F1 GP Azerbaijan: Hamilton vince l'ennesima gara pazza. Raikkonen e Perez a podio

La Safety Car stravolge ancora tutto. Vettel 4°, Leclerc 6°, Le Red Bull si autoeliminano
F1 | GP Azerbaijan: Hamilton vince l'ennesima gara pazza. Raikkonen e Perez a podio
di 29 aprile 2018, 16:12

Dal circo di Baku spunta Lewis Hamilton. Il campione del mondo in carica vince il Gran Premio d'Azerbaijan su Kimi Raikkonen e Sergio Perez. Anche questa corsa viene stravolta dall'ingresso della Safety Car in seguito all'incredibile autoeliminazione delle Red Bull, con Ricciardo che centra Verstappen. Un Gran Premio apparentemente nelle mani della Ferrari diventa favorevole alle Mercedes, con Bottas che si trova davanti dopo i pitstop. Alla ripartenza dalla Safety Car Vettel sbaglia frenata e va lungo, le grigie ne approfittano andando a comandare ma ne resta soltanto una: Valtteri Bottas fora a pochi giri dal termine consegnando la vittoria a Lewis Hamilton, in difficoltà per tutta la gara. Kimi Raikkonen approfitta della situazione dopo un contatto subito al via che lo aveva spedito in fondo. Sergio Perez sta fuori da guai ed agguanta l'ultimo gradino del podio. Vettel finisce quarto dopo una gara dominata. Incredibile Charles Leclerc, che dopo le critiche di inizio anno piazza la Sauber al sesto posto. Ora Hamilton comanda con quattro punti di vantaggio in classifica su Vettel.

CRONACA

Primi cinque al via con gomme supersoft mentre Raikkonen, in difficoltà in Q2, è passato in Q3 con le ultrasoft che potrebbero avvantaggiarlo ad inizio gara.

Partenza | Subito Safety Car: partono bene i primi tre ma dietro succede un po' di tutto. Raikkonen si scontra con Ocon: la Force India va a sbattere ed è costretta al ritiro. Sirotkin a sua volta si deve ritirare dopo essersi scontrato con la Mclaren di Fernando Alonso e la Renault di Nico Hulkenberg. Questi sono i contatti maggiori ma ci sono altri piccole toccate. Rientrano ai box in cinque: Raikkonen (cambio ala), Alonso (cambio ala ed entrambe le gomme di destra), Magnussen, Ericsson, Hartley, Perez, Grosjean.

Giro 4 | Si è ancora in regime di Safety Car per ripulire la pista dai tantissimi detriti persi durante i contatti al via. Dal replay della partenza, Sirotkin resta a sandwich tra la Mclaren di Alonso a sinistra e la Renault di Hulkenberg a destra.

Giro 5 | Dei piloti rientrati Raikkonen, Perez, Magnussen, Alonso ed Ericsson hanno montato gomme soft. Supersoft per Grosjean, Ultrasoft per Hartley.

Giro 6 | Si riparte con Vettel che aspetta tantissimo prima di ripartire ma sfrutta bene lo scatto per non farsi fregare dalle Mercedes. Benissimo Verstappen che in curva due infila Ricciardo seguito da Sainz che a sua volta sorpassa l'australiano.

Giro 7 | Sainz ci prova ancora ma Verstappen resiste, mentre Vettel davanti scappa via solitario. Hamilton lamenta il poco grip della Mercedes, con l'inglese secondo davanti a Bottas, Verstappen, Sainz, Ricciardo, Gasly.

Giro 8 | Hulkenberg passa agile Gasly sul rettilineo principale: le due Renault sono alternate alle due Red Bull in quinta e settima posizione.

Giro 9 | Incredibili le Renault che in coppia superano le due Red Bull. Sainz è quarto su Verstappen, Hulkenberg e Ricciardo. Stroll 8° davanti a Leclerc e Raikkonen.

Giro 10 | La rimonta Renault è completa con Hulkenberg che passa anche Verstappen. Intanto Hamilton recupera mezzo secondo su Vettel.

Giro 11 | Ritiro per Hulkenberg. Il tedesco va a sbattere con la posteriore sinistra e si deve fermare.

Giro 12 | Fantastico Leclerc: con la Sauber passa Stroll per la settima posizione mentre le Red Bull si scontrano in uscita di curva 1. Ricciardo e Verstappen stanno rischiando grosso.

Giro 13 | Sebastian Vettel comanda con 3.4 su Hamilton dopo un errore dell'inglese nel T2, poi seguono Bottas, Sainz, Verstappen, Ricciardo, Leclerc, Stroll, Raikkonen, Grosjean.

Giro 14 | Su entrambe le Red Bull ci sono problemi di caricamento della batteria.

Giro 15 | Raikkonen riesce finalmente a passare Stroll mentre Verstappen ha migliorato i suoi giri e si è riportato su Sainz, già sotto DRS. Lo spagnolo ha evidenti problemi di gomme.

Giro 16 | Verstappen prende la posizione su Sainz che rientra ai box.

Giro 17 | Vettel comanda con 4.4 su Hamilton e 9.5 su Bottas. Seguono, lontanissime, le Red Bull e Kimi Raikkonen che ha superato Charles Leclerc.

Giro 18 | Lungo di Ericsson alla fine del primo settore. Lo svedese ingrana la retro e rientra in pista per poi fermarsi ai box per cambiare gomme.

Giro 20 | Hamilton sta cercando di recuperare su Vettel facendo segnare un paio di giri veloci. Intanto Ericsson viene penalizzato con 10 secondi per un contatto ad inizio gara.

Giro 22 | Lungo di Hamilton in curva 1 che spiattella le gomme anteriori ed è costretto a rientrare ai box per cambiare gomme.

Giro 23 | Sulla Mercedes vengono montate gomme soft mentre Vettel davanti vola così come Verstappen, che ora è sui tempi del tedesco.

Giro 24 | Vettel ora comanda su Bottas, Hamilton, Verstappen, Ricciardo, Raikkonen, Leclerc, Perez, Grosjean e Sainz. Hamilton, Raikkonen e Sainz si sono già fermati. Verstappen è vicino ad Hamilton e lo tallona.

Giro 25 | Pit per Leclerc, che lascia le Supersoft per le Soft

Giro 27 | La lotta tra le Red Bull non è ancora finita. Verstappen non riesce ad avvicinarsi a Hamilton e l'australiano si infila conquistando anche il giro più veloce. Max non ci sta e difende strenuamente la posizione. Hamilton così, però, scappa.

Giro 28 | Hamilton a sua volta deve stare attento a Bottas, che potrebbe rientrare davanti all'inglese dopo il suo pitstop.

Giro 29 | Il vantaggio di Vettel su Bottas è ormai a 10 secondi. C'è da capire quale gomma verrà montata a fine gara. Allungando così tanto potrebbe essere conveniente montare la Ultrasoft.

Giro 31 | Mossa Ferrari: Vettel rientra e monta le gomme Soft. Resta da vedere la risposta Mercedes con Valtteri Bottas, che al momento resta in pista.

Giro 32 | Bottas resta in pista con 11 secondi di vantaggio sulla Ferrari di Vettel e 19 su Hamilton. Verstappen migliora il giro più veloce, seguito da Ricciardo.

Giro 34 | Occhio a Bottas. Giro più veloce quando è ancora in pista. Il finlandese potrebbe davvero montare Ultrasoft e stravolgere la corsa.

Giro 35 | Come detto la lotta in Red Bull non è ancora finita e stavolta è Daniel Ricciardo a sverniciare Max Verstappen conquistando anche il giro più veloce.

Giro 36 | Bottas ha 11 secondi di vantaggio su Vettel e 18 su Hamilton. Tutto sta alla sosta del finlandese. Dietro continua la lotta Red Bull con Ricciardo davanti a Verstappen. Raikkonen è sesto.

Giro 38 | 1.45.1 per Bottas che guadagna ancora su Vettel e Hamilton. Ricciardo intanto entra ai box per la sua sosta: gomma ultrasoft per lui.

Giro 39 | 1.45.5 in fotocopia per i primi tre. Verstappen rientra ai box per la sua sosta e rientra davanti a Daniel Ricciardo.

Giro 40 | Un altro secondo guadagnato da Bottas su Vettel. Ed arriva il patatrac in Red Bull con Daniel Ricciardo che centra Max Verstappen costringendo entrambi al ritiro.

Giro 41 | Dentro la Safety Car e tutti ai box. Ora Bottas è davanti a Vettel, Hamilton e Raikkonen, tutti con Ultrasoft.

Giro 42 | Le monoposto doppiate possono passare la Safety Car. Si ripartirà con una short race di pochi giri con Bottas, Vettel, Hamilton e Raikkonen.

Giro 43 | Altro colpo di scena: Romain Grosjean perde la Haas mentre scalda le gomme e va a muro da solo. Servirà altro tempo prima di ripartire.

Giro 48 | Si riparte a quattro giri dal termine e finisce tutto alla prima curva. Vettel tenta la frenata su Bottas ma va lungo e viene sfilato sia da Hamilton che da Raikkonen. Bottas scappa via seguito dal compagno.

Giro 49 | INCREDIBILE. Valtteri Bottas vede sfumare la vittoria con la posteriore destra che si sfalda sul rettilineo principale. Ne approfitta Hamilton che prende la testa seguito da Raikkonen e Perez che ha passato Vettel.

Giro 50 | Hamilton ora comanda su Raikkonen, Perez, Vettel, Sainz e Leclerc incredibile sesto.

Ultimo Giro | Non succede più nulla: Lewis Hamilton va a vincere il Gran Premio d'Azerbaijan su Kimi Raikkonen e Sergio Perez. Sebastian Vettel mesto quarto, davanti a Carlos Sainz, Charles Leclerc, Fernando Alonso. Chiudono la top ten Stroll, Vandoorne e Brendon Hartley.

Segue la classifica finale.

Condividi

1 commento

Prendi parte alla discussione
  1. FrAnZ
    #1 FrAnZ 30 aprile, 2018, 18:34

    #Ver33Out1Gp

    Reply this comment

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.