F1 | GP Azerbaijan 2019, libere: Mercedes, Ferrari, Red Bull

F1
GP Azerbaijan 2019, libere: Mercedes, Ferrari, Red Bull

Giornata travagliata per i team sul circuito di Baku di 26 Aprile 2019, 20:10

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull dopo le prime prove libere del Gran Premio dell'Azerbaijan.

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON

"E' stata una giornata un po' strana, ma mi sono comunque divertito, la FP2 è andata molto bene, sono stato più a mio agio in macchina di quanto non fosse rispetto all'anno scorso, ma le Ferrari sono chiaramente molto veloci e sembra che siano un po' più avanti di noi, quindi dovremo investigare, per vedere dove stiamo perdendo terreno rispetto a loro. È improbabile che troveremo sette decimi durante la notte, ma faremo tutto il possibile per spingere la macchina nella giusta direzione. Dovrebbe essere una bella lotta domani, sono sempre pronto a lottare e penso che sia ciò che i fan vogliono vedere, quindi non vedo l'ora che arrivi domani".

77 | VALTTERI BOTTAS

"E' stata una giornata abbastanza travagliata che ha reso la FP2 più importante del solito, abbiamo cercato di massimizzare il tempo in pista, modificando il nostro piano di lavoro dopo la sospensione della FP1. E' sempre un po' complicato trovare il ritmo a Baku e ci vuole un po' di tempo: non è stato facile portare la mescola media alle temperature giuste oggi. Domani dovremmo essere in grado di ottenere un po' più di prestazione nelle gomme, i nostri long run sono andati bene e il ritmo non è sembrato troppo lento, ma siamo un po' indietro sul giro secco".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL

“È stato un venerdì piuttosto complicato, perché abbiamo potuto girare poco e la pista era scivolosa e sporca. Però è stato divertente, ci è voluto un po’ per prendere il ritmo ma nel complesso mi sono sentito a mio agio in macchina. Domani probabilmente avremo maggiori elementi per farci un’idea più chiara dei valori in campo, perché se è vero che al volante mi trovavo bene, è anche vero che di sicuro c’è ancora margine per migliorare. Domani lavoreremo ancora perché è fondamentale prendere il ritmo, entrare in massima sintonia con la vettura e avere totale confidenza con il tracciato. Credo che la qualifica sarà molto serrata, perché immagino che anche i nostri rivali domani saranno molto veloci”.

16 | CHARLES LECLERC

“Dopo la giornata di oggi è difficile definire esattamente i valori in campo, specialmente nei long run dove il traffico ha fatto la differenza. In condizione di qualifica mi sono sentito a mio agio ma anche in questo caso non possiamo sapere il livello di competitività dei nostri rivali su questa pista. Nel complesso ho avuto delle buone sensazioni. Dobbiamo tuttavia ancora lavorare parecchio per riuscire ad estrarre il massimo potenziale dalla SF90 ed è quello su cui ci concentreremo nell’ultima sessione di prove libere. Se ci riusciamo possiamo essere competitivi”.

a

RED BULL

10 | PIERRE GASLY

"Negli short run, i giri erano un po' poco consistenti, ma penso che abbiamo un buon potenziale se riusciamo a mettere tutto insieme. Sono abbastanza soddisfatto dei long run. Naturalmente avremmo voluto girare di più in FP1, ma penso che siamo riusciti a fare tutto ciò che volevamo in FP2. La macchina sta migliorando sempre di più e sono contento della sensazione che sto provando al momento. La Ferrari è sembrata molto più veloce oggi, ma vedremo cosa potremo fare domani in qualifica e, come ho detto, abbiamo una buona macchina, quindi questo è positivo".

33 | MAX VERSTAPPEN

"La mancanza di prove questa mattina non ci ha veramente danneggiato, perché è stato così per tutti e la FP2 è sempre la sessione più importante di un venerdì. La pista è molto scivolosa e come si poteva vedere era molto facile arrivare al bloccaggio e andare larghi, quindi era importante completare quanti più giri possibili e abituarsi alle condizioni della pista. Devi guidare fino al limite della macchina con l'aderenza che hai, specialmente su un tracciato stradale a bassa aderenza come questo, e devi essere pronto ad adattarti. Sono soddisfatto di ciò che abbiamo raggiunto oggi e ora esamineremo i dati, poiché ci sono sempre aree da migliorare, ma è soprattutto la messa a punto da migliorare. Non abbiamo molte aspettative o previsioni in vista di domani, ma il bilanciamento iniziale sembra buono e abbiamo completato un buon numero di giri su entrambi i pneumatici".

Condividi