F1 GP Belgio: Sebastian Vettel sbanca Spa! Hamilton 2°, Verstappen 3°

Il tedesco della Ferrari torna alla vittoria in Belgio e rosicchia sette punti a Lewis Hamilton
F1 | GP Belgio: Sebastian Vettel sbanca Spa! Hamilton 2°, Verstappen 3°
di 26 agosto 2018, 16:47

Dopo nove anni la Ferrari torna alla vittoria a Spa-Francorchamps. Non è Kimi Raikkonen, l'ultimo vincitore Rosso sulle Ardenne nel 2009 ma Sebastian Vettel che, dopo due gare decisamente pesanti torna al successo nel Gran Premio del Belgio. Il tedesco conquista la vittoria numero 52 in carriera, la tredicesima con il Cavallino al pari con Ascari e sale al terzo posto della classifica all time delle vittorie in Formula 1 superando il Professore Alain Prost.

Vettel supera il poleman Lewis Hamilton nel corso del primo giro sul rettilineo del Kemmel e gestisce i 44 giri di gara superando l'ostacolo del pit stop a metà corsa. Sul podio con lui vanno l'inglese e Max Verstappen, autore di una bella gara nelle fasi iniziali con due buoni sorpassi sulle Force India di Perez ed Ocon, giunti in quinta e sesta posizione dietro alla Mercedes di Valtteri Bottas. Buona la rimonta dal fondo del finlandese.

L'altro finlandese, quello della Ferrari, non ha pace con un altro ritiro in cui è vittima incolpevole. La sua Ferrari è ultimo anello della catena di un incidente spettacolare alla prima curva, nel quale si devono ritirare Alonso, Leclerc e Nico Hulkenberg. Il tedesco della Renault innesca la carambola sbagliando il punto di frenata, spedendo la Mclaren dello spagnolo a volare sopra la Sauber del monegasco. Coinvolto anche Ricciardo, colpito dalla Mclaren in volo e finito sulla Ferrari di Raikkonen, danneggiata irreparabilmente e costretta al ritiro.

Vettel riprende sette punti a Hamilton in classifica piloti, scendendo a 17 di distacco.

CRONACA

Tutti su supersoft i primi 10, gli altri tutti su Soft a parte Sainz che monta gomme medie.

Partenza | subito botto con Hulkenberg che dal fondo sbaglia la partenza e centra la Mclaren di Alonso che, a sua volta, vola sopra la Sauber di Leclerc. La SC entra in pista, tutti e tre sono ritirati ma ci sono altri contatti. Raikkonen fa un giro completo con la gomma posteriore destra forata e torna in pit per montare gomme medie, anche Ricciardo torna ai box con l'ala posteriore divelta dal muso della Mclaren di Alonso in volo.

Nel frattempo davanti Sebastian Vettel ha sorpassato Lewis Hamilton sul rettilineo del Kemmel con le due Force India che velocissime si mettono ai lati di Ferrari e Mclaren senza però forzare il sorpasso.

3° giro | Con la SC in pista la Red Bull di Ricciardo è dentro al garage con i meccanici che tentano di sostituire al volo l'ala posteriore. Vandoorne e Bottas (con danni all'ala anteriore per un contatto con una Williams) sono rientrati ai box per cambiare gomme, rispettivamente medie e supersoft.

4° giro | Ricciardo torna in pista con ala posteriore nuova ma la SC sta per rientrare.

5° giro | Si riparte con Vettel che riesce a distanziare abbastanza Hamilton da non farsi superare. Dietro seguono Perez, Ocon, Verstappen, Grosjean, Magnussen, Gasly, Sirotkin ed Ericsson.

6° giro | Vettel prende un secondo a Hamilton, mentre dietro le posizioni si sgranano. Verstappen è lontano sul Kemmel ma recupera terreno su Ocon nel misto.

7° giro | Grande manovra di Verstappen che con il DRS si avvicina ad Ocon, finta il sorpasso a sinistra in fondo al Kemmel e poi su getta a destra passando la Force India. Altro gran passaggio di Bottas su Hartley all'Eau Rouge

8° giro | Raikkonen ancora ai box, ormai la gara del finlandese è rovinata. Il contatto all'inizio è stato con la Red Bull di Daniel Ricciardo.

9° giro | Niente da fare per Raikkonen che si deve ritirare. Verstappen ora si avvicina a Perez mentre Vettel ha quasi tre secondi di vantaggio su Hamilton.

10° giro | E Verstappen si prende anche la terza posizione su Sergio Perez. Questa volta il sorpasso arriva a metà del Kemmel, la scelta scarica sull'ala posteriore ha pagato.

12° giro | Il vantaggio di Vettel su Hamilton sale a 4 secondi. Verstappen è a 13 secondi, Perez a 17, Ocon a 21. Seguono le Haas di Grosjean e Magnussen, la Toro Rosso di Gasly, Ericsson e Valtteri Bottas risalito in decima posizione.

15° giro | Il vantaggio di Vettel scende a 3.7, mentre le posizioni sono consolidate. Si attendono ormai i primi pit stop.

17° giro | Bottas sale in nona posizione passando la Sauber di Ericsson sul rettilineo del Kemmel

18° giro | Il finlandese della Mercedes passa anche la Toro Rosso di Gasly per l'ottava posizione. Ora, davanti, ci sono le Haas.

20° giro | Gara bella e tirata tra Vettel e Hamilton, entrambi al limite.

21° giro | Il distacco tra i due ora è di 3.3. Sulla Mercedes inizia a vedersi il blistering mentre le gomme della Ferrari sembrano ancora a posto.

22° giro | Arriva il pit per Lewis Hamilton che monta gomme soft. La Ferrari informa Vettel di rientrare. Bottas passa Magnussen per la settima posizione.

23° giro | Vettel entra ai box ed esce davanti a Verstappen ed Hamilton con l'inglese che passa l'olandese sul Kemmel e si riporta all'inseguimento della Ferrari.

24° giro | Un secondo e nove di differenza tra i due dopo i rispettivi pit stop. Ora la gara si decide in pista. Pit per Grosjean e Stroll.

25° giro | Il vantaggio di Vettel sale a due secondi mentre si fermano anche Ocon e Sirotkin.

26° giro | Pit anche per Perez e Gasly. Vettel porta il vantaggio a 3 secondi su Hamilton.

27° giro | Arriva anche il pit di Max Verstappen che mantiene la sua comoda terza posizione. Pit anche per Magnussen ed Ericsson.

28° giro | Aumenta ancora il vantaggio di Vettel: sono 4 i secondi su Hamilton.

29° giro | Bella la lotta tra Ericsson ed Hartley per la decima posizione con lo svedese che la spunta dopo due giri di battaglia.

30° giro | Pit per Bottas che monta gomme soft. Vettel sale a 5 secondi di vantaggio su Hamilton.

31° giro | Arriva il ritiro per Daniel Ricciardo: inutile continuare a girare tenendo sotto stress la Power Unit da doppiato.

32° giro | Valtteri Bottas è arrivato sulla coda della Force India di Esteban Ocon.

33° giro | La Mercedes passa agevolmente la monoposto del francese con l'altra Force India a 6 secondi di distanza.

34° giro | Il vantaggio di Vettel su Hamilton è di 5.3 a 10 giri dal termine.

36° giro | Il divario tra i due rimane costante con Verstappen ormai a mezzo minuto, Perez quarto ad un minuto braccato da Valtteri Bottas. Ocon è quinto davanti alle Haas di Grosjean e Magnusse, Gasly ed Ericsson.

38° giro | Vettel sale a 6 secondi su Hamilton mentre Perez sta cercando in tutti i modi di non far avvicinare la Mercedes di Bottas.

40° giro | Tiene banco la lotta per il quarto posto con Bottas che sul rettilineo del Kemmel riesce a passare la Froce India del messicano. Davanti Vettel è ormai a 7.7 di vantaggio su Hamilton.

43° giro | Ormai sono dieci i secondi di differenza tra Vettel ed Hamilton, con l'inglese che ha mollato e forse ha qualche problema visto il "giocare" con i manettini del suo volante.

Fine | Termina così con Sebastian Vettel che vince il Gran Premio del Belgio davanti a Lewis Hamilton e Max Verstappen. Bottas è quarto davanti alle Force India di Perez ed Ocon. Grosjean e Magnussen portano le Haas al settimo ed ottavo posto. Ancora punti per Gasly, nono con la Toro Rosso. Ericsson chiude la top ten.

In classifica Hamilton sale a 231 punti contro i 214 di Vettel.

Segue il risultato di gara.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.