pista in questo fine settimana e il bilanciamento della vettura è buono. Il primo stint domani sarà probabilmente più corto, ma abbiamo un buon passo su tutte le mescole, quindi questo mi rende ottimista per la gara".

55 | CARLOS SAINZ JR.

"È una buona notizia avere di nuovo entrambe le monoposto in Q3, abbiamo fatto un lavoro accettabile. Abbiamo perso il DRS in Q1 con una bandiera gialla, quindi non potevo entrare in Q2 con solo un set di gomme. Non siamo ancora al cento per cento, specialmente nelle curve più lente, ma non mi preoccupa troppo. Ora non vedo l'ora che arrivi la gara, valuteremo le nostre opzioni e vediamo come andranno le cose. Il degrado sarà una grande preoccupazione, ma sono sicuro che possiamo iniziare con un buon primo stint e, auspicabilmente, portare più punti a casa".

TORO ROSSO

10 | PIERRE GASLY

"E' stata una giornata difficile oggi. Ieri è stato abbastanza positivo finire 11 ° e 12 °, ma abbiamo cambiato macchina e da stamattina ho faticato a trovare il ritmo, il che ha reso difficile mettere tutto insieme. Non abbiamo avuto molto tempo per cambiare il setup tra FP3 e qualifiche, e alla fine è stata una sessione difficile. Speriamo di poter capire cosa è andato storto e di ritrovare il ritmo domani. Ieri abbiamo faticato un po' con la parte anteriore della macchina e oggi ci sono stati problemi con la parte posteriore".
"

28 | BRENDON HARTLEY

"Abbiamo avuto un piccolo problema sulla mia macchina ieri, ma l'abbiamo risolto da un giorno all'altro. La temperatura è molto diversa e qui il vento è molto forte. L'abbiamo visto anche a Melbourne, sembravamo soffrire di più quando il vento aumentava rispetto alle altre vetture. In Bahrain avevamo una macchina più forte e ora dobbiamo capire perché non è andata così anche qui. In gara, le cose potrebbero cambiare completamente solo con il cambio di temperatura e di vento".

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


-->

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.