F1 GP Azerbaijan, qualifiche: la parola a Force India, Williams, Renault e Toro Rosso

Disastro Toro Rosso, soddisfazione per Renault e Force India di 28 aprile 2018, 22:00 Condividi

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Force India, Williams, Renault e Toro Rosso dopo le qualifiche del Gran Premio d'Azerbaijan.

FORCE INDIA

11 | SERGIO PEREZ

Sono abbastanza contento della nostra prestazione di oggi. E' stata una buona giornata per la squadra, anche se probabilmente avevamo il ritmo per essere anche più in alto in griglia. C'erano così tante bandiere gialle e il vento ha reso le cose molto complicate, motivo per cui c'erano così tanti errori. La gara di domani sarà incentrata sull'essere nel posto giusto al momento giusto e sfruttare al meglio le opportunità che si presenteranno. Giorni come questi sono una grande motivazione per tutti nel team e dimostra che stiamo facendo progressi".

31 | ESTEBAN OCON

"È stata una giornata molto forte per noi. La macchina sta andando bene ed è stato molto divertente da guidare. Abbiamo fatto buoni progressi migliorando la macchina e siamo stati veloci in ogni sessione. Oggi eravamo la quarta squadra più veloce e ci siamo davvero meritati questo risultato. Domani è una grande opportunità e dobbiamo sfruttarla al meglio. Abbiamo visto l'anno scorso cosa può accadere qui con auto e incidenti, quindi dobbiamo essere pazienti e stare fuori dai guai".

WILLIAMS

18 | LANCE STROLL

"Sono davvero contento. Abbiamo ovviamente fatto un passo in avanti questo fine settimana rispetto agli ultimi GP, ma d'altra parte è un po' deludente non entrare in Q3 per così poco. Tuttavia, sono ancora molto soddisfatto del lavoro che abbiamo svolto e un grande ringraziamento va alla squadra. E' stata una qualifica così difficile con le bandiere gialle in Q1, e sono contento del mio giro in Q2. Questa pista ha un po' di tutto - alta velocità, bassa velocità - quindi è buona. Sarebbe bello vedere più piste come questa".

35 | SERGEY SIROTKIN

"È una bella ripresa. Sapevamo che c'era potenziale nella sessione di oggi. Devo ringraziare molto la squadra per il lavoro perfetto fatto per farmi scendere in pista. Sono molto felice di poterli ringraziare con un risultato come questo. Ci stiamo muovendo in avanti, stiamo facendo progressi e stiamo facendo un ottimo lavoro. Ora lo vediamo nei risultati. Grazie a tutti, e continueremo a migliorare"

RENAULT

27 | NICO HULKENBERG

"Abbiamo perso un po' di tempo questa mattina, quindi possiamo essere contenti della Q3. Il bilanciamento in macchina non è abbastanza buono, ma alcuni weekend di gara sono così e possiamo essere contenti di aver dato tutto e domani faremo lo stesso del nostro meglio per recuperare posizioni. La penalità del cambio è piuttosto brutta. La buona notizia è che puoi superare qui e sappiamo che ci saranno safety car, quindi vediamo cosa possiamo fare".

55 | CARLOS SAINZ JR.

"È stata una qualifica discreta per noi. Riportare di nuovo entrambe le vetture in Q3 mostra un buon impegno da parte della squadra. Domani dobbiamo avere una partenza pulita e rimanere nella zona punti. Potrebbe essere un'altra gara caotica, quindi dobbiamo essere pronti a massimizzare le nostre possibilità".

TORO ROSSO

10 | PIERRE GASLY

"È stato probabilmente il momento più spaventoso della mia carriera! Ero sicuro di andare a sbattere contro Brendon, perché è la parte della pista dove andiamo a 320 km / h. Brendon aveva rallentato e ho dovuto cambiare direzione quando ho visto che era lento, ma non sapevo se stava andando a destra o a sinistra, e sono riuscito a evitarlo. È un grande peccato per la squadra, ma è positivo che alla fine abbiamo evitato un incidente. È chiaro che nessuno voleva che succedesse qualcosa del genere, ma dobbiamo essere sicuri di evitare situazioni come queste in futuro".

28 | BRENDON HARTLEY

"È stato un disastro. Non avevo fatto un giro fino all'incidente, perché i precedenti erano stati interrotti da bandiere gialle. Questo giro stava procedendo molto bene ed ero soddisfatto, ma ho tagliato la parte interna del muro con molta leggerezza. All'inizio non pensavo che ci fossero dei danni, quindi stavo ancora spingendo, poi ho realizzato che c'era una foratura. Ho rallentato immediatamente cercando di evitare di colpire il muro, ma Pierre stava arrivando molto rapidamente da dietro. Sono davvero deluso e gli devo delle grandi scuse.

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.