F1 GP Azerbaijan, gara: la parola a Mercedes, Ferrari e Red Bull

Giornata da dimenticare per le Red Bull e per Valtteri Bottas della Mercedes di 30 aprile 2018, 17:40 Condividi

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull dopo il Gran Premio d'Azerbaijan.

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON

"Ho emozioni molto contrastanti: Valtteri meritava di vincere, ha fatto un lavoro eccezionale e ha guidato in modo impeccabile, è stata una gara così pazza ed emozionante e io non ho mai mollato, ho continuato a spingere. Mi sento incredibilmente di aver ottenuto la vittoria, l'accetto e spero di imparare dalla giornata di oggi, ma Valtteri è stato molto, molto sfortunato, una doppietta sarebbe stata stata un grande risultato per la squadra. Sembra che la Ferrari abbia ancora la macchina migliore, ci sono stati davanti per la maggior parte del weekend. Abbiamo sicuramente del lavoro da fare, ma siamo in lotta e sarà bella ravvicinata, dobbiamo tenere la testa bassa e continuare a lavorare".

77 | VALTTERI BOTTAS

"Sono assolutamente rattristato, mi fa molto male, ma queste sono le corse, alcuni giorni sono buoni, alcuni giorni sono cattivi e alcuni giorni sono molto brutti. Un piccolo frammento di detriti ha distrutto l'intero weekend. La macchina sembrava davvero buona e noi eravamo veloci, pensavo di avere tutto sotto controllo sulla ripartenza della Safety Car, ma poi improvvisamente il mio pneumatico è esploso. E' un bene che la nostra squadra abbia vinto oggi, ma sono ovviamente molto deluso, ci riproverò tra due settimane".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL

"Non siamo del tutto contenti, perché avremmo potuto vincere, anzi, ero molto preoccupato di perdere la posizione al momento della ripartenza, ma ci sono anche tanti aspetti positivi da prendere da questa gara. Ora è facile per tutti dire che è stato un rischio troppo grande, ma stavo guidando a 330 km/h sul rettilineo, non c'era alcun riferimento a sinistra e non avevo molte opzioni: Lewis era a destra, mentre Valtteri era avanti, ma non potevo davvero andare a destra. A parte ciò, penso che sia stata una gara molto buona; ho avuto un buon passo e aveva tutto sotto controllo, comunque è così che va, ogni tanto: ho avuto la possibilità di vincere e ci ho provato, non ha funzionato, è stata una decisione veloce, quindi c'era la possibilità che non sarebbe andata bene. Penso che dobbiamo guardare avanti, perché oggi avevamo una macchina forte. Dobbiamo rimanere "affamati" e continuare a lavorare".

7 | KIMI RAIKKONEN

"Non è stata la gara più facile, o più divertente: dopo l'incidente con Esteban nel primo giro, sono dovuto rientrare per cambiare il musetto e passare alle gomme morbide, non so se la mia macchina sia stata danneggiata, ma nel complesso le gomme erano un po' discontinue nell'andamento, stavo lottando per mantenerle abbastanza calde e ho avuto alcuni momenti difficili. Ho cercato di stare fuori dai guai, spingere quando mi sembrava giusto farlo e fare la mia gara, mi aspettavo che succedesse qualcosa prima o poi, non è mai troppo tardi, devi essere pronto. Siamo abbastanza fiduciosi per il futuro, perché abbiamo la velocità, e questa è la cosa principale, abbiamo solo bisogno di minimizzare tutti gli errori per essere davanti tutto il tempo. Mi prendo felicemente questo secondo posto, considerata la gara di oggi"

RED BULL

3 | DANIEL RICCIARDO

"Sicuramente è stata una gara caotica e credo che ne abbiamo causato la maggior parte. Ho visto alcuni replay e l'unica cosa che entrambi possiamo dire è il dispiacere per il team. Questa è l'ultima cosa che volevamo fare. Vogliamo essere in grado di correre e sono grato che la squadra ci abbia permesso di correre. Stavamo correndo forte e alla fine ci è costato questo. Non parlerò dell'incidente, ma questo è stato lo scenario peggiore possibile. Mi scuserò personalmente con il team e ancora una volta mi dispiace".

33 | MAX VERSTAPPEN

"Oggi è stato davvero deludente per il team e abbiamo perso molti punti inutilmente. Non penso che dovremmo parlare di colpa, perché alla fine della giornata corriamo per una squadra e rappresentiamo molte persone, quindi quando ciò accade non è un bene per entrambi. Prima dell'incidente si è trattato di una gara difficile ma equa, penso che ci siamo dati abbastanza spazio, ma quello che è successo dopo non è buono. Impareremo da questo e dobbiamo assicurarci che non accada di nuovo. Non penso che non lasciarci più gareggiare sia la via da seguire, ma naturalmente ne parleremo come una squadra. Siamo sempre molto leali l'uno con l'altro e abbiamo parlato immediatamente di questo. Per ora, mi dispiace e voglio scusarmi con le persone che rappresentiamo qui e in fabbrica".

1 commento

Prendi parte alla discussione
  1. FrAnZ
    #1 FrAnZ 30 aprile, 2018, 18:33

    #Ver33Out1Gp

    Reply this comment

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.