F1 | GP Bahrain 2019, libere: Mercedes, Ferrari, Red Bull

F1
GP Bahrain 2019, libere: Mercedes, Ferrari, Red Bull

Un venerdì decisamente migliore per la Ferrari di 29 Marzo 2019, 21:50

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull al termine delle prime prove libere del Gran Premio del Bahrain.

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON

"È difficile per tutti lavorare in pista; la FP1 è stata incredibilmente calda, la pista ha raggiunto i 50 gradi, quindi tutti hanno lottato con le gomme. Le Ferrari sono state veloci sin dall'inizio e hanno preso il ritmo giusto subito, quindi è qualcosa di completamente diverso da quello che abbiamo visto a Melbourne. Abbiamo riscontrato alcuni problemi con il bilanciamento della vettura, ma abbiamo portato dei miglioramenti per la FP2. Al momento, sembra che le Ferrari siano avanti, quindi dobbiamo tenere la testa bassa e continuare a lavorare, analizzare le cose in serata e cercare di tornare più forti domani. Sarà una dura lotta, anche se penso che in qualifica saremo più vicini".

77 | VALTTERI BOTTAS

"La FP1 è sempre un po' difficoltosa in Bahrain, perché la pista è ancora un po' polverosa e le temperature della pista sono molto alte, molto più alte di quelle in qualifica e in gara. Il bilanciamento della vettura non è stato ottimale nella prima sessione, ma abbiamo apportato alcuni cambiamenti tra le due sessioni e la vettura è sembrata andare meglio in FP2. Sembra che domani sarà una dura lotta con la Ferrari, il che dovrebbe rendere la qualificazione molto avvincente".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL

“La vettura non è ancora quella che ho guidato nei test di Barcellona, ma oggi è andata certamente meglio che in Australia. Di sicuro dobbiamo spingere in vista di domani, infatti non sono completamente soddisfatto del bilanciamento. Oggi la giornata è stata non facile, specie per l’asfalto che era molto scivoloso e rendeva difficile sfruttare appieno le gomme. Avevamo un programma diverso da quello degli altri ed è per questo che dobbiamo migliorare ancora per domani. Sono convinto che ci sia altro potenziale da tirare fuori dalla vettura in vista delle qualifiche”.

16 | CHARLES LECLERC

“È un venerdì positivo: dal punto di vista del bilanciamento credo che siamo messi meglio che in Australia, ma è bene tenere i piedi per terra. Sono sicuro che i nostri rivali non abbiano mostrato pienamente il loro potenziale, per cui domani non sarà affatto una giornata facile. Nel complesso sono soddisfatto perché siamo riusciti a svolgere per intero il programma di giornata, riuscendo anche ad effettuare qualche giro in configurazione da qualifica visto che qui le FP3 non sono rappresentative a causa delle alte temperature. In macchina giro dopo giro mi sento meglio, ma domani dobbiamo riuscire a mettere insieme tutto”.

a

RED BULL

10 | PIERRE GASLY

"Penso che la performance sia stata davvero buona in FP1 e all'inizio della FP2. Il bilanciamento non era l'ideale, ma è normale, soprattutto perché faceva molto caldo stamattina, quando abbiamo svolto la prima sessione. Questo pomeriggio in FP2 siamo stati veloci con le gomme Medium, mentre con le Soft ci mancava un po' di ritmo. Non potevo davvero spingere nei primi giri, ho dovuto aspettare il terzo, il che non è proprio l'ideale. Penso che nel complesso la macchina sia buona, ci manca un po' di velocità con questo set-up e abbiamo bisogno di migliorare la nostra comprensione delle gomme Soft. Sono fiducioso, di sicuro è una pista diversa rispetto a Melbourne, quindi dobbiamo ottimizzare il tutto, ma sono fiducioso di poter fare bene in vista di domani".

33 | MAX VERSTAPPEN

"Oggi è andato tutto ok ma poteva andare meglio. Con la gomma Medium siamo piuttosto competitivi e sarei potuto essere il più veloce nel mio primo short run, ma all'ultima curva ho avuto un piccolo problema e mi è costato due o tre decimi. Con la gomma più morbida non avevo abbastanza grip, quindi dobbiamo analizzarla e cercare di ottenere di più. Con le Medium, abbiamo dimostrato di essere competitivi sui long run, e le Medium saranno le gomme predominanti in gara. Abbiamo ancora un po' di lavoro da fare sul set-up, soprattutto perché probabilmente avremo solo un giro cronometrato a disposizione in qualifica. Sembra, inoltre, che i problemi che la Ferrari ha avuto a Melbourne siano stati risolti, e sembrano più veloci al momento, quindi dobbiamo lavorare per colmare questo divario".

Condividi