F1 GP Cina, gara: la parola a Force India, Williams, Renault e Toro Rosso

Disastro in casa Toro Rosso per un problema di comunicazione di 15 aprile 2018, 21:00 Condividi

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Force India, Williams, Renault e Toro Rosso dopo il Gran Premio della Cina, terza prova del mondiale di F1 2018.

FORCE INDIA

11 | SERGIO PEREZ

E' stata un'altra gara rovinata al primo giro. La partenza è stata caotica e ho avuto un sacco di problemi. Sono stato spinto fuori da una Renault all'uscita della curva 4 e ho perso molte posizioni lì. Questo ha praticamente rovinato tutto il nostro weekend. Siamo arrivati vicino alla zona punti e la squadra ha fatto una strategia che mi ha dato l'opportunità di provare a passare Kevin [Magnussen] ma non c'era abbastanza tempo. Possiamo concentrarci sugli aspetti positivi: ci stiamo avvicinando alla concorrenza. Ieri abbiamo fatto un passo avanti; oggi abbiamo fatto un altro miglioramento e sono fiducioso che, una volta arrivati in Europa, potremo iniziare a raccogliere risultati più consistenti".

31 | ESTEBAN OCON

“Siamo stati così vicini ai punti oggi, ma gli eventi in gara non ci hanno davvero aiutato. È stato un inizio confuso e abbiamo perso un po' di tempo e non abbiamo fatto grandi miglioramenti. Eravamo sul punto di finire a punti, finché non è uscita la Safety Car. Dopodiché, sono rimasto bloccato dietro Grosjean per troppo tempo e lui ha difeso la sua posizione molto bene. È un'altra gara in cui le cose non hanno giocato a nostro favore, ma il ritmo è stato competitivo, quindi ci concentriamo sugli aspetti positivi".

WILLIAMS

18 | LANCE STROLL

"E' stata un'ottima partenza, come in Bahrain, e all'inizio ho recuperato cinque o sei posizioni, ma non siamo stati molto fortunati con la safety car.Penso che le Force India potessero essere battute oggi, non sul ritmo puro, ma con una buona partenza.E' stato un peccato, ma sono davvero felice della gara, abbiamo fatto la nostra strategia e credo che oggi ci abbia ripagato".

35 | SERGEY SIROTKIN

"E' stata una gara difficile, non avevo nulla da perdere. Ho provato a prendere alcune posizioni ma a metà schieramento è difficile fare qualcosa, avrei potuto gestire tutto meglio. In seguito, ho faticato molto a trovare il ritmo, è stato un primo stint molto difficile. Non so cosa sia successo ma ho avuto meno grip, e quindi ho pensato ad arrivare semplicemente a fine gara".
"

RENAULT

27 | NICO HULKENBERG

"Tutti sembravano avere poca aderenza all'inizio, scivolavano tutti. Inizialmente avevamo una strategia su due soste, quindi abbiamo dovuto far durare la gomma, mantenendo un ritmo sostenuto. Ci è andata bene, la safety car ha giocato a nostro favore e ha reso le cose più facili, ma anche senza la safety car penso che saremmo arrivati più su. Il ritmo era buono oggi, quindi non è stata una brutta giornata. Otto punti, porteremo questi a casa. È stato divertente, questo è sicuro!".

55 | CARLOS SAINZ JR.

"Doppi punti per la squadra di nuovo! Molto bene! Ho avuto un ottimo inizio, ma una Red Bull mi ha stretto un po'. Da lì, siamo riusciti a coprire le due soste con l'aiuto della safety car. Durante il mio ultimo stint, il traffico dietro ad Alonso e Magnussen ha degradato troppo le mie gomme e ho dovuto risparmiarle. Era molto vicino a Vettel... Se ci fosse stato un altro giro l'avrei passato. Nel complesso sono contento di andare a punti, ma ho ancora bisogno di lavorare con i miei ingegneri per ottenere piena sicurezza con la monoposto".

TORO ROSSO

10 | PIERRE GASLY

"È stato un fine settimana difficile per noi in generale, perché non abbiamo mai trovato il ritmo da sabato mattina. Sapevamo che la gara sarebbe stata difficile dopo le prestazioni in qualifica, e la macchina era abbastanza complicata da gestire. Oggi le cose non hanno funzionato per noi, quindi abbiamo molto da analizzare tra i due fine settimana e cercare di capire perché siamo stati veloci in Bahrain e perché abbiamo faticato a Shanghai. Mi scuso con Brendon per il contatto che abbiamo avuto, la squadra mi ha detto che stavano per cambiare posizione. Sfortunatamente, non penso che mi abbia visto e una volta dentro, non potevo fare nulla. Abbiamo del lavoro da fare per prepararci per Baku, è una pista che conosco e mi piace quindi non vedo l'ora di arrivarci".

28 | BRENDON HARTLEY

"E'stata una giornata difficile per noi, all'inizio della gara non avevo alcun controllo sulle Ultrasoft e questo ha compromesso la nostra strategia. Partendo dal retro della griglia, abbiamo provato a alternare le strategie per darci una possibilità in più, ma sfortunatamente non ha funzionato. Penso che l'incidente con Pierre sia dovuto a un errore di comunicazione. Verso la fine della gara sono stato costretto al ritiro, perché la squadra ha individuato un problema al cambio".

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.