F1 GP Brasile, prove libere 2: Bottas davanti a Hamilton per 3 millesimi, poi Vettel

Ferrari più competitiva sul passo gara, ma occhio al blistering
F1 | GP Brasile, prove libere 2: Bottas davanti a Hamilton per 3 millesimi, poi Vettel
di 09 novembre 2018, 19:52

Il duello Mercedes-Ferrari sarà inevitabilmente il principale argomento di discussione anche in Brasile. Nella seconda sessione di prove libere, le due vetture sono parse ancora una volta sullo stesso piano, con entrambe le Mercedes davanti a tutti ma Sebastian Vettel poco lontano in terza posizione. Esattamente come nella FP1, le prime tre vetture hanno concluso nello spazio di un decimo di secondo, con appena tre millesimi a dividere Valtteri Bottas e Lewis Hamilton. Distacco di 73 millesimi, invece, per la Ferrari #5.

Sul fronte dei passi gara, però, è stata la Ferrari a fare la voce grossa a livello cronometrico. Vettel ha sfoderato un long run molto interessante sia con gomme soft e serbatoio pieno, sia con le supersoft e una vettura più leggera. Anche a Interlagos, comunque, le vetture hanno patito problemi di blistering e pure in questo caso è stata la Ferrari la principale protagonista, accusando qualche difficoltà in più rispetto alla Mercedes.

Mercedes che ha provato uno stint anche con le gomme a mescola media nel finale di sessione, con Bottas, stabilendo anche in questo caso tempi positivi. La situazione in vista della gara di domenica sembra quindi essere piuttosto incerta, con un passo gara positivo per tutte e tre le mescole che si contrappone però al blistering, fenomeno che si accentua all'ammorbidirsi del compound. 

Dopo la stoccata di Max Verstappen nella FP1, la Red Bull è tornata nei ranghi in sede di simulazione qualifica con l'olandese in ritardo di mezzo secondo da Bottas e preceduto anche da Daniel Ricciardo. Il futuro pilota Renault si è fermato a tre decimi dal primato della FP2. Sesto Kimi Räikkönen, che ha di nuovo svolto un lavoro differenziato non avendo utilizzato gomme soft nel corso della sessione.

A capeggiare il gruppo delle altre vetture è stato nuovamente Romain Grosjean al volante della Haas. La vettura americana si è dimostrata davvero competitiva sul tracciato di San Paolo, con il solo Charles Leclerc capace di inserirsi tra Grosjean e Kevin Magnussen sul giro secco nella FP2. Di nuovo decimo Esteban Ocon, che in casa Force India ha preceduto di un decimo e mezzo Sergio Pérez.

Buon 12° posto per la Toro Rosso-Honda di Pierre Gasly, davanti a Fernando Alonso con la McLaren. In ombra la Renault, con Carlos Sainz jr solo 14° e Nico Hülkenberg finito a muro in uscita dal Junção dopo appena sei giri di sessione. 

In archivio la giornata di venerdì, il sabato di Interlagos si aprirà alle 15:00 italiane con la FP3.

Classifica:

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.